Canonical svela Ubuntu for Phones

2 gennaio 2013129 commenti
Canonical ha tolto i veli ad Ubuntu for Phones, la versione per smartphone del suo sistema operativo Linux con interfaccia touchscreen che fa dell'utilizzo delle gesture uno dei suoi punti di forza. Supporta sia l'architettura ARM che quella X86 ed è in grado di girare, secondo quanto detto dalla società durante la presentazione londinese, su qualsiasi hardware Android recente.


Tra le caratteristiche principali troviamo la presenza dei comandi vocali integrati in qualsiasi applicazione, ricerca universale dei contenuti e supporto a software nativi o web app (con uno store in lavorazione) oltre alle gesture, come già anticipato sopra: Canonical ci spiega ad esempio che con uno swipe dai quattro angoli dello schermo è possibile switchare tra le app mentre con uno da sinistra / sinistra verso destra vengono mostrate quelle preferite o aperte.

I primi smartphone Ubuntu sono previsti per il 2014 e nel corso delle prossime due settimane sarà rilasciata una prima immagine per il Galaxy Nexus. Questi sono i requisiti di sistema (la desktop convergence è la possibilità di effettuare il collegamento a monitor, mouse e tastiera):

System requirements for smartphones Entry level Ubuntu smartphone High-end Ubuntu “superphone”
Processor architecture 1Ghz Cortex A9 Quad-core A9 or Intel Atom
Memory 512MB – 1GB Min 1GB
Flash storage 4-8GB eMMC + SD Min 32GB eMMC + SD
Multi-touch Yes Yes
Desktop convergence No Yes

Maggiori informazioni saranno date al CES 2013 di Las Vegas: nel frattempo vi lasciamo a due video hands-on, realizzati rispettivamente da The Verge ed Engadget, e al comunicato stampa.

[viddler id=ac8413f3 w=640 h=380]

Ubuntu comes to the phone, with a beautifully distilled interface and a unique full PC capability when docked

 

· Leading open PC platform with huge global following announces mobile version for network operators, OEMs and silicon vendors
· Fast, beautiful interface for entry level smartphones
· Unique PC experience on superphones when docked with a monitor, keyboard and mouse
· Ubuntu raises the bar for mobile UI design, for richer and more immersive apps
· A single OS for phone, PC and TV

 

London, UK, 2 January, 2013: Canonical today announced a distinctive smartphone interface for its popular operating system, Ubuntu, using all four edges of the screen for a more immersive experience. Ubuntu uniquely gives handset OEMs and mobile operators the ability to converge phone, PC and thin client into a single enterprise superphone.

 

“We expect Ubuntu to be popular in the enterprise market, enabling customers to provision a single secure device for all PC, thin client and phone functions. Ubuntu is already the most widely used Linux enterprise desktop, with customers in a wide range of sectors focused on security, cost and manageability” said Jane Silber, CEO of Canonical. “We also see an opportunity in basic smartphones that are used for the phone, SMS, web and email, where Ubuntu outperforms thanks to its native core apps and stylish presentation.”

 

Ubuntu is aimed at two core mobile segments: the high-end superphone, and the entry-level basic smartphone, helping operators grow the use of data amongst consumers who typically use only the phone and messaging but who might embrace the use of web and email on their phone. Ubuntu also appeals to aspirational prosumers who want a fresh experience with faster, richer performance on a lower bill-of-materials device.

 

The handset interface for Ubuntu introduces distinctive new user experiences to the mobile market, including:

 

1. Edge magic: thumb gestures from all four edges of the screen enable users to find content and switch between apps faster than other phones.
1. Deep content immersion – controls appear only when the user wants them.
2. A beautiful global search for apps, content and products.
3. Voice and text commands in any application for faster access to rich capabilities.
4. Both native and web or HTML5 apps.
5. Evolving personalised art on the welcome screen.

 

Ubuntu offers compelling customisation options for partner apps, content and services. Operators and OEMs can easily add their own branded offerings. Canonical’s personal cloud service, Ubuntu One, provides storage and media services, file sharing and a secure transaction service which enables partners to integrate their own service offerings easily.

 

Canonical makes it easy to build phones with Ubuntu. The company provides engineering services to offload the complexity of maintaining multiple code bases which has proven to be a common issue for smartphone manufacturers, freeing the manufacturer to focus on hardware design and integration. For silicon vendors, Ubuntu is compatible with a typical Android Board Support Package (BSP). This means Ubuntu is ready to run on the most cost-efficient chipset designs.

 

In bringing Ubuntu to the phone, Canonical is uniquely placed with a single operating system for client, server and cloud, and a unified family of interfaces for the phone, the PC and the TV. “We are defining a new era of convergence in technology, with one unified operating system that underpins cloud computing, data centers, PCs and consumer electronics” says Mark Shuttleworth, founder of Ubuntu and VP Products at Canonical.

 

Canonical currently serves the leading PC OEMs: ASUS, Dell, HP, and Lenovo all certify the majority of their PCs on Ubuntu and pre-install it in global markets. Over 20 million desktop PCs run the OS today, and Canonical estimates that close to 10% of the world’s new desktops and laptops will ship with Ubuntu in 2014. Ubuntu is also wildly popular as a server platform, the number one server OS on the key major public clouds and the leading host OS for OpenStack, the open source IAAS.

  • Barretta

    Finalmente è arrivato.
    Attendiamo le prime installazioni e test.
    Non vedo l’ora .. A ruota arriverà Tizen :)

  • http://twitter.com/Sid_Doni Davide Doninelli

    Prontissimo a testarlo! Spero giri sul vecchietto Galaxy S!!!

    • http://www.nokioteca.net/home/forum/index.php/user/341480-rikkardo92/ Rikkardo92

      Per adesso accontentiamoci del droide 4.2.1! ;)

      • nico9889

        Io (x colpa di Lg) sono ancora al 2.3.4… (ho un Optimus Sol che ha i requisiti minimi per far andare ubunti)

    • Davide ♘ Faccenda

      Temo di no, serve almeno un Cortex A9 da 1GHz che il Galaxy S non ha.

      • darkham

        dai, pero’ c’è con la ram… se ufficiosamente (favorendo tweak) estendono la compatibilità al Galaxy S, sarebbe una mossa abbanstanza furba.

        • Davide ♘ Faccenda

          Sì, probabilemente ci saranno dei porting non ufficiali, anzi sicuramente.

  • vortex67

    Dalla versione desktop mi sono sempre tenuto a debita distanza e siccome li ubuntu ha fallito miseramente (Shuttleworth anni fa sparava fesserie dicendo che avrebbe conquistato il 15% del mercato globale) ora tenta la fortuna su smartphone…mah,per me interesse pari allo zero,mi incuriosice molto di più Tizen.

    • http://www.facebook.com/3ll3d Lucio Pokoto Pokoto Nakamura

      wow la penso esattamente come te!

    • Antonio Rigano

      da quando in qua si giudica il fallimento di qualcosa dalla fetta di mercato che ha? Ubuntu è un prodotto di alta qualità

      • vortex67

        Io non giudico,dico solo che ha fallito in base alle sue previsioni e comunque basta provare qualsiasi altra distribuzione (fedora e arch linux in testa) per capire che ubuntu non è certo il meglio in ambito linux,anzi.

        • Antonio Rigano

          questo è un altro tipo di discorso, ma esula dalla fetta di mercato di Ubuntu

        • http://www.facebook.com/profile.php?id=100001084674689 Fabio Da Ronta

          Canoical è l’unica Azienda che ha lavorato per avvicinare linux al desktop.
          Tre anni fa era impensabile di avere Stram su linux con il motore Source, la steambox?
          Certo non p windows, ma dagli il tempo.
          MS ha royalties ovunque, Canonical No.

      • ConvintoTu

        Ahahahah porraccio!

        • Antonio Rigano

          ti prego: se non te la senti di affrontare una conversazione, sia pure sul web, va benissimo, ma evita di renderti ridicolo con un commento senza senso, perchè mi sento in imbarazzo per te.

      • Caedar

        Il fallimento di un prodotto non è legato alla sua qualità. Anche il Betamax era qualitativamente molto meglio del VHS, ma ha fallito ed ha vinto il VHS.

    • Sergio

      Beh, shuttleworth le spara altissime da sempre, però devo dire che ho visto un bel po’ di analfabeti informatici totali cavarsela molto bene con ubuntu, il 15% per adesso è un’idea fuori dalla realtà però non mi pare neanche male come progetto. Io (come anche tu da quello che hai scritto sotto) preferisco altre distribuzioni, però non sono un utente medio.

      L’unica cosa che non capisco è come mai se uno dice Tizen si parla tranquillamente e nessuno lancia chili di m***a, se se si parla di ubuntu invece scoppia la guerra nucleare (parlo dei fanboy, non degli utenti medi di questi sistemi). Tizen in realtà è un progetto interessante ma molto più travagliato di ubuntu, è l’ultimo di una serie di os che non hanno avuto successo perché abbandonati dai produttori (vedi nokia e meego), è che avendo samsung dietro probabilmente è più rispettato.

      • Sergio

        Precisazione: per “analfabeti informatici” intendo persone che non hanno nessuna conoscenza tecnica del pc, non c’è nulla di offensivo.

      • Sergio

        Precisazione 2: non so che cavolo sia uscito ma volevo dire “fanboy windows disinformati vs fanboy linux arroganti”

      • vortex67

        Ma infatti secondo me l’unico pregio di ubuntu è stato quello di far avvicinare anche dei profani al mondo di linux,per il resto rispetto ad altre distribuzioni,imho,non è nulla di eccezionale anzi.

        Riguardo Tizen mi incuriosice di più solo perchè possiede fondamenta più solide (samsung e intel) ma facesse schifo non mi farei certo problemi a dirlo anche perchè Samsung ultimamente mi soddisfa poco o nulla,sono tutto meno che un fanboy ^^.

  • Ganzdroid

    32 giga + SD per la versione “supersmartphone”? Ma stiamo scherzando? LOL

    • nico9889

      Bisogna vedere cosa intendono con supersmartphone.

      • dave

        Non sono andato a vedere quindi non so se ci sono effettivamente 2 versioni ma penso intendano requisiti minimi e consigliati

  • J-Hope

    Spero che però lo portino a termine in maniera completa anche solo su pochi terminali di fascia alta (one x, sgs 3, n4…), ma che non lo lascino incompleto: sarebbe un fallimento clamoroso!

  • Antonio Romano

    Anche per tablet? spero che ubuntu for phones sia solo un nome!

  • Fabio

    Io ho abbandonato da anni Win ( con assoluta soddisfazione ! ) e aspetto con impazienza questa versione ..

  • Luca Savoja

    sperando che la batteria duri :

  • Pinguin

    Ah bene …a cosa serve?? ???? come quello desctop a pulirsi il culo.
    Inutilizzabile , macchinoso, immagino cheper lanciare una app partirà da urano!
    quelli di ubuntu delle volte andare a lavorare davvero no???? scendere sulla terra????

    • http://www.nokioteca.net/home/forum/index.php/user/341480-rikkardo92/ Rikkardo92

      Dai a Papà, torna a dormire, non era niente :)

    • Narheru

      Come fai a trovare macchinoso Ubuntu?Soprattutto con le nuove versioni poi. Lo uso dalla versione 6.qualcosa, e quelle si che erano “macchinose”, ma semplicemente perchè ci voleva un po’ di cervello. Una qualsiasi persona sappia anche word oltre che firefox…anzi, mettiamola più difficile, hai ragione: una qualsiasi persona che sappia scrivere facebook.com e non digitare facebook nel motore di ricerca che si apre quando apri il broswer, potrebbe installare Ubuntu ad occhi chiusi, senza contare poi utilizzarlo. Cos’è che trovi macchinoso? Non dover installare i driver per ogni periferica che attacchi al computer? O non avere l’antivirus? Guarda che se il problema è quello(l’antivirus), non preoccuparti, vai sui siti porno senza pericolo :D

      • __–__

        Esatto, hai elencato l’unica funzione eseguita da un “ubuntuniano”
        http://WWW.FACEBOOK.COM, fate ben capire da dove venite!

        Fine,

        Cosa ci trovi di semplice nel dover usare tutto in modalità di compatibilità e fare girare un core i3 come un pentium 4?
        cosa ci trovi di semplice nel non usare un antivirus quando sul tuo ubuntu non c’è nulla di ciò che c’è sulla partizione in cui hai win
        (Ce l’avete tutti, con la scusa di “eh purtroppo per lavorare
        e fare cose complete devo usare perforza quello schifo di winzozz, bleah!”)
        cosa ci trovi di SEMPLICE nel dover inserire REPOSITORIES per scaricare pacchetti OSTROGOTI da terminale per vedere uno schifosissimo
        file .mkv?!?!

        Se il problema per voi sono i driver e i porno puoi stare tranquillo anche con windows puoi stare con i driver vga ed un driver generico realtek per la scheda di rete, basta che usiate la materia grigia invece di stare la a premere ok ad ogni finestrella che vi esce e vi chiede di installare plugin pezzotti per farvi una maledetta pippa!!!

        • fedefigo92

          Non so quale sia la tua fonte ma ti assicuro che io ho un pentium 4 e la mia ragazza un i3 e la differenza è mostruosa cmq chissà come mai lei preferisce ubuntu sul suo portatile rispetto a windows7 forse perchè è sicuro,si accende velocemente si spegne in 2secondi è stabile,non ha antivirus o programmi che si avviano da soli a rallentare il sistema,è bello e facile da usare,ha tutto preinstallato come libreoffice firefox o il programma per i torrent.
          Ti consiglio di provare la 12.04 lts e io ho solo ubuntu su pc da 2anni e unico problema è che devo usare a volte wine per fare andare qualche programma per windows ma vanno alla perfezione.
          Il pc poi non rallenta col tempo ma è sempre più veloce e scattante.
          La stampante me la legge in automatico le chiavette vanno subito meglio che su windows e pensa che il mio pc ha pentium4 e 1gb di ram e quindi o metto ubuntu o xp che fa schifo mentre il tuo caro seven non gira.
          Ciao
          Ps e per chi diceva che ci sono virus su ubuntu col java nessuno lo usa perchè c’è openjdk 7

      • __–__

        mi devi spiegare poi un “facebookiano” che ne sa di “punto di mount”, partizione logica e primaria o swap.

        Se non sai queste cose fai prima a non metterlo neanche il disco di ubuntu e devi vedere le risate se ti va in kernel panic appena lo metti nel lettore e comincia a caricare il sistema per farti l’installazione!

        vai, chiedilo a quei “poveri disgraziati” che al massimo hanno detto “si, voglio formattare il disco in ntfs/fat 32″.

        Poveracci, si saranno proprio complicati la vita, LORO.

      • derapage

        vuoi dire che doversi imparare tutti i comandi del terminale, cercare di continuo consigli e guide per imparare a fare quelle che con windows riesce a fare mia nonna non è macchinoso?!? per non parlare della compatibilità di hardware e periferiche… io ho una penna wifi che non funziona su linux e una VGA che rimane con la ventola al 100%… e su WIN8 gira tutto perfetto, mi ha scaricato i driver in automatico ed è tutto fluido e veloce su un vecchio PC di 7 anni fa….

        • JohnDear

          Windows 8 gira perfetto??? Ahahahah l’ho installato e dopo un po’ che navigavo mi compare la schermata blu dicendo che a causa di un errore grave il pc deve riavviarsi… e se mi succede ciò mentre che so, sto flashando una rom sul mio nexus? Per quanto riguarda il processore, linux utilizza meglio il processore anche di un mac, è nel comparto grafica che scarseggia, ma fortunatamente a me il pc non serve ne per giocare ne per lavori di grafica, quindi windows l’ho completamente rimosso non appena ho installato l’ssd sul mio pc.
          Poi su ubuntu avendo il software center, un utente medio come te, trova tutti i programmi che gli servono ed anche gratuitamente. Il terminale lo usa chi di sicuro è meno ignorante di te.
          Ah, se poi vuoi proprio giocare, c’è playonlinux, un programma che trovi sull’ubuntu software center che ti permette di giocare con molti giochi famosi per windows.
          Detto questo, ciao e prima di parlare constatate le cose di persona. Scusa se ti ho offeso, non è mia intensione, però bisogna essere obbiettivi!

          • derapage

            Io ho installato win 8 in versione 32 e 64 bit su un pc del 2006 e una notebook recente e non ho avuto nessun problema, lo stesso con win7 che è sempre girato benissimo (e a mio parere è più funzionale e pratico).
            ho usato le ultime 3 versioni di ubuntu e le ho provate a lungo (soprattutto la 11.04 e i problemi che ho avuto a livello di driver con tutte e tre le versioni non sono riusciti a risolverli nemmeno con l’aiuto di un amico molto esperto perchè di fatto se i driver non ci sono o sono fatti male non si risolve nulla.
            Non sono un videogiocatore incallito ma usare un emulatore di windows per giocare è ridicolo, tanto vale usare win… stessa cosa con i programmi CAD in genere (a me servono) che su linux non girano!
            Comunque non sono un informatico, ma nemmeno un ”UTONTO” so come funziona un pc e ho qualche base di programmazione e nonostante ciò ho trovato Ubuntu piuttosto complicato anche per fare cose basilari (tipo poter leggere un file midi).
            E non è vero che il terminale serve solo per gli esperti perchè per qualsiasi problema ti ritrovi ad usarlo!
            L’assenza della suite Office per quanto libreoffice sia migliorato molto è counque un difetto pesante, creare una presentazione o un documento di testo complesso (tipo una tesi) con libreoffice comporta perdite di tempo non da poco e si hanno anche problemi di compatibilità.

            L’unico vantaggio vero di UBUNTU è che non costa nulla, ma di fatto se compri un PC nel 99% dei casi hai già Win preinstallato e l’aggiornamento alle versioni successive costa 30/50 euro….

            se non sei un programmatore ubuntu da più rogne che vantaggi, cerca di essere obbiettivo anche tu.

          • JohnDear

            Sono obbiettivo, è vero, per certi aspetti windows per chi lavora, non può farne a meno. Con windows 7 mi trovavo abbastanza bene, dopo aver installato windows 8 ho deciso di toglierlo definitivamente dopo i crash avuti mentre solo navigavo.
            Io per quello che faccio, mi trovo molto bene con linux e usare il terminale non mi scazza, ansi! Con un solo comando installo un programma o lo disinstallo e addirittura elimino tutti i file di questo, cosa che con windows non succede, lasciando cartelle e file inutilizzati che devo andare a rimuovere manualmente e usare a volte anche regedit che lo trovo molto più rognoso del semplicissimo comando purge o –purge autoremove…
            Per il fatto dei driver hai ragione, con una chiavetta wireless ho avuto problemi ma con altre cose, tipo la stampante, non ho nessun tipo di problema, ansi funzionano molto meglio.
            Poi alla fine è tutta questione di quello che si deve fare, magari tu per l’utilizzo che ne devi fare, ti trovi meglio con windows, io mi trovo meglio con linux.

    • Antonio Rigano

      ma fammi capire: tu l’hai mai utilizzato Ubuntu?! Non credo!

      • __–__

        mi chiedo se l’abbiate mai utilizzato voi onestamente!

      • ConvintoTu

        E tu hai mai usato un VERO LINUX?

        • Antonio Rigano

          un “vero linux”?! sììì certo! Mi serviva per l’esame di Sistemi Operativi. Assodato questo…qual’è il punto del discorso?

  • http://www.facebook.com/simone.marzola.94 Simone Marzola

    Sbaglio o è un galaxy nexus quello che usa?

    • Alex

      sì, è un gnexus

      • http://www.facebook.com/simone.marzola.94 Simone Marzola

        Eccelente! non Speriamo che arrivi presto!!

  • dragondevil

    ecco un altro buon motivo per acquistare il gnexus!!

  • tiziano781

    Ubuntu è semplicemente fantastico ho sempre con me una chiavetta da 8 gb con ubuntu 12.10 e faccio partire il pc da li e faccio tutto .

  • gyjg

    Non vedo l’ora

  • dgero83

    Se aspettavano ancora un po’ facevo la muffa

  • Antonio Rigano

    partendo dal presupposto che: più concorrenza c’è, meglio è per gli utenti (legge del mercato) quindi…che ben venga Ubuntu anche nel mondo della telefonia; veramente poche volte mi è capitato di leggere tanti commenti dettati dalla più enorme “ignoranza” in materia di ciò di cui si sta parlando, imbarazzante! Come? Come si può affermare cose del tipo “Ubuntu per pc è un fallimento, ha conquistato il 15% del mercato”. Da quando in qua si giudica la qualità, ripeto qualità, di qualcosa dalla fetta di mercato?! Ubuntu è un prodotto di alta qualità! Virus e malware praticamente inesistenti senza bisogno di protezione, software gratuito e utilizzo delle risorse anche di pc molto vecchi STRAORDINARIA (vorrei vedere con windows)…e queste sono solo alcune della caratteristiche. Quindi io dico: vediamo cosa ne vien fuori e poi parliamo, che avere vasta scelta non guasta mai!

    • __–__

      Si e le marmotte confezionavano la cioccolata

      ma lo sai che oramai tutti i processori dell’era pentium 4 ed antecedenti anche dal mondo linux non sono più supportati al pari di windows 8=
      Sai che esistono pari pari virus che sfruttano ampiamente anche java per ubuntu?
      (il fatto che anche il mondo apple stia soffrendo di tale piaga, visto che è a base freebsd, proprio non vi fa trattenere dal dire minchiate?)
      Sai cosa ci vuole per installare una stracavolo di distro linux a caso su un omnibook xe2 che fa partire e girare a meraviglia XP SERVICE PACK 3 CON 450 MHZ DI PROCESSORE?

      No, sapete soltanto parlare di come va bene Ubuntu alla prima installazione
      sul vostro core i5 del ca**o, mentre andate su facebook e chattate con empathy su ubuntu

      parlare del supporto ridicolo alla grafica no? di come una banale scopiazzatura
      di un mario kart con opengl giri in un modo obrobrioso mentre su win
      la stessa gpu faccia girare perfettamente vice city?

      Di certe cose non parlate “alta qualità” per chi? chi sta 48 ore su 24 in terminale a fare sudo, su, sudaticcio, sudatissimo, una zuppa di sudore
      PER DOVER INSTALLARE UN TEMA?

      Evitate di proporre favole alla gente, che forse l’unico prodotto
      a base unix davvero ben riuscito è stato proprio Android, il resto
      è roba da MANICOMIO.

      • Racerider

        Vogliamo parlare di come windows NON giri minimamente bene su un pc che non abbia almeno 2ghz di processore, parliamo del fatto che per far girare in maniera un minimo decente un pc di 5 anni fa devi aggrapparti ad un os vecchio di 7-8 anni mentre gira benissimo con ubuntu 12.10 uscito 2 mesi fa.
        Parliamo del supporto o del fatto che in 4 anni di utilizzo di linux non ho mai preso un virus (al contgiraro di windows che ho dovuto formattare dopo appena un mese). Parliamo del fatto che ubuntu dopo 2 anni di utilizzo non rallenti minimamente (windows funziona in maniera fluida le prime 2 accensioni) oppure parliamo dei blue screen e dei 700000 driver che windows deve installare soltanto per far girare una c***o di scheda video o una porta usb. Ultima cosa il discorso “i gioochini non ci girano” regge se paragoni gli os di 2 consol ubuntu serve per lavorare e FUNZIONARE!

        • Antonio Rigano

          quoto ogni Santa parola. Ricordo come se fosse oggi la prima enorme differenza che notai la prima volta che accesi il mio pc, vecchio di 4 anni e rotti, con ubuntu: il mio computer operativo pienamente in 16 secondi cronometrati. pazzesco

        • Caedar

          Vogliamo analizzare la serie di minchiate che hai scritto? Se non le sai riconoscere è inutile andare avanti a discutere.

          Il problema di Windows non è quello dei virus, basta un buon antivirus e la testa sulle spalle per evitare rischi inutili e infezioni pericolose.

          Per le altre anomalie ti vorrei ricordare che se hai le schermate blu vuol dire che hai fatto qualche installazione malriuscita o di programmi craccati. Io di schermate blu non ne vedo da anni. Le ultime le ho viste su un XP Home edition. Neppure Vista mi dava le schermate blu.

          Il problema di Linux non è altro che la grandissima frammentazione e la scarsa capacità di attrarre un pubblico che cerca semplicità e che non vuole reimparare ad usare il computer. Rischio che corre anche Windows 8, visto che per molti si tratterà di reimparare ad usare il computer, eliminando alcuni comportamenti che windows aveva reso normali (tasto start in primis).

          Windows XP, ancora supportato dopo 10 anni dall’uscita, gira su processori su cui Ubuntu non è minimamente installabile nella sua versione 12.10. Io sono dovuto migrare sul mio vecchio portatile a Mint 12, che mi dava pieno supporto, mentre con Ubuntu mi fermavo a prima di Unity, senza poter passare alle ultime release.

          Detto questo qui si dovrebbe parlare di Ubuntu Phone.

          Il problema più grosso è quello delle app. Segue la politica di diffusione (se lo dannno da scaricare e installare resta il SO per quei 4 smanettoni che installano anche WebOs…) con relative partnership con grandi case, in primis Samsung, visto il suo successo recente, ma anche Sony, HTC, LG, ZTE ecc.
          Da ultimo non è chiaro se il supporto sia a carico di Canonical, con tutti gli aggiornamenti dei driver per i diversi modelli, diverse risoluzioni, diversi comparti radio e multimediali ecc. o se sia a carico dei produttori e delle compagnie telefoniche. Nel primo caso sarebbe un lavoro improbo per la sola Canonical e senza neppure un businnes plan minimamente attuabile, nel secondo caso ricadremmo dentro i problemi di supporto a telefoni che hanno una minore diffusione e sui quali i produttori investono meno. In qualche caso poi sarebbe pure difficile che le diverse case riescano a fornire un supporto decente, visto quanto fanno anche solo con Android (LG dice nulla?).

          Ultimissimo: lo sviluppo software è di gran lunga la cosa più importante di uno smartphone: la storia recente di Android lo mostra alla perfezione. Il solo hardware superpotente non va da nessuna parte se non è supportato alla grande e spesso molte delle funzioni mirabili che ci gratificano nell’uso dello smartphone sono ottimizzate dal punto di vista software o sono aggiunte software che magari ci arrivano successivamente al lancio del prodotto. Penso al multischermo del Note II, ma l’osservazione si può allargare. Credo che Ubuntu Phone sia molto giovane per poter avere, oggi, una chance concreta contro Android, iOS e WP8. E’ giovane e acerbo. Se vuole può crescere, ma restando nell’ombra per tutto il 2013, visto che in alto ci sono altri SO che la fanno da padroni. Non devono mollare, se vogliono che cresca. Ma devono avere le partnership giuste, altrimenti UP resta embrione di SO e come tale andrà a scomparire.

          • olè

            tralaciando la parte su ubuntuwindows, perchè non ho mai usato ubuntu, girerei sull’ultima parte del tuo discorso perchè è quella veramente importante.

            UP se mai uscirà, e c’è scritto nell’articolo che uscirà nel 2014, quindi non solo mi sembra ovvio che rimarrà “nascosto nel 2013″ ma proprio non aprirà manco gli occhi. Dicevo se vogliono che up sia competitivo dovrebbero in questo 2013 creare una cosa come 100mila app, tra le più famose pronte al lancio nel 2014 e tutt estramemnte funzionanti e poi queste app andrebbero triplicate nel 2014, altrimenti up non avrà senso di esistere. e come up ci sarà firefox os o tizen tutti sistemi operativi che possono anche essere affascinanti ma se non hanno app sono inutili e basta pensare che quello dello store è ancora il tallone di achille di wp8 e di android.

        • Tiziano Colzi

          cosa falsissima. Sul mio vecchio portatile HP nativo Windows XP con processore single core 1,6ghz e 1gb di ram ho installatoWindows 8 32bit orginale e gira benissimo veloce senza nessun impuntamento. I driver me li ha trovati in automatico da Windows update quindi sfatiamo questi falsi miti. I requisiti minimi sono 1ghz e 1gb di ram cosa che tutti i computer hanno almeno che non si parli di pc di 7 o 8 anni fà

      • Antonio Rigano

        tralasciando il fatto che da come ti sei scaldato presumo tu sia un parente di -bill Gates (si scherza eh), ti chiedo: perchè io ti parlo di Ubuntu e tu mi rispondi parlandomi di Windows? Il primo Windows che ho avuto tra le mani si chiamava 3.0, da lì in poi ho usato windows per una vita intera, sia per gioco che per lavoro, ci lavoro anche oggi, in questo momento stesso sto scrivendo utilizzando Windows…lo conosco benissimo, cosa vuoi che ti dica?! che un pc non può non avere windows, perchè ci sono cose per cui è indispensabile?! Ma certo! Di che stiamo parlando?! E’normale. Detto questo, non mi sembra che si stesse paragonando i due OS. Le mie considerazioni sono basate su esperienza personale con Ubuntu e ti dico che se proprio ci tieni a fare un paragone ti dico: con lo stesso tipo di navigazione su Ubuntu mai preso nulla di strano, tra virus e roba varia senza aver alcuna protezione, su windows lo stesso discorso non si può fare.

      • http://www.facebook.com/profile.php?id=100001084674689 Fabio Da Ronta

        Alone di ignoranza, Scusami se unix ha ucciso sia microsoft che Apple in ambito server.
        Scusami se in azienda noi usiamo solo Ubuntu e NON abbiamo spese di Licenze softwarem no ma son dettagli.

        Ma poi la frase “l’unico prodotto
        a base unix davvero ben riuscito è stato proprio Android” qui si cade nel ridicolo.

        Da UNIX son derivati
        OpenBSD

        “Solamente due buchi di sicurezza remoti con l’installazione di default
        in oltre 10 anni”,

        NetBSD
        MacOS
        iOS
        Linux
        Solaris
        ecc..ecc…
        Ah lo stack di rete di windows 7, è lo stesso di BSD. Lo sapevi?

        se i BSD non ti dicono niente, guardi nell’ambito linux.. i SuperComputer non vanno con windows 7 …il mySky? ..i sistemi di calcoli finanziari?
        ..
        suvvia, ad ognuno il suo sistema operativo.

      • http://www.facebook.com/tizio.caio.7583 Tizio Caio

        se voglio giocare a uno stupido giochino mi prendo una console e non uso un computer da lavoro!!!

      • Sergio

        Cerco di risponderti tranquillamente fissando alcuni punti:
        1) quella dei virus è una cosa percepita in modo sbagliato, è vero che per windows ce ne sono molti di più ed è vero che nessuno può rimediare agli errori dell’utente (se uno se lo installa da solo non c’è scampo, il pc fa solo quello che gli è richiesto). Però se cerchi un po’ ti accorgi che anche ammesso questo windows ha avuto un bel po’ di problemi di sicurezza in più.
        2) tu fai un’assunzione LINUX=UBUNTU (versione 2012 con unity) che non sta nè in cielo nè in terra. Linux si può ancora usare su pc datati, ovviamente non con un desktop come unity, mi sembra ovvio. Detto questo è vero che su quel pc xp può girare (come anche linux se opportunamente configurato, l’ho appena detto), ma è anche vero che con quel pc non ci fai NULLA al giorno d’oggi, carichi facebook (per dirne una) e la cpu rimane al massimo per 5 minuti, già il mio vecchio computer con un pentium 3 e 256 di ram mi urla di lasciarlo in pace se ci navigo, figuriamoci il pc che hai detto tu. È inutile che ubuntu continui a supportare questi pc nella sua versione “principale”. Per pc non nuovissimi ma ancora sfruttabili ci sono xubuntu e lubuntu (stesso sistema operativo, altro ambiente grafico).
        3) si, unity è poco personalizzabile, per contro ci sono 1000+1 ambienti desktop moolto più personalizzabili di windows (es. KDE).
        4) L’ultima cosa che hai detto sui sistemi unix è semplicemente sbagliata, per diversi motivi…
        4.0) motivo base: unix esiste da 40 anni e ha avuto una grandissima influenza su tutto quello che c’è stato dopo.
        4.1) linux (che non è ubuntu, lo ripeto) non è strettamente un sistema unix, e in ogni caso possiamo anche criticarlo in ambito desktop ma in ambito server/embedded/mobile non direi proprio
        4.2) mac os x, ios dove li metti? os x tra l’altro è pure certificato unix
        In definitiva: fatti un po’ di cultura sull’argomento perché non sembri molto informato.

      • Sergio

        Non mi sono accorto della cosa più grossa: i processori pentium 4 e precedenti non sono supportati sotto linux??? Ma dove?? Di recente hanno tolto il supporto solo al 386 (si il primo 80386 intel, quello di quasi trent’anni fa), con il quale non so cosa tu possa far girare a parte dos, win 3.1 e il primo linux… se hai quel processore in qualche macchina industriale basta che usi un kernel vecchio (anche perché quelli nuovi non hanno nessuna funzionalità che sfrutti quell’hardware), ma qui direi che stiamo esulando ampiamente dal tema.

      • dragondevil

        sai che un portatile con windows dura 3 ora, se va bene, e ne dura 5-6 con linux??
        android su base linux è ben riuscito???
        il sistema per cellulare + pesante al mondo per te è ben riuscito?? si, talmente ben riuscito che per girare ha bisogno di un dualcore e di JB 4.1…ma va va…

        • Sergio

          Questo non è vero, se l’hardware è supportato (aka se non ci sono scherzi da parte del bios e stai usando hardware compatibile nel caso di linux e se hai installato correttamente tutti i driver su windows) la batteria dura praticamente uguale (a meno che tu non stia parlando di xp) a parità di carico di lavoro.

          • dragondevil

            mia sorella possiede un computer dualcore che a suo tempo uscì con vista, poi lo passò a me e ci installai ubuntu e win7 il dualboot…
            la batteria durava un buon 50% in + su linux, e non è questo il primo caso che ho visto…

        • olè

          infatti sinceramente io mi sono accorto che anche ios che faceva della leggerezza il suo cavallo di battaglia si sia appesantito, forse è per questo che android ha raggiunto la stessa fluidità anche se ci è voluto l’s2 tutti i telefoni prima di s2 avevano un touch screen che ti faceva andare al manicomio, sinceramente mi chiedo come si faccia a paragonare il galaxy s ad un iphone (parlo di fluidità e di touch screen). proprio per questo wp8 mi sembra quanto di meglio ci sia eccetto per lo store.

      • http://www.facebook.com/profile.php?id=1658043419 Federico Hack Barone

        se le prestazioni delle schede video sono scarse prenditela con la nvidia e con la ati che non investono granché nel creare driver open per linux (che invece sono spesso creati dagli sviluppatori linux che si arrangiano come riescono)… stesso dicano per gli altri driver… ti sembra forse che se compri una qualsiasi periferica ti danno un dischetto con i driver per linux come te lo danno per windows? e se te lo danno non è quasi mai un setup.exe con autorun come su windows, ma è una cartella da copiare in qualche cartella di sistema… tutto questo perché windows ha parecchio market share, infatti ora che anche mac os x si è fatto una fetta abbastanza importante, nei cd mettono anche i driver mac…

      • Kouta84

        Il problema di java su mac, se ben ti informi, è stato causato dal fatto che la apple, che compilava e distribuiva java su osx, non ha rilasciato gli aggiornamenti per mesi, e tra i bugfix c’era anche quello poi sfruttato per l’exploit. Dato che java è opensource (dicono), e che per gli altri sistemi operativi gli aggiornamenti e i relativi changelog sono stati rilasciati prontamente, è stato abbastanza facile conoscere e sfruttare la falla che ormai era ben documentata.

        I problemi di compatibilità invece, rigirali ai produttori hw, che non rilasciano, tranne pochissimi casi, driver per linux. Stesso discorso per le prestazioni in game, vedi valve con steam stà puntando molto su linux, e hanno raggiunto prestazioni simili, se non superiori, rispetto a windows.
        Scommetto che se sull’omnibox vorresti installarci windows a 64bit non avresti tutti i driver vero? sarebbe un problema di windows?

      • http://www.facebook.com/lorenzogio.97 Lorenzo Giorgi

        450 mhz! xp non gira bene neanche con 512 mb di ram e 1.5 ghz di processore!

    • ConvintoTu

      Ne hai dette di belinate!

    • Caedar

      Il falllimento non è in relazione alla qualità, ma al successo, alla sua diffusione. se poi la qualità è eccelsa, il prodotto con costo nullo, allora è ancora più evidente il fallimento.
      Intelligentemente si deve cercare l’anello debole o mancante di tutta la tua impostazione: dove stanno i difetti, se ci sono, di Linux Ubuntu e della politica di diffusione?

      • ivan

        Io sul fisso ho xp da 5 anni su un hd,e 7 da 3 anni, e sono due ottimi sistemi,stabilì, veloci,mai un problema,funziona sempre tutto,anche se 7 non ha mai sostituito completamente XP,causa un paio di driver non compatibili con 7.Mai un virus,malware,schermate blu,e soprattutto XP l’ho trattato veramente male,encoding da giornate intere, ripristini per esperimenti di installazioni di centinaia di programmi. Ho messo sul portatile con win 7 ubuntu 12.04 (ora12.10),carino, veloce, ma: le chiavette internet funzionano a metà,optimus ancora adesso non supportato se non manualmente tramite riga di comando con prestazioni nulle,consumo della batteria abnorme (win7 quasi 7 ore,ubuntu 12.10 2,30 h obbligandolo ad usare solo l’integrata!!!), scanner acer non supportato, aggiornamenti frequenti ma a volte si bloccano e bisogna ripristinarli tramite una procedura da terminale, quando con win un clic su ripristino e risolvi sempre tutto. Ergo, da utente medio, linux vince su sicurezza, velocità, ma perde senza appello sulla semplicità di utilizzo, semplicità di risoluzione problemi, compatibilità hardware, gestione energetica, qualità dei software,aspetti che per un utente normale che non voglia passarsi ore a scrivere stringhe su terminale, sono fondamentali, ben oltre la qualità stessa del sistema che non la metto in dubbio da utilizzatore

        • valeriano

          Dico solo una cosa “xkill” chi ha usato questo semplice comando almeno una volta capirà sicuramente. Perché sapete è bello poter interrompere un solo processo senza rendere instabile tutto il s.o.

          • Caedar

            Lo fai anche dalla Gestione attività. I punti di forza di Linux sono altri, non confondiamo le cose.

        • Sergio

          Non so se riuscirò a spiegarmi, comunque i problemi di supporto hardware su linux non ci sono perché gli sviluppatori di linux dicono “hahaha mettiamolo nel c**o a tutti gli utenti e non facciamo i driver”, i driver dovrebbe svilupparli chi produce l’hardware, o almeno rilasciare le specifiche perché qualche buon’anima lo faccia. Quando un produttore di hardware costruisce una qualunque componente rilascia sempre i driver per windows, non è mica la microsoft a svilupparli (tolti i driver generici ovviamente, tipo i vesa per le schede video). È lo stesso discorso delle rom custom android, non è che ti puoi lamentare con il team cyanogen se il tuo telefono non è supportato, se a loro mancano i driver per farlo come fanno? (giusto per portare un esempio vicino al mondo android, più familiare)
          Detto questo su un computer con optimus se non sei un po’ “ferrato” lascerei windows, almeno per ora.

          • fedefigo92

            Su optimus basta installare bumbleweed in 2 minuti e va tutto alla perfezione ;-)

    • http://www.facebook.com/SuhelMoro Domani Smetto

      Io non giudico un sistema operativo, il SO è qualcosa che permette di usare il computer, quindi la domanda è cosa devi fare con il tuo PC ?

      io uso ubuntu perché per le applicazioni che uso al lavoro mi va alla grande ma sicuramente se dovessi comprarmi un pc per giocare userei windows o se fossi un grafic designer utilizzerei MAC OS (ovviamente su un mac pro).

      Quindi inutile fare delle questioni di cos’è meglio o cos’è peggio…

  • nico9889

    Mitico Ubuntu. Funziona molto bene per anche su pc vecchi la versione per PC figuriamoci una versione riadattata per smartphone :) Ben venga (ci sarà anche il terminale?)

  • Pingback: Canonical svela Ubuntu for Phones - Android Blog()

  • http://www.facebook.com/ivleo79 Ivan Romanelli

    Bello, ma mi sembra troppo lento rispetto ad android…

  • Max

    Nn lo trovo strutturato molto bene su smartphone.

  • RicoStyle

    Non vedevo l’ora!! Sarà uno spettacolo usarlo come smartphone (vivendo una nuova esperienza d’uso), arrivare a casa e usarlo come un desktop con tutti i suoi vantaggi (e non come su Android, mi riferisco al Note II, che lascio piuttosto a desiderare, essendo l’interfaccia comunque orientata al touch e con un multiwindow limitato a due app). E al momento non esiste nessun altro OS con con tali possibiltà e potenzialità (né MS windows, né Apple OSX/iOs), spero proprio che sfondino il mercato! Grande Canonical ;)

    Con il mio attuale smartphone non potrò avere l’esperienza desktop, spero che lo rilascino comunque per il mio Galaxy Ace 2!

    In ogni caso, se si rivelerà di ottimo livello chiaramente, né prenderò uno adatto e lo installerò!! (o più lontani nel tempo ne prendo uno con Ubuntu già sopra :))

    Penso che sarebbe stato utile inserire nell’articolo il link al sito, ci sono molte più informazioni: http://www.ubuntu.com/devices/phone

  • RicoStyle

    Non mi è chiaro però il punto in cui dice che è compatibile con l’Android Bord Support Package (BSP). (non mi permette di fare copia-incolla della frase). Significa che sarà facilmente installabile sui SOC sviluppati per Android, ma essendo sia Android sia Ubuntu su kernel Linux e avendo altro in comune, le app di Android saranno compatibili con Ubuntu for Phones? O almeno sarà facile convertirli e non soffrirà della mancanza di app?

    • http://www.facebook.com/profile.php?id=100001084674689 Fabio Da Ronta

      Probabile, forse per gli hight-end, in ubuntu per android vi è una sorta di compatibilità

  • Valerio

    ma quanto bello è??? le premesse ci sono tutte.. ora via con la fluidità!!!

  • cristina d’avena

    È una cacca come desktop sarà cacca anche come mobile! Google con android ha dimostrato qual’è il modello di open source vincente…

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100001084674689 Fabio Da Ronta

    Ottima l’idea di QML e qt5, per non parlare delle WebApp ..con 3 righe di JS riesci a comunicare con Unity (provate la 12.10 e andate su Gmail per esempio).
    A differenze di iOs ed Android hanno favorito l’integrazione con la UI, per non parlare poi di Ubuntu for Android e ubuntu Tv.
    Stanno creando un ecosistema estremamente completo anche se non hanno le risorse di Apple, google o Amazon.
    Ma la strategia di mercato, non è “offendere” ma Integrazione. Amazon è sulla dash di unity,, Ubuntu per Android fra poco diverrà realtà, e ti potrai portare il tuo Desktop in tasca, ubuntu Tv è su SmartTv Samsung..
    Ed in ambito server e Desktop Cananonical Offre un Ottimo servizio, in azienda noi abbiamo tutte macchine Ubuntu Inside e siamo contenti.

  • Alessandro Barel

    Vedo parecchia ignoranza nei commenti….gente che non ne sa nulla e parla di installazioni difficoltose, repo da aggiungere per fare chissá che cosa, schede grafiche da far girare al minimo per assenza di driver, persone obbligate a dual boot ….si vede che proprio non ne sapete niente.
    Addirittura c’é chi parla di fallimento di Canonical con Ubuntu……sí, voi sí che la sapete lunga…..come giudicare Red Hat dal numero di installazioni di Fedora….o come considerare Microsoft un successo in ambito server considerando solo il mercato home.
    Non vi garba? Amen, ma non intasate con commenti che denotano solo stupiditá ed estrema ignoranza. Tenetevi windows e mi raccomando, fate la scansione mattutina prima di colazione.

    • Antonio Rigano

      purtroppo caro Alessandro, e non vale solo per questo topic, molti utenti su questo sito, davvero tanti, tendono a denigrare ciò che non conoscono, o che non è “di massa”. Cosa peggiore: parlano senza avere i mezzi per affrontare il discorso.

    • ks89

      esatto, in ambito server microsoft è un fallimento…ma il vero fallimento è apple. Non ho mai sentito nessuno che ha pensato di mettere su un server con apple, roba da psicopatici :) Il problema è ubuntu fa poco successo sulla massa perchè l’utente medio impara ad usare un computer con su windows fin da bambino, nelle scuole, nelle università, sul lavoro ecc… ovvio che poi uno preferisce restare nell’os che conosce. Poi c’è ki passa a mac (come me), o perchè lo apprezza davvero o solo per credersi fighi (il 90% di quelli che conosco appartengono a questo). C’è abbastanza scelta e ognuno fa la scelta che preferisce. Io uso windows su fisso, osx sul portatile e iphone3gs (ma presto android come telefono, magari il nexus4 se riesco a prenderlo dall’inghilterra, sono stufo di ios, apple e le loro strategie da psicopatici) :)

      • Caedar

        In ambito server Microsoft non è un fallimento. Di certo ci sono più server Windows che Ubuntu.
        Linux in ambito server è in larga parte RedHat. Ubuntu in ambito server è abbastanza improponibile.

        • Alessandro Barel

          I sistemi *nix coprono circa l’80% dei server mondiali, evitiamo di dire fesserie per cortesia….quindi direi che Microsoft è abbastanza un fallimento.

    • Caedar

      Se l’obbiettivo di Canonical è affermarsi sul mercato desktop/home ha fallito alla grande. Se il suo target è il mercato aziendale ha fallito alla grande. Se il suo target è il mercato dei server (di qualsiasi natura) ha fallito alla grande, visto che la distribuzione più installata di Linux in ambito server non è certo Ubuntu.

      Detto tutto questo, Ubuntu è un buon prodotto e Canonical fa bene a svilupparlo e a crederci. Fa bene anche a fottersene di Stallman e a cercare partnership che portino soldini a casa, così può concentrarsi sullo sviluppo. Deve proseguire con determinazione.

      Ma qui parliamo di UbuPhone…

      Le quattro cose che hanno detto non sono sufficienti per capire davvero cosa vogliano fare.
      Ho esposto in altri interventi le mie perplessità su più punti.
      Perplessità e non giudizi negativi, si badi bene. Perplessità che esigono risposte da parte di chi sa e azioni concrete da parte di Canonical. Chiaramente se le risposte dovessero essere coerenti con le ambizioni ci potremmo trovare con un signor SO da smartphone/tablet. Una alternativa che allarga la scelta dell’utente e questo è sempre un bene.

      • zidagar

        Mah, tipo che Weta Digital ha ~35mila cores con Ubuntu Server e tanto per dire un nome, il rendering di Avatar è avvenuto nella loro farm. Non lo chiamerei proprio fallimento, ecco (è uno dei tanti casi, mica l’unico)

        • Caedar

          Non è un fallimento? Se tutto il resto del mercato usa altro lo è.
          Credo che vadano fatti confronti sensati. Credi che Ubuntu server abbia una percentuale avvicinabile a redHat in ambito server? Credo proprio di no.
          Ubuntu non è Linux. E’ una discreta distribuzione, con alcuni limiti, che può piacere o meno.

          Linux nel suo complesso è uno dei sistemi operativi migliori, sopratttutto in ambito server web dove non c’è storia.
          In ambito desktop io trovai SuSe una distro decisamente superiore come qualità. Trovo che Mint sia meglio come fluidità su vecchi computer. Ubuntu ha dei limti notevoli nella politica di aggiornamento che dopo tre anni ti pianta in asso, mentre oggi puoi usare XP, con i suoi tre service pack e aggiornamenti periodici.

          • zidagar

            Sottolineavo semplicemente che non è un fallimento totale lato server anche se se la giocano ben altri in ambito server.

            Canonical dal mio punto di vista ha fatto tantissimo lavoro per far convergere Linux e il mondo desktop, dire che Canonical ha fallito con Ubuntu è un po’ una cazzata perché ad oggi è tra le distribuzioni più usate (se non addirittura la più usata) dagli utenti meno esperti.

            Il lato aggiornamenti non mi sembra un brutto approccio, c’è anche una bella pagina che spiega semplicemente i cicli di sviluppo https://wiki.ubuntu.com/LTS

            Ti ricordo che XP ha più di 10 anni, praticamente un sistema vecchio pensato per hw dell’epoca con tecnologie sw decisamente non all’avanguardia. Ovvio, fosse per gli uffici & co, resterebbero con XP altri 20 anni, figuriamoci.

            Tornando OT, la strada intrapesa da Canonical mi sembra buona, questo Ubuntu for Phone mi pare un ottimo progetto e lo sviluppo delle app, da quel che vedo, dicono di farlo in QT, toolkit di altissimo livello.

      • vortex67

        Ma infatti concordo,qui non si parla di fallimento di ubuntu in quanto sistema operativo (che puo’ avere i suoi pro e i suoi contro,a me personalmente non piace,lo trovo pesante e macchinoso),ma di fallimento sulle previsioni di mercato,se il patron diceva che avrebbe conquistato il 15% ma siamo ancora all’1% non si puo’ certo parlare di successo,l’ultima che ha detto è che entro il 2015 oltre 200 milioni di persone avranno ubuntu,bene,vedremo…io la ritengo l’ennesima fesseria poi posso anche sbagliarmi,così come posso sbagliarmi su UbuPhone,magari ne esce fuori qualcosa di buono,solo al momento mi suscita poco interesse.

  • viskoleo

    quindi sull s2 dovrebbe girare? uso ubuntu dalla 9.04 e veramente devo dire che mi trovo molto bene, con la riga di comando installo programmi in un attimo, e lui si trova tutte le dipendenze, prima alternavo redhat e suse e quando c era da installare un nuovo programma era un casino con i pacchetti.Certo poi se si vuole essere puristi bisogna iniziare a pensare a Slackware…

  • repsol777

    linux open source anche sul mobile OMG il sogno si stà realizzando :D

    • Alexander83

      Il kernel linux gira già su tutti i cellulari android (e non solo) quindi il sogno si è realizzato molto tempo fa! ;)

  • Pingback: Canonical svela Ubuntu for Phones | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Spottaman

    re uno smartphone che riesca a far girare Windows8 x86 ? Da utente medio il mio sogno è avere un device portatile (5,5″ ) che faccia tutto ciò che serve ad un utente medio ( documenti, driver stampanti e scanner, riconoscimento memorie di massa esterne).
    Per il fatto che lo conosco preferirei windows ma se ubuntu farà queste cose sarà fantastico.

  • http://www.facebook.com/daniele.rocca.54 Daniele Rocca

    Dai video per adesso mi sembra ancora un pò lento e poco reattivo, e anche vero che sicuramente sarà da migliorare, in più non conosco il livello del cellulare mostrato nei video
    Nel primo video fra l’altro notavo che premeva sullo schermo con molta forza, cosa che nel secondo non veniva fatto
    Comunque una conclusione l’ho tirata, si usa molto di più il touch per trascinare rispetto ad android e ios, e quindi bisognerà passare più tempo a pulirlo

  • AndroidWolf

    Utilizzo Linux dal 1996, quando in Italia lo conoscevano in pochissimi. Dall’ambito server, piuttosto diffuso in ambiti aziendali e con soddisfazione, sono passato all’ ambito client e qualche anno fa ho “scoperto” Ubuntu. Lo uso sul desktop, sul netbook, su portatili, sempre in dual boot per farlo convivere con varie versioni di Windows. Le prestazioni di Ubuntu non sono paragonabili a quelle di Windows, basta provarlo aprendo contemporaneamente 2 browser e lanciando l’aggiornamento del software. In ufficio ho un client/server Ubuntu installato su un pentium 3 con mezzo giga di RAM, dove “girano” insieme Oracle 10g, apache web server, mysql ed un’appliazione python/html per monitorare un centinaio di DB remoti, tanto per avere un’idea … Ma a parte guerre di religione sui Sistemi Operativi sono contento che Ubuntu entri nell’ambito smartphone, e sarei ancora più contento nel vedere una collaborazione con Android per lo sviluppo di kernel sempre più performanti (visto che la base è sempre Linux).

  • diablotron

    non vedo l’ora di provare una versione ARCphones per i vecchi terminali come il Galaxy S, ovviamente non da Canonical..

  • Davide Olgati

    spero che ubuntu non sia l’unica distro linux che svilupperà il suo sistema operativo per i cellulari. Ubuntu punta a fare come microsoft a impossessarsi del mercato perciò a sempre software aggiornatissimi ma pieni di bug.

    se distro come mint , fedora , mageja , open suse o debian svilupperanno per i cellulari allora si che inizieremo a vedere qualcosa di bello. sul fatto dei virus Antonio ha ragione ma tutti le distro linux sono prive di virus.

    Fate una visitina a distrowatch.com e vedrete che ubuntu è già stato superato da ben due distro. Leggete anche i forum la gente si lamenta di ubuntu e del suo desktop gnome

  • Mineatall lol

    ragazzi secondo me questo ubuntu phone non ha senso di esistere perchè attualmente nessuna casa produttrice si è legata a canonical … quindi non avremo per ora smartphone con marchio sony/htc/lg/samsung con ubuntu nativo.. deve trovare presto la casa che si impegni e faccia uscire il primo ubuntu phone a un prezzo concorrenziale ( 299/349 ) e da li si puo partire .. anche se credo che il futuro sia fatto da android , TIZEN , e iOs

    • Mineatall lol

      è utile solo per gli smanettoni dimenticavo

      • Davide Olgati

        se il software è ben fatto può davvero fare concorrenza ad android e non dimentichiamo che android e ubuntu nascono dallo stesso ramo ubuntu rispetto ad android ha il vantaggio di avere kernel aggiornati

      • Alexander83

        In effetti se sarà molto complicato installarlo su un normale smartphone saranno pochi quelli che tenteranno l’impresa…

  • nico9889

    Io sinceramente non capisco perchè molta gente detesta Ubuntu: io ho utilizzato sullo stesso pc (in momenti diversi) sia Windows (Xp Home Edition, Xp Professional, 7 Starter e 7 Ultimate) che dkstro Linux (Mint 12 (bipartizione con Windows Xp e mentre Xp finchè si caricava sembrava inchiodato letteralmente Mint in 10 secondi si caricava) ,Mint 13 e Ubuntu 12.04) e in tutti i casi ho notato che Ubuntu girava più veloce rispetto a Windows (il pc era (era perchè a furia di cambiare OS l’ho inchiodato) con processore single core 1.6 Ghz con 1 Gb di RAM… Usando il widget per monitorare il processore e la Ramm ddi Windows 7 ho visto che Windows 7 PULITO (senza altri programmi installati) mi mangiava l’intero Giga di Ram e il processore veniva usato al 30%). Notiziona dell’ ultimo minuto: Android è basato su Linux… Vi basta per capire che Ubuntu se lo si sa usare non fa schifo? E per quanto riguarda il terminale se lo si usa spesso non si hanno problemi a riclrdarsi tutti i vari sudo e controsudo (me li ricordo ancora adesso che Ubuntu non lo iso + perchè il pc si è rotto) ( eventuali errori sono dovuti al fatto che sto sccrvendo da telefono usando l’app del forum)

    • Davide Olgati

      qualsiasi os è più veloce di windows

  • http://twitter.com/luke_essentio Ex.

    Ve lo dico io, Ubuntu fregherà a google almeno un quarto degli utenti, mi sembra una figata. Se mi piacerà sotto tutti gli aspetti, forse passerò pure io, in fondo ho un RAZR che ha pure l’HDMI

  • belial

    Grazie al cazzo virus inesistenti!non conviene mica crearvirus x un OS poco diffuso,meglio su un sistema ke è presente sul 90% dei pc in commercio,si vendono più antivirus,e le case ke ci guadagnano più soldi,tanto sempre loro li fanno i virus

    • Sergio

      Ti faccio notare che linux è usato in moltissimi casi dove la sicurezza è fondamentale, non è completamente vero quello che hai detto. Se parli dell’utente ingenuo che si installa da solo lo schifo invece hai ragione (anche se è comunque più difficile incasinarsi il computer, soprattutto perché su linux generalmente il software lo scarichi solo da fonti fidate).

  • JohnDear

    Galaxy nexus rulez!!!! :D

    • warhammer

      nerd

      • JohnDear

        xD

        • warhammer

          scherzavo ovviamente, eh!

  • JohnDear

    Quanta ignoranza riguardo linux :D

    Io uso linux da un anno ed ho completamente rimosso windows dal mio pc dopo aver fatto l’upgrade di windows 8… ho detto tutto!

    Se su linux viene scovata una falla nella sicurezza, dopo MASSIMO una settimana, esce l’aggiornamento che la corregge, con windows devi aspettare 6 mesi o più per il service pack e nel frattempo sono state scovate 1000000 falle nuove nella sicurezza.

    E’ vero alcune chiavette o altro hw non è compatibile al 100%, ma mentre con windows dovevo installare un software per la mia stampante multifunzione, con linux senza aver installato alcun driver o software, posso utilizzare a pieno la mia stampante multifunzione, sia scanner che stampante.

    Per non parlare del terminale, invece di cercare un programma su internet, che a volte può contenere anche virus, lo scarico dal terminale ed il gioco è fatto.

    Quella dei virus può sembrare una cavolata, ma preferisco un sistema che è autosalvaguardato dai virus che un sistema in cui devo cercare un buon antivirus o addirittura pagarlo.

    Il software center di ubuntu è anche molto completo e per l’utente medio ci sono una marea di programmi gratuiti per ogni cosa, che con windows dovresti pagare o crackare, che non è una bella cosa.
    Linux per me è il futuro, ci sono tantissime interfacce e distro adatte per ogni esigenza, se devo essere sincero, sono felice che linux viene usato solo da pochi, pochi ma buoni!

    Ritornando al discorso ubuntu per smartphone, lo proverò, ma resto fedele ad android che ha fatto passi da gigante sul mondo mobile.

  • Davide Moriello

    LO VOGLIO OORRAAAA SUL MIO S3!!!

  • darkham

    Chi ci ha provato, la smetta, e chi ha intenzione, non ci provi per niente a tracciare un canale di comunicazione con chi non ne sa una sega di GNU/Linux e Unix, ma non ha minimamente perso tempo (sono tempi in cui apparire conta…)a sparare a zero su qualcosa che ha dimostrato pienamente (“linux fa schifo perchè ubuntu è brutto”) di non avere la minima idea di cosa sia, e di quanto riguardi in parte anche gli argomenti di questo sito stesso.

  • fluxbox

    sinceramente mi aspettavo più commenti relativi al topic ma, quando si parla di ubuntu e di linux in generale, si scade sempre nella guerra tra mondi (da ambo le parti ehehe). Comunque ritengo che, al di là della concorrenza, avere un SO davvero multipiattaforma, cioè lo stesso esatto sistema installabile dappertutto, sia una buona cosa. Shuttleworth si sta giocando il futuro della sua creatura, sa che era l’unico modo per rilanciare ubuntu e può farlo. Ormai ne sono felicissimo utilizzatore da anni ma diciamoci la verità, nel segmento desktop non ha attecchito, windows e mac os la fanno da padrone. Questa è l’occasione per far da traino anche ad ubuntu desktop… auguro il meglio a loro.

  • Antonio Barchi

    la cosa che piú mi sorprende è che una delle caratteristiche piú positive di ubuntu è che riesce a girare sul mio compaq da 1 giga di ram tranquillamente quando con windows sembrava di essere sulla salerno-reggio calabria, mentre con questa versione mobile ha bisogno di un top di gamma che sinceramente non mi sentirei di smanettare. quello che cerco di dire è che io sul pc fisso ho win7 che gira da dio e nel vecchio portatile scrauso ho installato ubuntu. uguale per i cellulari, se mi compro un note 2 installo ubuntu non su quello ma sul mio vecchio s2 che non lavora piú tanto bene. ubuntu è molto ricercato perchè per girare richiede caratteristiche tecniche minime.

  • Pingback: Ubuntu OS per Galaxy Nexus da fine Febbraio (video hands-on) – Androidiani | Androidiani.com()

  • Pingback: Ubuntu OS per Galaxy Nexus da fine Febbraio (video hands-on) | FunkySheep il Web Donna()

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=1029766375 Alessio GoodBoy Parisi ッ

    avevo un n900 durato 3 anni e mezzo… l’ho distrutto e sopra montava maemo 5… ora ho un android… ma sinceramente per quanto possiamo definirlo open sorce, con tutte le limitazioni di garanzia e cmq un sempre necessario intervento del pc… preferivo maemo… certo era arretrato… non preso in considerazione da molti sviluppatori… ma era davvero una bestia quel cellulare… e non ho mai avuto il bisogno di accendere il pc… tranne quando dovevo flasharlo… in oltre c’è stato un porting di android… ben fatto e anche di meego… cosa volere di più da una debian di linux ? xD… speriamo che questo ubuntu non sia da meno… e quando sarà abbastanza maturo forse…

  • eugenio tassoni

    come prima impressione mi sembra un po’ una fusione tra android e windows phone, ma trovo geniale avere sempre a portata di mano le apps e le funzioni del cell swipando dai margini, inoltre mi sembra molto curato l’aspetto grafico. per le app, l’importante è che al lancio ce ne sia una selezione di quelle irrinunciabili, per arricchire poi il market con altre (tra cui le solite centinaia di migliaia completamente inutili) ci sarà tempo. se avessi un galaxy nexus lo proverei al volo

  • cicciobastardi

    Allora io vorrei sapere quanti di voi che elogia windows abbia mai comprato e ribadisco comprato una licenza di windows. E poi se siete inetti ad installare e configurare per bene una qualsiasi distro compratevi un mac e statevi zitti. ecco qua tutti che parlano da grandi tecnici o affini

  • daniele

    Praticamente il mio s advance ci va perfetto XD

    chip A9 cortex

    512 mb ram

    1 ghz

    storage espandibile 32 giga

  • Pingback: Canonical svela Ubuntu for Phones()