Google offre risarcimento all’uomo che aveva comprato il dominio google.com

14 ottobre 201521 commenti

La scorsa settimana un normale impiegato di Google era riuscito ad acquistare il dominio google.com attraverso il servizio Domains, dello stesso Google.

L’impiegato, tale Sanmay Ved, per poco più di 10 dollari era riuscito ad acquistare il dominio più famoso del mondo, anche se per pochi secondi, prima che Google si accorgesse dell’errore e annullasse la transazione. La storia però non è finita qui.

Pare che in Google, infatti, una volta resisi conto dell’errore, abbiano provveduto a risarcire l’impiegato con una – ingente a quanto sembra- somma di denaro. Denaro che è stato devoluto poi dallo stesso Sanmay in beneficienza.

“Non mi interessano i soldi”, ha affermato l’impiegato in una intervista fatta da Business Insider, “l’ho fatto per far vedere che le persone possono scovare bug anche senza avere i soldi come obiettivo”.

Sanmay Vad ha donato, quindi, il suo risarcimento ad una fondazione indiana di nome “The Art of Living India”, che permette ai ragazzi delle zone più povere dell’India di poter ricevere una istruzione.

La quantità precisa del risarcimento, o meglio della donazione, non è stata riportata ufficialmente. Ma si parla di più di 10mila dollari. Cifra che, per quanto alta, non è molto distante da ciò che giornalmente concede Google ai cosiddetti “White Hat” hackers. Ovvero a quegli hackers che si occupano di scovare bug nei vari sistemi in cambio di denaro. Si parla, infatti, di guadagni che vanno dai 100 ai 20.000 dollari.

Vicenda conclusa, dunque. E anche in maniera positiva. Visto che grazie ai soldi di Sanmay alcuni ragazzi indiani potranno ricevere una istruzione.

Anche se forse sarebbe stato più divertente se Google avesse perso il suo dominio…

 

Loading...
  • ¤ Commentatore ¤

    Se lo avesse perso avrei riso non so quanto.

    • Lucart98

      Non avrebbe potuto perderlo poiché il bug riguardava la disponibilità, non il reale possesso del dominio. Comunque sì, sarebbe stato divertente. ???

  • Stroncatore

    Il risarcimento legittima il diritto al possesso del dominio da parte dell’acquirente: la somma è per chiudere “amichevolmente” la questione. Capisco la generosità d’animo, ma se gli hanno offerto una qualsiasi somma è segno che, con un buon avvocato e con la giustizia americana che di regola tutela il singolo di fronte ai colossi, poteva spuntare MOLTO di più. Il dominio di Google ha un valore inestimabile!

    • khepfx

      La realtà è che lui stesso ha denunciato a Google il bug, che è stato retribuito, quando lui ha annunciato che i soldi sarebbero andati in beneficenza Google ha raddoppiato la cifra della retribuzione. Niente avvocati, niente giustizia americana, solo buonsenso.

      • olè

        buon senso? alla fine secondo me è solo una cosa ipocrita, non vedo perchè avere i soldi significhi per forza di cose essere malvagi mah

        • khepfx

          Dove ho scritto questo? Ho solamente detto che Google ha avuto il buonsenso e anche il fiuto affaristico di regalarsi pubblicità facendo del bene.

          • olè

            ah ok lo avevo inteso da un punto di vista moralistico, chiedo venia

          • Stroncatore

            La pubblicità se l’è fatta, ma negativa. Come se qualcuno riuscisse a entrare nel mio account di eBanking utilizzando credenziali non mie.

          • Michel Bianchi

            ?! ma dove l’hai tirata fuori questa storia ,il dominio era stato messo disponibile per errore ,il dipendente l’ha acquistato per dimostrare l’errore.

            Quindi bravo dipendente nell’accogersi dell’errore e a donare i soldi in beneficenza

            Brava google a premiare il suo dipendente (nessuno la costretta)

            Tutti hanno “vinto” in questa storia ,specialmente i bambini che potranno studiare con questo denaro

    • Simone

      No, non c’è nessuna questione, non solo il dominio è gia proprietà di Google, ma inoltre non è legale comprare domini/usare/vendere domini che contengono marchi registrati. L acquisto è semplicemente nullo per impossibilità della prestazione.

      • enriquezdelaplaya

        Vecchio mio, come hai fatto?!??

    • alcarin747

      no, come hanno ricordato più sopra il fatto che fosse disponibile era un bug, il dominio era di proprietà di google e questo non l’avrebbe discusso nessun avvocato. Come se io ti vendessi (con tanto di contratto) la fontana di Trevi :) L’hanno risarcito perchè cmq ha evidenziato un bug del sistema (la disponibilità all’acquisto di un sito evidentemente non comprabile) che magari si poteva avere anche su altri siti non comprabili però (chissà perchè) disponibili.

    • honey84

      infatti io gli avrei kiesto molti + soldi!!

  • rexandrex

    almeno i due nuovi nexus 5 potevano regalarglieli…

  • Audace 62

    Grande.. Da applausi

  • 10.000$ un ingente somma?
    Siamo seri su…

    • Max 137

      Tu in quanto li guadagni?

      • Forse, non hai compreso la valutazione in rapporto a ciò che rappresenta Google.
        Quindi cosa c’entra in quanto tempo io, tu, o un’altra persona guadagnano 10.000$ (?)
        Mediamente equivalgono a 5 mensilità, (non per tutti) ma non sono certo una =ingente somma=
        Dati in beneficenza?
        Ogni tanto, penso a tutta la generosità, di tutto questo mondo di benefattori, perdona il mio sarcasmo, ma quantomeno avrebbe già dovuto essere cancellato l’analfabetismo?!
        Concludendo, lo trovo poco credibile.

  • simone14000

    Finalmente avete aggiornato l’app androidiani. Però ancora irrisolto il problema che ad ogni ritorno in app, mi rimanda alla home del blog e non riprende dalla notizia lasciata aperta per rispondere per esempio su whatsapp o per fare altro.
    Risolvete, grazie.

  • Tirio99

    Androidiani in material design: il mondo può crollare

  • Manuel Olivo

    Ho ricevuto l’aggiornamento di Androidiani, l’app è diventata bellissima e per adesso funziona abbastanza bene, bravi ? :)