Samsung Galaxy Fold: gli smartphone non saranno più gli stessi

15 Aprile 2019Nessun commento

L'emozionante e vertiginoso debutto di Samsung del Galaxy Fold ha chiarito una cosa: i telefoni non saranno mai più gli stessi. Il primo smartphone pieghevole di Samsung ha sconvolto il mondo della telefonia mobile quando ne abbiamo sentito parlare per la prima volta a Febbraio. Da allora, questo dispositivo pieghevole, è stato assaltato anche dai concorrenti. Ad esempio Huawei con Mate X, ha reso il concetto di smartphone pieghevole molto più reale.

Il Galaxy Fold sarà in vendita negli Stati Uniti il 26 aprile, con preordini a partire dal 15 dello stesso mese. Ci sono state fornite informazioni sufficienti per essere incuriositi, ma non abbastanza per toglierci l’hype. Con il Galaxy Fold, Samsung ha catturato con successo l’attenzione di tutti gli appassionati del settore itech e mobile.

Il prezzo si dovrebbe aggirare intorno ai 1749 euro, il doppio di quello di partenza del Galaxy Note 9 o di iPhone XS e quando Justin Denison lo ha annunciato, la sala di presentazione è rimasta sbalordita. Questo è il prezzo per la versione 4G e ci dobbiamo aspettare anche la 5G che potrebbe arrivare in Corea a Maggio e costerà sicuramente di più. Diversi saranno i colori disponibili in tutto il mondo, come Martian Green, Astro Blue, Cosmos Black e Space Silver.

Galaxy Fold: Due schermi e una cerniera magica

Il Galaxy Fold è composto da due schermi: uno da 4,6 pollici all’esterno del dispositivo e l’altro, un display da 7,3 pollici che si estende all’interno. Lo smartphone può essere chiuso come un libro e aprendolo è come se diventasse un vero e proprio tablet. Non siamo ancora sicuri se lo schermo più piccolo sia fatto di vetro o plastica, ma sappiamo che quello interno è il primo esempio di Infinity Flex Display, un polimero ultrasottile che utilizza un nuovo adesivo che Samsung ha sviluppato per laminare i molti strati del display in modo che possano flettersi e piegarsi centinaia di migliaia di volte. Samsung ha realizzato una cerniera con ingranaggi a incastro ed è difficile dire esattamente come si “piega“, ma da quello che possiamo vedere c’è un piccolo spazio alla fine dello schermo che potrebbe servire ad agevolare le manovre di apertura e chiusura del dispositivo.

Il Galaxy Fold è dotato di Android Pie con la nuova interfaccia One UI di Samsung, ma ciò che dovete davvero prendere in considerazione è il supporto specifico di Google per i dispositivi Android pieghevoli, che ha annunciato a novembre 2018. Il compito di Google è quello di assicurarsi che ci sia un passaggio fluido tra i due schermi, in modo che le applicazioni si muovano istantaneamente tra i due display. Che dire, aspettiamo con ansia di toccarlo con mano!

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com