Texas Instruments aggiorna i driver della GPU del Galaxy Nexus: buone speranze per Android 4.4?

9 novembre 201338 commenti
Da quest’ultima release Android, ovvero KitKat 4.4, abbiamo appreso con molta sorpresa che Google non aggiornerà ufficialmente il buon vecchio Samsung Galaxy Nexus. Quest’ultimo purtroppo sarebbe stato abbandonato a causa del SoC del quale è dotato, ovvero un Texas Instruments, azienda che ormai ha abbandonato il mercato Android. Nonostante le ultime brutte notizie sembra che ci siano alcune novità.

Le grandi community Android sono attualmente al lavoro sulle prime Custom ROM basate su Android 4.4 per Galaxy Nexus, e durante le ultime ore sembra che Texas Instruments abbia deciso di dare un piccolo aiuto agli sviluppatori.

Il produttore del processore del Galaxy Nexus avrebbe aggiornato ufficialmente i driver della GPU in modo tale da aiutare gli sviluppatori a realizzare un porting di Android 4.4 molto fedele e funzionale.

Ancora non sappiamo se la scelta di abbandonare il Galaxy Nexus sia causata dal processore TI, ma dopo quest’ultimo aggiornamento potrebbe esserci un’inversione di rotta.

Non ci resta che attendere le prime novità per il Google-Phone realizzato da Samsung.

 

  • alessandro

    https://www.change.org/petitions/google-update-the-galaxy-nexus-with-android-4-4-kitkat nel frattempo la petizione è quasi arrivata a 25000 firme!!

    • Massimo A. Carofano

      Alessandroi purtroppo le raccolte firme sono carta straccia..Sai quante ne ho firmate per il Galaxy S2 ed il suo dannato SoC Exynos?Bah, tempo perso..Però tentar non nuoce..

    • Villa Maia

      Il Nexus ritengo debba essere aggiornato (ho firmato anch’io la petizione, pur essendo passato al Nexus 5). E’ tuttora un telefono che non ha nulla da invidiare agli attuali top di gamma. Inoltre, mantiene il valore nel tempo (a differenza di tanti top di gamma).

  • Pingback: Texas Instruments aggiorna i driver della GPU del Galaxy Nexus: buone speranze per Android 4.4? - WikiFeed

  • giorgio

    Da notare il galaxy nexus che costa più di nexus 5 32gb

    • Alessandro Pisano

      ma a parte questo, cavolo, google sta vendendo telefoni al top a partire da 350 euro…io penso che se inviano un segnale come questo mancato aggiornamento, è per invogliare un po gli utenti a fare un altro acquisto, non penso che si possa mantenere uno sviluppo (specialmente dispendioso come quello di google) solo con i soldi dei vecchi galaxy nexus…
      sono stati corretti, hanno mantenuto i patti per gli aggiornamenti dovuti, regalando a questo device ben 4 versioni di android, esattamente quello che dovevano, ma ora basta, che si comprino il nuovo, oppure si arrangiano con le ottime custom rom…hanno altro da fare a mountain view, non stare dietro a un terminale indietro di 2 anni che non frutterà più nulla a loro

  • Fabio Gilè

    La petizione è stata inviata al Signor Sundar Pichai…

    Texas Instrument dicono che ha rilasciato i driver nuovi…

    Ma tanto visto che sono passati i 18 mesi Google non farà nulla; tante belle ca***ate sull’ eliminare la frammentazione (con tiratina di orecchie ai costruttori, ma si la gente dimentica in fretta), gira sui modelli con 512mb, e poi abbandonano COSI’ il Nexus più venduto (la petizione dimostra quanti sono inca***ti)…hai perso la mia fiducia Google (da adesso ti vedrò alla pari degli altri, e dei commenti degli altri non me ne frega nulla…alla fine sono io a decidere se cacciare i soldi o meno per un nuovo Nexus, ed in tanti di quelli inca***ti la pensiamo alla stessa maniera, leggendo i commenti http://productforums.google.com/forum/#!category-topic/nexus/galaxy-nexus/SR5006ywCdg%5B226-250-false%5D).

    • Massimo A. Carofano

      La penso essattamente come te, da possessore di Galaxy S2..
      Il mio prossimo smartphone probabilmente sarà un Hoppo Find o uno Xiaomi Mi3..A proposito, in Xiaomi ora ci lavora Hugo Barra, ex vicepresidente sezione Android di Google..Ottimo!

      • andrea fava

        con s2 se sei un po’ intraprendente puoi montare circa un centinaio di rom cucinate comprese alcune che sono un porting dei sistemi nexus .. Invece di lamentarsi per delle cose stupide bisogna ragionare e convincersi che non c’è alcun obbligo da parte di nessun costruttore di aggiornare all’infinito i vari modelli. Se anche Google ha deciso di non aggiornare oltre i 18 mesi mettetevi tutti l’anima in pace e datevi da fare per montare sistemi diversi da quelli ufficiali, con gli aggiornamenti che vi faranno capire che non servono a un kazzo se non a dire “io ce l’ho più aggiornato”.

        • Massimo A. Carofano

          Andrea è quello che ho scritto..Non serve a nulla lamentarsi..I produttori seguono i prodotti per circa due anni, e poi sono liberissimi di fregarsene.
          Io infatti su Galaxy S2 monto la Blumak2000 con kernel Apolo..E ne ho provate tantissime..Però il problema è che spesso ci mette lo zampino il produttore del SoC, che smette di aggiornare le sorgenti driver..E non è giusto..Dovrebbero continuare il supporto per almeno 1 anno dopo l’ultima unità venduta..Si lo so, è un concetto molto particolare, però se ci pensi fila..Oggi vendo l’ultimo SoC Exynos?Bene, per un anno devo tener aggiornati le sorgenti..
          Però stiamo parlando di aria fritta, hanno i loro interessi..

          • Kouta84

            in realtà la soluzione sarebbe non legare i driver ad una singola versione del so, già c’è un livello astratto per i driver, non capisco il perchè ad ogni minchia di relase ci debbano essere problemi con i driver compatibili o meno, sopratutto per le cpu.

          • Massimo A. Carofano

            Si appunto..Potrebbero proprio stratificare meglio Android così da poter perlomeno aggiornare le funzionalità a tutti..

          • giacomofurlan

            AOSP è un progetto distaccato dal kernel. Puoi far girare una versione più recente su un kernel precedente.

        • alex

          Guarda che non c sn solo persone come te, che sono brave nel modding. C sn anche persone come me che non ne sanno nulla e non vogliono perdere la garanzia con l’ulteriore rischio di bloccare il telefono se qualcosa va storto!

          • andrea fava

            questo non vuol dire che comunque esista qualche obbligo (anche morale se vuoi) da parte di chicchessia di aggiornare i telefoni.Credo che sia ora di capire che tutti devono guadagnare e non aggiornare vuol dire spingere parte degli utenti a spendere. Non sarà corretto ma è la realtà.Frignare non è serve,imparare il modding sì. Prova senza paura, è facile e meno rischioso di quello che si legge in giro.

    • giacomofurlan

      Come cellulare da sviluppo, se hai i driver compilare il kernel ed il progetto AOSP è solo questione di tempo, ma il risultato è il medesimo. TI ha fatto un regalo enorme alla community, se non ci sono altri driver proprietari non capisco l’astio. Google al momento del rilascio ha dichiarato i 18 mesi, se non si è sviluppatori in primis (almeno fino al Galaxy Nexus) non si sarebbe dovuto comprare un dispositivo Nexus, questi dispositivi sono (erano?) fatti per essere modificati nel sistema operativo, per dare la possibilità alla community di essere creativa. Dal 4 in poi c’è stato il forte marketing commerciale, quindi il discorso cambia.

      • Fabio Gilè

        Buffa teoria…quindi sono SOLO per sviluppatori?
        Quindi se avessi voluto un android che riceveva per primo gli aggiornamenti all’ultima versione, quale avrei dovuto prendere? (visto che il GNexus è uscito prima del Nexus4)…mah

        • giacomofurlan

          La serie Nexus è sempre stata annunciata come serie di sviluppo. Dal 4 in poi la Google ha ufficializzato la linea come qualcosa di commerciale. Semplicemente prima utilizzava dispositivi esterni (HTC Dream e HTC Magic), quindi per lo sviluppo e per aver maggior potere decisionale sul dispositivo si è affidata ad un branding più serrato (la serie Nexus per contraddistinguerla, appunto, dai cellulari “normali”).

          Mi dispiace se sei arrivato dopo e non ne eri a conoscenza. Dopotutto i produttori hanno sempre proposto delle alternative “proprietarie” leggermente più potenti, ad uso commerciale.

          • Fabio Gilè

            Ma leggi, o fai finta di leggere?
            Non hai risposto alla mia domanda…

            Si ok, commerciale o non commerciale, sviluppatori o non (che poi lo sappiamo che è il più facile da moddare), la fata morgana, ecc ecc…la mia domanda era un’ altra…

            Peccato non posso sottolineartela:

            Se avessi voluto un dispositivo sempre aggiornato per primo rispetto agli altri, quale smartphone avrei dovuto prendere se non un Nexus? (e guarda che non sono l’unico che compra un Nexus per ricevere gli aggiornamenti, quindi le novità di android, subito rispetto agli altri smartphone di Samsung, HTC, ecc che devono aspettare mesi, sempre se poi le ricevono).

            Ogni giorno se ne legge una nuova…

          • Ivan

            la tecnologia continua ad andare avanti a velocità impressionante, per cui non può esistere un dispositivo (smartphone, notebook ecc…) che garantisca aggiornamenti virtualmente infiniti. Google ha messo questo tetto di 18 mesi, non perché si sia sognato questo numero di notte, ma perché ha stretto partnership con i produttori hardware, per garantire per 18 mesi gli aggiornamenti driver necessari ad aiutarli a sviluppare nuove soluzioni e capacità in android. Una volta che il produttore non fornisce più assistenza, google non può fare il lavoro proprio e quello degli altri.
            Però a differenza di tutti i produttori, google cmq permette al massimo livello di fare custom rom, e di tenere aggiornati la maggiorparte dei nexus in maniera oramai semplicissima. Che si può volere di più???

          • Francesco

            Non è cosa si voleva in più ma cosa ci si aspettava, si credeva che Big G e i suoi Nexus fossero differenti, e sono stati spacciati come tali bellamente da tutto il web, e ora invece scopriamo che non cambia nulla o quasi, e io come possessore di Gnexus sono rimasto un po’ spiazzato ma molto deluso da quello che credevo essere Google tutto qui. Per questo così tanto clamore !

          • giacomofurlan

            Questa ROM ha un glitch grafico durante la rotazione dello schermo ed il lock, per il resto funziona a meraviglia:

            http://forum.xda-developers.com/showthread.php?t=2507846

            Aspetti un mesetto e ce l’avrai perfettamente funzionante. Oppure trovi un’altra ROM AOSP, che non differisce da un eventuale OTA ufficiale.

          • Francesco

            non è questo il punto (monto già una rom diversa e sto aspettando la 4.4 con calma per avere una rom moddata a dovere ;) ) so benissimo che non ci saranno pressochè differenze apparte per una cosa…il concetto di fondo; al tempo mi convinsi di questo terminale perchè essendo un Nexus sarebbe stato seguito da Google e non solo :D era già il più moddato quando mi decisi dell’acquisto, ora però capisco che è “solo” il più moddato e che google è una delle tante multinazionali produttrici di ottimi device come le altre. Tutto qui :) solo che almeno io non la pensavo così. Ma magari mi sono illuso io che google fosse diversa ;)

          • giacomofurlan

            No è differente: eri disinformato. Google non ha mai nascosto i piani di aggiornamento, nessuno ti ha illuso a parte te stesso. Dopotutto anche Google vuole guadagnarci, non è un ente di carità. È già tanto che l’AOSP sia opensource (immagino sia stato il prezzo da pagare affinché Android potesse essere così famoso).

      • http://urli.st/67n-My-works-on-xda-developerscom Enrico Cid

        TI non ha fatto nessun regalo … quelli sono driver compatibili con Jellybean, non con KitKat, che evidentemente erano stati sviluppati/testati prima della fuoriuscita dal mercato della stessa azienda, per questo li hanno rilasciati, ma saranno comunque inutilizzabili per sviluppare la 4.4 e il motivo l’ho linkato nella prima risposta a questa discussione.

      • ilvanni

        Scusa ma il tuo ragionamento sta come una mela in un piatto di pesce… inutile. I Nexus non servono solo per gli sviluppatori ma anche per tutta quella gente che magari compra dispositivi nexus per affidarsi alla serietà di un supervisor (google) ed alla comodità di un sistema stock (oltre che per altre ragioni di cui si è già parlato miliardi di volte). Fra l’altro scusa, tu sei uno sviluppatore? Se tu lo fossi ti lamenteresti anche tu in quanto con le nuove funzionalità a livello di core sulla 4.4 direi che pure gli sviluppatori dovrebbero preoccuparsi di comprare un nuovo dispositivo che supporti questa nuova versione, pena rimanere un passo indietro nello sviluppo di nuove features, app e gingilli vari. Data l’ora, buon appetito.

        • giacomofurlan

          Io son sviluppatore e non mi faccio problemi a fare il backport di eventuali patch del kernel (ma di grosse novità per l’hardware del GN non ce ne sono) e compilarmi i sorgenti AOSP con il kernel e driver precedenti. Alla fine KK funziona benissimo anche con il kernel 3.0.

    • Emanuele Principi

      Non possiamo pensare che i device vengano supportati all’infinito , prima o poi succede che alcuni prodotti vengano lasciati indietro , vuoi per limiti tecnologici , vuoi per ragioni di mercato (non dimenticare che le ultime due versioni Nexus sono prodotte da LG) , non me la prenderei così tanto .

  • Pingback: Texas Instruments aggiorna i driver della GPU del Galaxy Nexus: buone speranze per Android 4.4? | Notizie, guide e news quotidiane!

  • http://urli.st/67n-My-works-on-xda-developerscom Enrico Cid

    Si, ma se leggete il resto delal discussione si arriva a conclusioni differenti…

    http://forum.xda-developers.com/showpost.php?p=47160722&postcount=309

    questo è da leggere… in poche parole i driver non risolvono un bel niente … addirittura il tizio dice che sono stravaganti perche sono solo una versione aggiornata per jellybean (che il nexus non ha mai ricevuto dal momento che é rimasto a quelli di ics, anche con Jellybean, e che il kernel non é cambiato dalla v 3.0.X0+ ) e non per kitkat…. e vanno adattati comunque perché sono ddk18 e dovrebbero essere ddk19+ e l’hwcomposer/surfaceflinger etc etc ha bisogno di composer 1.1, che il nexus non ha e che richiede kernel 3.4 patchato che a detta del tizio può farlo solo la TI e che anche se ci stanno riuscendo su xda, comunque sarebbe un lavoro di hacking e tip-top dato che questa cosa dovrebbe farlo la casa proprietaria dei drivers… è tutta una questione di moduli kernel che ddevono essere patchati per essere adattati ai driver della GPU, quindi il problema è la GPU vecchia, x questo c’è bisogno dell’ incremento almeno alla 3.1.xx per aumentare la compatibilità hardware, come per il N7
    e non lo dico Io, lo dicono sviluppatori

    secondo me è un lavorone assurdo, per questo considero le rom uscite un porting e basta… un miscuglio tra jellybean, kitkat per via degli elementi di tema e la gapps anche lo sono… niente di più lontano da kitkat, un porting e i porting sono sempre incompleti…
    a detta di queste persone che hanno continuato la discussione, addirittura i problemi dei glitches e reboot possono essere dovuti ad altro, non solo ai driver della gpu…

    http://forum.xda-developers.com/showpost.php?p=47271130&postcount=418

    quindi io non darei peso a queste notizie, questi sono driver nuovi, è vero, ma comunque vecchi… certo più nuovi di quelli che il nexus ha attualmente, ma comunque obsoleti e non per kitkat, ma per jellybean che è un’altra cosa…

    basta leggere un articolo completo dove vengono spiegati i cambiamenti introdotti, importanti, con kitkat, per capire che stiamo parlando di zero speranze per il nexus di supportare al 100% kitkat… lack of UP TO DATE drivers binaries …
    fine del discorso…

  • simone

    Google ha dato aggiornamenti per 18 mesi!!! E si è quasi rotto il cazzo di noi che abbiamo il nexus che ricevono aggiornamenti e quindi nn comprano il nuovo neuxs5 che la fatto a fa sto nexus 5 se nessuno lo compra? Io sono tentato a comprarlo se avevo android 44 sul mio nexus mm me lo sarei mai comprato il nuovo ed e giusto così!

    • http://urli.st/67n-My-works-on-xda-developerscom Enrico Cid

      il problema non è Google, il problema è la casa produttrice della GPU, la TI (Texas Instruments), che non rilascerà una versione aggiornata dei driver e dei moduli necessari al kernel compatibili con KitKat, e dal momento che è uscita dal mercato, questo non accadrà mai. Sarebbe accaduto (e accadrà) lo stesso se la nvidia avesse smesso di supportare il Nexus 7, che monta un tegra a 12 core… Google puo fare ben poco …
      E’ come se tu avessi un portatile, ci vuoi mettere Linux, ma non ti funzionano tutte le periferiche hardware perché non hai il supporto della casa produttrice… non puoi farci niente, nemmeno aggiornando il kernel

      • giacomofurlan

        Scusa Enrico, ma hai letto almeno il titolo dell’articolo?

        Riporto poi uno stralcio dello scritto:
        “Il produttore del processore del Galaxy Nexus avrebbe aggiornato ufficialmente i driver della GPU in modo tale da aiutare gli sviluppatori a realizzare un porting di Android 4.4 molto fedele e funzionale.”

        Effettivamente non si capisce con il condizionale se la notizia sia certa o meno, ma sembra più un condizionale di circostanza di un evento effettivamente avvenuto.

        • http://urli.st/67n-My-works-on-xda-developerscom Enrico Cid

          ho letto… il produttore secondo me ha rilasciato dei drivers che erano in sviluppo/testing in azienda, infatti rimango dell’idea che porting o non porting, i driver non permetteranno di migliorare quello che già c’è su xda, perché sono drivers per Jellybean e non per KitKat… preferirei una versione di Jellybean stabile ed esente dai noti bug di connettività, piuttosto che un porting della 4.4 … :)
          se leggi la mia risposta sopra, ho messo dei link dove viene spiegato cosa sono questi “nuovi” vecchi driver :)

  • edo_nabz

    Vabbè, non è così grave se Google non aggiorna. Ho già messo una ROM con 4.4 che a parte qualche artefatto nella rotazione dello schermo, dovuto proprio ai driver, funziona benissimo. Con questi driver non ci saranno problemi

  • stranostrano

    Credo che Enrico cid abbia ragione. Oltre il post su xda cui si riferisce, c’é anche quello di “aosp”, rd di xda, che si riferisce ad un “driver” di un anno fa che é qui http://omapzoom.org/?p=device/ti/proprietary-open.git;a=commit;h=8137028adad92178573b3448f833e1f0338c20db
    Forse ci si può lavorare ma sarà dura. Ho sentito di prove passando da ashmem a pmem, ma i risultati non sembrano entusiasmanti. Vedremo

  • Pingback: Texas Instruments aggiorna i driver della GPU del Galaxy Nexus: buone speranze per Android 4.4? | Mobile Center

  • tonyno.o

    scusate ma questi driver funzioneranno anche sul motorola razr che ha il ti omap 44300?