YouTube, pugno di ferro contro chi “danneggia la community”

2 Febbraio 20182 commenti

Susan Wojcicki, CEO di YouTube, ha promesso severi provvedimenti contro gli utenti che contribuiranno a danneggiare la reputazione del sito.

Indubbiamente una delle ragioni che hanno portato a questa dichiarazione d’intenti è rappresentata dal caso di Logan Paul. Il Vlog da lui girato nella “Foresta dei suicidi”, ai piedi del monte Fuji, ha scatenato le reazioni indignate di celebrità, personalità politiche e, ovviamente degli utenti. In particolare, una petizione su change.org che chiede la cancellazione del suo canale ha superato le 500.000 firme.

YouTube CEO Susan Wojcicki (Photo by Jeff Kravitz/FilmMagic for YouTube)

Fatti come questo possono, come è facile immaginare, danneggiare seriamente l’immagine del sito, con gravi ripercussioni in termini di visualizzazioni (e dunque di introiti) anche sugli utenti che invece mantengono un comportamento corretto rimanendo all’interno delle linee guida della community.

La Wojcicki, dunque, ha voluto rimarcare la responsabilità sociale di YouTube, che profonderà in massimo impegno nel bloccare contenuti offensivi. La loro individuazione verrà affidata a più di 10.000 moderatori e al machine learning.

Infine, il lavoro di prevenzione sarà accompagnato da diverse sanzioni ai danni degli autori, che potrebbero prevedere l’impossibilità di monetizzare i propri video fino alla chiusura definitiva dei loro canali.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com