Qualcomm porta i processori Snapdragon S4 sugli smartphone entry-level e non solo..

14 dicembre 20119 commenti

I due nuovi processori mobili Snapdragon S4, compatibili con le piattaforme di sviluppo QRD, portano l'elaborazione dual-core e la connettività 3G integrata sugli smartphone entry-level.

I chipset MSM8625 e MSM8225 dispongono di CPU dual core in grado di gestire fino a 1 GHz e sono progettati per essere compatibili con l’hardware e il software della famiglia di chipet MSM7x27A e MSM7x25A, che consente ai produttori di dispositivi di migrare direttamente i loro sistemi basati su Snapdragon S1 a un processore mobile dual core S4.

Questa funzionalità, risulta particolarmente utile per i produttori di dispositivi, i quali possono ampliare in modo efficace le loro linee di prodotti con smartphone 3G più avanzati e potenti.

Per semplificare e ridurre  ulteriormente il time-to-launch di soluzioni 3G economiche, Qualcomm ha presentato la terza generazione di programmi per ecosistemi Qualcomm Reference Design (QRD), che consente ai produttori di dispositivi di sviluppare smartphone differenziati con costi di sviluppo inferiori e tempi di commercializzazione più rapidi.

Questo programma, include una serie completa di componenti software e hardware che consentono di eseguire test preliminari sui prodotti e di ottimizzarli per la piattaforma di sviluppo QRD. Una piattaforma di sviluppo già testata e ottimizzata, fornisce ai produttori di dispositivi, i componenti hardware (memoria, sensori, pannelli touch, videocamere, schermi, RF, ecc.) e le applicazioni software (browser, mappe/navigazione, posta, musica, messaggistica istantanea, font e lingue, ecc) necessarie per le funzionalità di base di uno smartphone.

Ciò permette ai produttori, di concentrarsi sullo sviluppo di funzionalità a valore aggiunto, che consentono ai loro smartphone di distinguersi dai prodotti della concorrenza. Il programma per ecosistemi QRD, è progettato per aiutare i produttori di dispositivi a sviluppare prodotti per le aree geografiche che stanno passando dalle reti 2G a quelle 3G dove gli smartphone si stanno diffondendo sempre di più.

“Gli smartphone rappresentano una grande opportunità commerciale per molti dei nostri clienti ed è per questo che abbiamo creato il programma per ecosistemi QRD con l’obiettivo di aiutarli a sviluppare prodotti accattivanti che possano essere competitivi sul mercato”, ha dichiarato Cristiano Amon, Senior Vice President of Product Management di Qualcomm. “Il  programma combina tutti gli elementi di cui i nostri clienti hanno bisogno per realizzare nuovi smartphone e lanciarli sul mercato in tempi rapidi e con costi ridotti, dalle componenti hardware e software ai servizi di assistenza tecnica locali.

Poiché i processori Snapdragon sono installati nella maggior parte degli smartphone attualmente disponibili, stiamo lavorando per trasferire le nostre applicazioni più importanti sulle varie piattaforme QRD”, ha dichiarato Chengmin Liu, Senior Executive Vice President di Tencent, il più grande provider di servizi Internet integrati della Cina. “Questo ci consentirà di offrire ai nostri clienti una potente soluzione di elaborazione per poter preparare le nostre applicazioni agli smartphone del futuro”.

I chipset MSM8625 e MSM8225, saranno disponibili nella prima metà del 2012 sia sulla piattaforma di sviluppo QRD di terza generazione di Qualcomm, sia come chipset autonomi. Attualmente, sono disponibili le piattaforme di sviluppo QRD basate sia sui chipset MSM7x27A che MSM7x25A. Qualcomm ha distribuito oltre 100 milioni di chipset MSM7225 e MSM7227 e gli smartphone basati su questi chipset sono in funzione su diverse reti carrier a livello mondiale.

 

Loading...
  • Simone A

    Molto interessante

    • Ema

      Si comincia… centinaia di smartcess cinesi dualcore… potenziale sprecato… da un grande potere derivano grandi responsabilità

      • Andrea Usella

        forse non ti ho capito ma…. guarda che la tecnologia che ci piace tanto arriva da li o dintorni

      • Federico

        Immagino che tu usi uno smartphone mmmmade in italy…

        • Ema

          Non è la manodopera che mi preoccupa visto che quella viene tutta da lí, ma i materiali… come se paragonassi un hd2 ad un apad10inch… stesso hardware a livello prestazionale in teoria!!! Visto ke hd2 non lo vede nnk d striscio…E la pratica ke poi detta legge
          Scusate il paragone tra uno smartphone e un chintablet ma sn le 4 non m sovviene nnt d meglio sorry ^_^

          • GCamp

            Già… Non ti sovviene nemmeno come si scrive in italiano.

  • Shanefalco

    nei primi mesi del 2012 adreno205 sarà fascia bassa, mali400 e tegra2 fascia
    media e adreno220, sgx543, tegra3 e mali t604 saranno fascia
    alta…quindi non serve creare un adreno203…basta che usino adreno205 invece di fare tanto casino.

  • Andrea Pisoni

    100 milioni di chipset?? Sossoldi!!!

  • Emanu_Lele

    Già mi immagino tra un annetto le prime fotocamere consumer con  il loro bello schermo da 3″ touch screen, android 4 e cpu dual core da 1GHZ, magari anche con il wifi per uplodare le foto direttamente su google+ e co.