Per Cyanogen tempi difficili, ma nuovi device ricevono il supporto ufficiale

14 Settembre 201620 commenti

Da sempre una delle rom più conosciute ed utilizzate nel panorama Android risulta essere la CyanogenMod, la quale ha subito una serie di cambiamenti del corso degli ultimi anni. Infatti, al fine di stringere partnership con alcuni produttori di smartphone (come OnePlus in passato, ndr.), il team di sviluppatori ha dovuto creare una società vera e propria, per l'appunto Cyanogen Inc., oltre che dividere lo sviluppo della ROM su due rami principali.


Come molti di voi ricorderanno, Cyanogen ha scelto di differenziare lo sviluppo delle ROM montate di fabbrica su alcuni device, chiamando questa versione della custom ROM Cyanogen OS, inserendo novità non presenti nella normale CyanogenMod che tutti conosciamo e che, con molta probabilità, avremo montato almeno una volta su un nostro dispositivo Android.

Quest’oggi, però, a qualche mese di distanza dall’annuncio della creazione di Cyanogen Inc., il suo fondatore, Steve Kondik ha confermato in alcune interviste che la compagnia sarebbe in difficoltà non irrilevanti. Infatti, anche per via dei pochi device che hanno scelto di montare Cyanogen OS dopo il boom inizialela società starebbe facendo di tutto per non perdere parte delle menti geniali presenti all’interno dello staff. Quest’ultimi, forse demotivati dall’andamento della crescita di Cyanogen Inc., sarebbero intenzionati a lasciare la compagnia in favore di altre spiagge, dove mettere tutta la propria conoscenza in gioco per nuovi progetti. Se ciò non bastasse, molti hanno già lasciato la “barca”, in quanto il parco dipendenti sarebbe già passato da una ventina a circa una dozzina. Non c’è quindi una certezza per quanto riguarda il futuro della società di sviluppatori, come non v’è certezza sul futuro sviluppo della ROM stessa.

Tuttavia, gli sviluppatori stanno continuando a lavorare sodo sia per l’ultima distribuzione del sistema operativo di Google, Android Nougat, e quindi per la conseguente Cyanogen 14, sia per quanto concerne l’introduzione di nuovi dispositivi nell’elenco di quelli supportati ufficialmente. Notizia di oggi riguarda l’inizio del supporto ufficiale di alcuni device come Nvidia Shield TabletMotorola Moto X (2013), BQ Aquaris M5 e tre device della famiglia Xperia di Sony: Xperia Z, Xperia ZR ed Xperia ZL. Tutti questi dispositivi, che si aggiungono già ai tanti supportati ufficialmente, riceveranno da oggi tutte le distribuzione di CyanogenMod 13 e successive. Avete uno di questi device o un altro supportato con Cyanogen? Scriveteci nei commenti le vostre opinioni a riguardo.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com