Samsung Galaxy S4, prestazioni benchmark alterate grazie a potenziamenti “ad hoc”?

30 Luglio 201346 commenti

Una curiosa scoperta è stata effettuata dai ragazzi del famoso portale americano AnandTech. Sembra infatti che i risultati di Samsung Galaxy S4 su varie piattaforme di benchmark siano "alterati", in quanto la GPU del device sottoposto ai test raggiunge frequenze mai disponibili nell'uso comune.

Le rilevazioni hanno dimostrato che la GPU PowerVR SGX 544MP3, operante normalmente alla frequenza di 480 MHz, subisce in realtà un overclock quando il terminale è sottoposto a benchmark come AnTuTu, Quadrant, GLBenchmark 2.5.1 e altri, arrivando a operare alla frequenza di 533 MHz, cosa che garantisce un incremento prestazionale e dunque risultati migliori nel test.

Le prove hanno inoltre evidenziato che tale frequenza non viene mai raggiunta nell’utilizzo comune, in quanto giochi e apps vengono limitati a 480 MHz. Una prova effettuata con GLBenchmark 2.7.0, esente dal “problema”, ha mostrato prestazioni inferiori di circa l’11%.

Questo tipo di comportamento si riscontra anche sul versante CPU: in questo caso però i cores vengono semplicemente spinti al massimo delle proprie capacità, a frequenze in ogni caso disponibili anche nell’utilizzo quotidiano.

Andando ancora più a fondo, sembra che l’oigine di questo comportamento sia da ricercare nell’applicazione TwDVFSApp.apk, che si occupa di regolare voltaggi e frequenze dei componenti, e che contiene l’esplicativa stringa “BenchmarkBooster”.

Screen Shot 2013-07-17 at 6.57.13 PM_575px

Come vedete, nella zona evidenziata è presente una “whitelist” di applicazioni a cui garantire l’accesso alla modalità boost. Curiosamente, non è presente GL Benchmark 2.5.1, anche se il comportamento del device non lascia dubbi. Le rilevazioni trovano dunque conferma: non c’è benchmark che spaventi i Galaxy S4 Exynos,  ora sappiamo anche perchè. 

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com