Intel: “Android non sfrutta completamente i processori multi-core”

9 giugno 201255 commenti

Una delle tante critiche per Android riguarda i processori mobile multi-core, in quanto, secondo alcuni sostenitori, l'elaborazione richiesta dalle operazioni di uno smartphone non avrebbe bisogno di molta potenza per essere eseguita. Tra i tanti sostenitori di quest'idea troviamo la celebre Intel, che ha da poco debuttato sul mercato Android con due smartphone dotati di chipset Medfield ovviamente single-core, Lava Xolo X900 e Orange San Diego, e che ha voluto dire la sua.

Intel ha puntato molto sulla propria filosofia, sulla propria idea, credendo che ancora oggi Android non sfrutta in modo completamente efficiente i processori multi-core, ed inoltre ha puntato il dito anche contro i produttori di questi potenti SoC, i quali dovrebbero fare un maggiore sforzo per far funzionare tutto ciò in modo migliore.

Secondo Intel, l’anima di Android, considerando l’attuale livello di sviluppo, non è all’altezza di ottenere le prestazioni migliori da un chipset quad-core rispetto ad un processore dual-core; ed il discorso vale anche singolarmente per il SoC dual-core, il quale non sarebbe sfruttato completamente come un single-core.

Ovviamente la fluidità, la velocità, la reattività e molti altri fattori del sistema sono influenzati da una maggiore potenza, ma non con una netta separazione tra diverse generazioni di CPU, come ci si dovrebbe aspettare (classico esempio HTC One X vs HTC One S, quad-core vs dual-core).

Secondo il colosso di Santa Clara, dovrebbero essere propri i produttori di questi chip ad aiutare Android per ottenere il massimo delle prestazioni dai propri prodotti, poichè, conoscendoli meglio sarebbero in grado di indirizzare lo sviluppo sulla retta via; purtroppo ciò non sembra interessare a quest’ultimi.

Sicuramente lo sfogo di Intel è da prendere in considerazione, ma personalmente non penso sia tutto così negativo, anche perchè è stata un’ottima modo per poter pubblicizzare ottimamente il proprio Medfield.

L’attuale rapporto Android-processori multi-core è buono ma potrebbe sempre migliorare, poichè, penso che realmente i nostri smartphone e tablet non sfruttino la totale potenza dei propri SoC. Ovviamente questo è solamente un mio pensiero, ed il suggerimento di Intel potrebbe portare buoni risultati; delle partnership tra Android ed i grandi produttori di SoC come Nvidia, Intel, Qualcomm, Samsung e molti altri, potrebbe portare ottimi risultati per tutti.

 

Loading...
  • lorenzo nappo

    android ha bisogno necessariamente di un procio dual core per andare a meglio ma se un ottimo single core gi da il 60-70% di potenza di cui android ha bisogno, un ottimo dual core può dargliene fino al triplo della potenza che gli da il single core….
    android ha bisogno di un dual core piuttosto è di un quad core che non se ne fa una mazza!

    • Luigi Pallavicini

      quello che dici è vero infatti non comprerò un quad per un altro anno almeno, il problema è che, le case produttrici di smartphone giocano al gioco di chi ce l ha più grosso per accaparrarsi i clienti…e per evitare di restare in dietro e rischiare di chiudere i battenti tutti puntano ai quad core…basti pensare ad htc che per vendere qualcosa ha buttato fuori un cesso di terminale quad core che da più problemi che benefici…io infatti, quest anno mi sono preso l one s come primo telefono e il sony xperia U, con 190 euro si porta a casa un dual ottimizzato perfetto :) 

    • Elegos

      Ma almeno sai come funzioni un processore multi-core? :)

    • Luca

      Immagino tu abbia un telefono dual core vero?

    • –__–

      android è un sistema, come tutti i sistemi da processori multicore, qualsiasi sia la loro natura, possono attingere più potenza, non è un quad core inutile per android, è android che allo stato attuale non è capace di sfruttare

      un quad core, ma ciò non vuol dire che col tempo non ci riuscirà.

      per ora fateveli gli smartphone quad se ne sentite la necessita, perchè sicuramente saranno a lungo supportati, anche dalla community se non ufficialmente dai produttori e magari nel 2015, il vostro one x o s3 comprato oggi, con a bordo android 5.0, 6.0, 7.0, ecc avrà non solo voce in capitolo
      ma continuerà a far mangiare la polvere alla concorrenza.

      Siate lungimiranti invece di farvi foderare le orecchie dalle cavolate
      altrimenti a sto punto pure su pc ritorniamo al pentium 4 e basta,
      tanto lavora alle stesse frequenze di un attuale medio core i3/i5 no!?

      Poi quando cominci a fare multitasking pesante o ti servono
      consumi più parchi ti rendi conto di cosa hai rigettato…

      Anche gingerbread su un dual core è praticamente INUTILE
      perchè non sfrutta bene i dual core, tant’è che si vociferava
      di dover fare una versione a parte, la 2.4 per permettere il corretto
      utilizzo del dual core, cosa poi risolta con ICS

      All’epoca cosa avreste detto?
      (ma anche tutt’oggi visto che sussistono smartphone dual con ginger sopra)
      che era inutile e non ce ne facevamo niente quando serviva un mono core
      da sfruttare a pieno!?

      Non date la colpa ne ai core ne alle varie tecnologie arm o x86
      perchè se android sfruttasse a pieno anche i dual core volerebbe
      il doppio di quanto vola oggi, ma col tempo e le versioni sono certo che si arriverà a sfruttare al 100% entrambe le nuove cpu in campo mobile, bisogna
      solo avere pazienza e fare per ora una spesa che sarà duratura nel tempo.

      Dovete sempre ricordarvi che android è ufficialmente in attività da 4 anni
      ma fra le mani degli utenti in larga scala e seguito attivamente
      più o meno da 2 o 3, ce n’è ancora di strada da fare,
      è ancora un pargolo questo sistema, LASCIATELO CRESCERE E MIGLIORARE
      con fiducia visto che in così poco tempo (pensateci) questo sistema
      ha fatto grandissimi passi avanti..

      • Emanu_Lele

         Si però c’è anche da dire che su tanti telefoni dual core che girano con gingerbread ci vogliono o ci sono volute per forza le custom rom per vederli girare a dovere e chi è riuscito a passare d Ics ha notato la differenza e di parecchio. Ad ogni modo oggi come oggi spingere sulla filosofia mono core è sicuramente poco redditizio

        • lorenzo nappo

          va bè dipende non solo dal tipo di processore ma anche dall’ottimizzazione software

      • lorenzo nappo

        android è uno dei sistemi operativi sviluppati + velocemente guarda ios ad esempio dal primo iphone di circa 400 megahertz siamo passati ad un dual core da 800 megahertz che poi non è che sia così tanto….
        invece android ora 4.0 è arrivato a sfruttare le capacità di un soc dual core ma per il momento da un quad core o da un dual core android non trae nessun vantaggio….

      • Andromaca

        lol vorrei vederti installare Win 98 su un i3-i5 e poi fare il paragone con un p4 … il problema è che se non li gestisce, averne 4 8 16 si traduce solo in maggiori consumi.

      • Sand-man

        Nel 2015 I telefoni di oggi saranno tutti cestinati…bisognerebbe creare telefoni che sfruttino al meglio android per quello che è ora è non per quello che sarà, prima si deve aggiornare android poi si aggiornano i telefoni, si sà che tra un anno al massimo qualsiasi telefono di oggi sarà vecchiotto…

        • Fabrizio C.

          tranne i Galaxy Nexus, hai ragione, straquoto.

          • Sand-man

            Ovviamente il nexus no, è google li che ci lavora

      • italiotidioti

         finalmente una risposta intelligente ai tanti rosiconi che dicono stronzate perchè nn possono permettersi un quad core di ultima generazione. porca puttana, basta con sto rosik!!! io nn ho il gs3 e manco so se me lo comprerò anche se potrei permettermelo, ma nn rosiko per un cazzo. è così difficile branco di individui mediocri e idioti. anzi italioti è la parola giusta!

        • Amldc

          Il tutto detto da un non mediocre ma perfetto maleducato

      • Alessandro D’Armiento

         TL:DR

  • 6630top

    Come diceva un noto spot…la potenza è nulla senza controllo! Ed Android potrebbe essere il simbolo di questo spot

  • Emanu_Lele

    Anche ad essere d’accordo con Intel la domanda è: Perché rinunciare al dual core se il prezzo finale del telefono non ne risente rispetto ad un single core? Penso che ormai lo schermo pesi di più su prezzo finale rispetto al processore che se è single core o dual core non cambia tanto. Forse una 50ina di euro sul prezzo finale? Ad ogni modo sono d’accordo sul fatto che un quad core non serve a nulla su un telefono, ma è la stessa storia a cui si assiste con i Desktop tradizionali. Ormai si è arrivati ad un hardware così potente che il software è rimasto indietro. Ormai non si riesce più a notare la differenza di prestazioni tra un pc con Windows 7 con hardware di 2 anni fa ed un pc con windows 7 con hardware dello scorsi mese; Forse la differenza la si potrebbe notare nel comparto video ma solo con alcuni giochi che rappresentano comunque una nicchia di mercato.

  • Jerax

    Si sapeva…ecco perché ritengo oggi come oggi assolumente inutile comprare un qua core….jilly bean dovrebbe colmare questa lacuna ma da.ora a quando.uscirà i prezzi di tutti i cellulari saranno belli che scesi.

    Aspettare oggi è la scelta più saggia…

    • Emilio Lombardo

      Aspettare è la scelta più saggia in ogni momento. Lo era a gennaio, quando comprai il mio S2 a prezzo pieno, mentre adesso la stessa mediaworld lo vende a 480 euro. E lo è tuttora, con 9 milioni di preordini di S3 tra i 600 e i 700 quando per fine anno lo trovi di sicuto a 500, il che vuol dire che per natale Androidiani farà un articolo nel quale ci farà sapere di come un qualche sito online venderà l’S3 a 375 euro…

      [Ammetto che forse sto esagerando i cali di prezzo, ma non si sa mai]

      • Simone Baiocco

        480 euro è sovraprezzato, ora l s2 si trova facilmente sui 390, ma dopo tutto questo tempo è anche normale.

        • Mah

          mah…  continuo a sostenere che chi compra un device android nuovo è stupido..  se avete soldi da spendere comprate iphone, altrimenti aspettate di prendere un vecchio android

          • sei un’idiota

             è una risposta idiota ci mancava. grazie!

          • Alessandro

            Beh mica è così idiota come risposta, infatti aspettando il tempo giusto si riescono a fare ottimi affari. L’unica cosa da evitare forse è acquistare Iphone.

          • Paolo Refuto

            Concordo sul fatto di non prendete mai un device nuovo, nemmeno apple!

          • Pietro Marchese

            non capisco xke un iphone meritia di essere comprato nuovo mentre un android no…senza senso! comunque sia sul fatto di prenderlo di seconda mano sono perfettamente d’accordo, anche perchè molti utenti cambiano cellulare molto spesso e mettono in vendita roba con un mese di vita, NUOVA praticamente

      • Yago

         la scelta piu saggia non è aspettare, ma saper spendere!!
        io l’s2 l’ho comprato su internet nuovo il giorno stesso in cui è uscito, a 579€ e l’ho venduto un mese e mezzo fa su ebay a 450€!!

        ora prendo il samsung S3 ed ho gia trovato un negozio che lo vende no brand ed italiano a 560€, e so gia che lo vendero’ il prossimo anno un mesetto prima che esca l’S4…

        basta essere un minimo svegli e per mantenere un cellulare sempre nuovo la spesa non è cosi eccessiva come si crede..

        • Jerax

          Io ho sempre fatto come te yago ma oggi non ne sento il bisogno, non vedo sostanziali differenze tra l s2 e l s3..o meglio non tali da giustificarne il cambio. Questa rincorsa al tip per forza appena un prodotto esce la trovo sempre più inutile…soprattutto oggi che un quad core in.un cellulare è praticamente inutile. Non c è quasi nessun applicazione El stesso android non lo sfrutta. Preferisco aspettare 5 mesi.

      • Dannyporzio

        da me l’S2 costa 349 euro da expert….e parlo del NFC

        • Emilio Lombardo

          cazzo allora feci proprio l’affare del secolo!

  • Pogio

    Sarà… io sono passato da un Sensation dal core ad un One X quad…. Entrambi con ics… Il One X nemmeno lo vede… È decisamente più veloce…

  • Jesus

    Concordo pienamente con Intel, lo dico sempre….ottimizzazione software ci vuole…inutile fare a gara a chi “ce l’ha piú grosso”!!!

    • Fabrizio C.

      hai perfettamente ragione, anche perchè vincerei sempre io !!! lol

  • Pingback: Intel: “Android non sfrutta completamente i processori multi-core” | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Pippo

    Lo stesso discorso vale per i pc e notebook.Nessuno sfrutta appieno l’hardware.E’ solo una corsa a sfornare prodotti e vendere.

  • più che altro il discorso è per chi ha già un dual core (a parte brutture come i tegra) non conviene passare ad un quad core, praticamente non c’è differenza.
    per chi ha un Single Core può già avere più senso, se ha intenzione di cambiare, spendere qualcosa in più per prendere già un quad core (ma anche qui, aspettare quad seri come l’Exynos o lo Snappy e non i Tegra).
    anche se comunque vanno guardate le esigenze, mio padre con il Nexus S ci fa tutto tranquillamente, e ci lavora, e non è impazzito quando ha usato un po’ il mio GS2

  • quadcorrista

    Sui tablet però la differenza tra un dual e un quad core è più netta.Se poi si prende un top gamma (il futuro acer a701 tanto per fare un esempio) con schermo full hd da10 pollici non puoi certo pensare che un dual core si sufficiente.

  • M4R10

    In realtà il quad core è nel comparto grafico la CPU è dual, benché non sia un simpatizzante Apple il quad può essere giustificato sull’ultimo iPad che ha uno schermo con risoluzione da 2048×1536, per quanto riguarda il resto è solo marketing, stimolare il mercato con novità che allattano i compratori.

  • Pippo

    Non riusciranno mai ad ottimizzare hardware e software, perche’ si rincorrono per mantenere i livelli di vendita.Sfornano modelli nemmeno testati e poi sotto con update.Ad un certo punto, poi, nemmeno un anno di solito, non supportano piu’ il modello perche’ nel frattempo ne hanno sfornato altri dieci. E’ la filosofia che rgnava nei pc ora portata ai massimi livelli con i telefoni. Rendere in poco tempo obsoleto o l’hardware o il softwar. Consumismo tecnologico insomma.

  • Sand-man

    Prima cosa chi scrive un articolo dove non gli si chiede un impressione( come un hands on) non dovrebbe mettersi a dare commenti…in ogni caso ha ragione intel, ora come ora android non sfrutta a pieno i dual core, figuriamoci i quad, sono solo uno spreco di batteria che già dura poco, vedi il tanto decantato gs3 che con uso normale o poco più dura 4 ore…il San Diego orange della intel sarà una bomba, 1.6 GHz( fino ad ora nessun telefono ha tutta questa cpu visto che anche i dual o quad core arrivano a 1.5)

  • Wildthing

    La corsa al pocessore + potente e con + core porterà la stessa cosa che succede per le schede video per pc: una scheda nuova ogni pochi mesi e sfruttata massimo al 50%. Cerchiamo di non seguire il mercato e il marketing, cambiate smartphone ogni 2-3 anni così i produttori inizieranno a svegliarsi.

  • Lorenzo Car

    Non e vero che i multi-core non vengono sfruttati, il tegra 3 ad esempio il quad core lo  sfrutta x il 
    PhysX su tutti giochi di ultima generazione.

    Ovviamente comprare un device quad core x la navigazione internet o x avere un launcher fluido e semplicemente uno spreco di soldi  

  • Non so perché ma scommetto che quando anche Intel avrà i processori Dual Core per smartphone, Android diventerà come per magia ottimizzato anche per i Dual Core :D

  • lolllo

    Non serve una laurea per capirlo.  Basta il semplice utilizzo ed è una delle prime cose che salta all’occhio. Ma non diciamolo ai fanatici.. potrebbero prendersela!

  • Fabrizio C.

    ottimo articolo, purtroppo molto vero. Io ho settato il GNex a 920 e va ancora benissimo con una gran resa della batteria. ovviamente tutto mod.

  • Pirampepe

    Ma se Intel si facesse li chezzi sua e pensasse a produrre chip un po’ meno cessi del medfield?

  • Massimiliano Soggiu

    Infatti insisto a dire che il mio vecchietto Galaxy Tab 7 con ICS 4.0.4 va che è una meraviglia!!! Velocissimo e batteria di super durata…

  • Pingback: Intel: “Android non sfrutta completamente i processori multi-core” | Mandave()

  • crissstian96

    “Intel ha puntato molto sulla propria filosofia, sulla propria idea, credendo che ancora oggi Android non sfrutta in modo completamente efficiente i processori multi-core, ed inoltre ha puntato il dito anche contro i produttori di questi potenti SoC, i quali dovrebbero fare un maggiore sforzo per far funzionare tutto ciò in modo migliore.”

    Sono io che sono diventato pazzo oppure ciò non ha senso?
    Dunque, intel si punta il dito da solo? E il tegra 3 chi l’ha prodotto? Topo gigio? Se tutti lo chiamano tegrapacco ci sarà un motivo.
    Poi alcune cose sono scontate, è ovvio che non c’è bisogno della potenza di 4 core per far girare un sistema operativo, se così fosse mi preoccuperei anche io. Invece c’è bisogno per far girare un gioco molto potente, e di questi il market ne è pieno.
    Che un terminale all’uscita non venga sfruttato al massimo è comprensibile, ma un terminale di fascia alta ha una vita media di 2-3 anni (altrimenti col pene che se li comprerebbero), e col tempo ovviamente si sfrutterà di più ogni parte di esso.
    Allo stesso modo, se compro una scheda video di ultima generazione ad un botto di euro, è ovvio che non verrà sfruttata completamente con i giochi attuali, e per questo dovrei buttarla nella spazzatura? No, col tempo sarà utile tutta la potenza.

    • Lorenzo Car

      Tegra Pacco lo chiami tu e altri 3 o 4 Dementi che frequentano questo forum 

    • F3llo

      Il tegra 3 l’ha fatto Nvidia non Intel!! Poi se ti piace dire cazzate dille. P.S.: tegra 3 è un gran SoC, se per te non è così, libero di pensarla come ti pare, ma io ho seguito Tegra 3 sin da 6-8 mesi prima del suo debutto e sinceramente ha portato innovazioni non indifferenti, se poi Android non sfrutta i multi-core è un problema di Android, non di Nvidia, Qualcomm, Intel, …

  • Lucakadi

    Voglio s3 vendo s2 comprato a Natale nuovo chi lo vuole?Devo solo aggiungere la differenza.

  • Alessandro

    Hanno scoperto l’acqua calda.

  • Alessandro D’Armiento

    avete fatto la scoperta dell’acqua calda… basta guardare come iphone 4 e 4s sfruttano l’hw… se lo sfruttassimo noi saremmo avanti anni luce

  • Magrini85

    io ho venduto una settimana fa il galaxy s2 per acquistare htc one x
    e vi posso assicurare che il quad core si sente
    non tanto per la velocità del telefono
    ma che riesco a fare e a tenere più aplicaz aperte senza che il telefono ne risenta eccessivamente
    e sicuramente meno consumo della batteria

  • bonve

    io sono un ingegnere informatico, vi posso assicurare che l’unica misura su una CPU veramente sicura al 100% per misurarne le performance sono i suoi ghz, il resto è molto difficile da valutare, soprattutto quando di parla di multicore, li è il software che fa la differenza ed anche il compilatore utilizzato, ci sono mille considerazioni in ballo, e sfruttare a dovere i cores è difficilissimo, c’è molta disinformazione al riguardo.