Facebook: 10 trucchi per smascherare le bufale

12 aprile 20177 commenti

Facebook, il social network più celebre e "popolato" del momento, ha cominciato ad istruire i suoi iscritti circa le modalità secondo cui è possibile riconoscere una notizia falsa pubblicata all'interno di pagine o gruppi.

Come scoprire le bufale su Facebook

Condividiamo con voi il testo pubblicato nella relativa sezione del centro assistenza, con l’ausilio di Fondazione Mondo Digitale:

Vogliamo fermare la diffusione di notizie false su Facebook. Scopri di più su ciò che stiamo facendo. Ci stiamo impegnando per limitarne la diffusione e ti vogliamo fornire alcuni suggerimenti che ti aiuteranno a capire a cosa fare attenzione:

Non ti fidare dei titoli: le notizie false spesso hanno titoli altisonanti scritti tutti in maiuscolo e con ampio uso di punti esclamativi. Se le affermazioni contenute in un titolo ti sembrano esagerate, probabilmente sono false.

Guarda bene l’URL: un URL fasullo o molto simile a quello di una fonte attendibile potrebbe indicare che la notizia è falsa. Molti siti di notizie false si fingono siti autentici effettuando cambiamenti minimi agli URL di questi siti. Puoi accedere al sito per confrontare l’URL con quello della fonte attendibile.

Fai ricerche sulla fonte: assicurati che la notizia sia scritta da una fonte di cui ti fidi e che ha la reputazione di essere attendibile. Se la notizia proviene da un’organizzazione che non conosci, controlla la sezione “Informazioni” della sua Pagina per scoprire di più.

Fai attenzione alla formattazione: su molti siti di notizie false, l’impaginazione è strana o il testo contiene errori di battitura. Se vedi che ha queste caratteristiche, leggi la notizia con prudenza.

Fai attenzione alle foto: le notizie false spesso contengono immagini e video ritoccati. A volte, le immagini potrebbero essere autentiche, ma prese fuori contesto. Puoi fare una ricerca dell’immagine o della foto per verificarne l’origine.

Controlla le date: le date degli avvenimenti contenuti nelle notizie false potrebbero essere errate e la loro cronologia potrebbe non avere senso.

Verifica le testimonianze: controlla le fonti dell’autore per assicurarti che siano attendibili. La mancanza di prove o il riferimento a esperti di cui non viene fatto il nome potrebbe indicare che la notizia è falsa.

Controlla se altre fonti hanno riportato la stessa notizia: se gli stessi avvenimenti non vengono riportati da nessun’altra fonte, la notizia potrebbe essere falsa. Se la notizia viene proposta da fonti che ritieni attendibili, è più probabile che sia vera.

La notizia potrebbe essere uno scherzo: a volte può essere difficile distinguere le notizie false da quelle satiriche o scritte per divertire. Controlla se la fonte è nota per le sue parodie e se i dettagli e il tono della notizia ne rivelano lo scopo umoristico.

Alcune notizie sono intenzionalmente false: usa le tue capacità critiche quando leggi le notizie online e condividile solo se non hai dubbi sulla loro veridicità.

Quanti di voi, già da tempo, mettono in pratica queste accortezza navigando su Facebook?

Loading...
  • lean

    Ma cancellarsi e vivere felicemente senza Facebook?

    • sanio

      e tutti gli articoli dei forum o blog…che iniziano per POTREBBE…fantastico😂ormai è sinonimo di…non sapevamo cosa scrivere,e vi spariamo una cagata a caso per farvi fare click

    • sailand

      lo avrei gia’ fatto se non fosse un modo per stare un po’ piu’ in contatto con parenti lontani.

  • teob

    Poi succede che quando mettono foto private non autorizzate si fa richiesta di rimuoverle e loro non fanno niente …. E poi magari succede casini grossi ….
    In più adesso vi vogliono usare come cacchiatori di bufale per loro…. Bell idea!!! E bel risparmio … Smettere di usare fb vedrete che bei sistemi studieranno per evitare le bufale invece di spendere miliardi per integrare funzioni inutili

    • Luca Bussola

      Le uniche foto “private” che non possono essere pubblicate sono quelle fatte in casa tua e a tua insaputa. Tutto il resto è pubblicabile senza problemi, anche foto di minori.
      Se invece c’è la base di un reato allora fai come ho fatto io… denuncia dai carabinieri e poi richiesta a Facebook di cancellazione del post allegando copia della denuncia effettuata. Post cancellato in poche ore!
      Però se non fai senuncia non puoi pretendere che cancellino contenuti solamente sentendo la tua parola.

      • teob

        Mi rifaccio a fatto di cronaca dove le tempistiche Sono state troppo lunghe ora nel dettaglio non ricordo e non conosco.

  • sailand

    la bufala e’ facebook! ieri sera ho installato l’ app facebook originale sul tablet (uso slim social) ma trovavo post diversi fra l’ una e l’ altra cosi’ mi sono collegato a facebook via browser.
    e’ stato sconcertante, sebbene avessi impostato in tutti e tre i casi l’ ordinamento per piu’ recenti, non vedevo gli stessi post sulle tre app e la peggiore con meno post era proprio l’ app ufficiale (meno peggio slim social ma fra i tre meglio il browser).