Vodafone, Wind, Tre, Tim, Fastweb: rischio disservizi durante il 1° febbraio

30 gennaio 20179 commenti

I sindacati delle telecomunicazioni di Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato, per il giorno 1° febbraio, uno sciopero che avrà durata di 8 ore e coinvolgerà in maniera diretta tutti gli operatori di questo specifico settore.

Possibili disagi per i clienti di Vodafone, Wind, Tre, Tim e Fastweb

L’annuncio arriva grazie ad una nota di Assotelecomunicazioni-Asstel che, ovviamente, sottolinea la possibilità che si verifichino problemi per quanto riguarda i servizi garantiti da Almaviva Contact, BT Italia, Fastweb, Sky Italia Network Service, Tim, Tiscali Italia, Vodafone Italia, WindTre. Citando testualmente il comunicato, riportiamo quanto segue:

Tale iniziativa potrà essere causa di alcuni ritardi nell’erogazione dei servizi di cui le aziende si scusano fin da ora. Restano tuttavia garantiti, ai sensi delle vigenti disposizioni di regolamentazione dello sciopero, i servizi minimi di rete, di supporto al cliente (customer care) e di assistenza tecnica.

Per cui, tenetene conto.

Loading...
  • MattD

    Sciopera CHI, che tutti i call center sono in albania o romania? Scioperano i reparti marketing perché fregano troppi pochi milioni di euro l’anno ai clienti?

    • sanio

      Spero scioperino quei call-center che chiamano per rompere le balle

    • Pignolatore®

      Comunque in una compagnia telefonica, soprattutto non virtuale, ci sono anche un tot di dipendenti tecnici di vario tipo.
      E, in ogni caso, il reparto marketing -nonostante le dubbie qualità etiche- esercita secondo le linee guida della classe dirigente, seppur con un pizzico di autonomia…e magari non condivide proprio le linee guida.
      Questo non per andare contro quanto dici, che è sacrosanto, ma per separare gli aspetti: il fatto che un’azienda si arricchisca sulle spalle degli utenti, e il settore marketing in percentuali e commissioni, non vuol assolutamente dire che i vari settori coinvolti siano in pace e serenità con la dirigenza.
      E da qui gli eventuali scioperi.
      Il vedere uno sciopero nel suo complesso in funzione della mansione svolta mi sembra un po’ riduttivo, ecco tutto

      • Ivan

        Pignolo.

      • sanio

        ecco allora sto aspettando lo sciopero generale di tutti i clienti per il cambio di tariffazione da rinnovo mensile a 4 settimane..per queste sole..non sciopera mai nessuno…non ricaricando per almeno 1 anno!??!

        • Pignolatore®

          Ma che c’entra, se uno vuole scioperare per qualcosa è libero di farlo scegliendone la forma più adatta.
          Ma è più comodo lamentarsi e continuare a subire rispetto ad attivarsi e organizzarsi, ne sono consapevole.
          Resta il fatto che i dipendenti scioperano per motivi diversi e scollegati rispetto a quello che dici tu che, per quanto vero, c’entra pochino

        • FAB115

          Potrebbe essere una buona idea, ma credo che durante lo sciopero (e soprattutto dopo, la mancanza di entrate per un anno renderebbe tutte le strutture abbastanza decadenti) ci sarebbero disagi ben maggiori del pagare 12 euro in più all’anno.

  • Max Paoli

    Ma sciopero di che ?

  • JACK SIMON

    Scioperano per il sostegno del rinnovo del contratto di settore ormai scaduto da oltre due anni,su orari di lavoro, part-time, flessibilità e classificazione professionale ecc.ecc