Leagoo S9: la recensione del budget phone

20 agosto 20184 commenti

Notch e dual camera posteriore a semaforo: questi i tratti distintivi del design di Leagoo S9, che ricorda molto da vicino quello di iPhone X. Ma questo smartphone di fascia bassa ha qualcos'altro da dire? Scopriamolo insieme nella nostra recensione.

LEAGOO S9, UNBOXING

Leagoo S9 arriverà nelle vostre mani nella caratteristica scatola bianca quadrata con trama lucida, molto semplice e con il nome del device al centro. Sul retro troverete invece le solite informazioni su hardware e codici IMEI.

Leagoo S9

All’interno la prima cosa che vediamo è ovviamente S9, con pellicola già pre-applicata. Sollevando la parte superiore della confezione trovano posto 3 scatole, che contengono una cover in silicone, un adattatore da parete, un cavo USB Type-C ed la graffetta per estrarre la SIM, oltre alla solita documentazione. Mancano adattatori vari e soprattutto gli auricolari.

Leagoo S9

Leagoo S9 supporta sia cuffie con il classico jack da 3.5mm sia quelle USB Type-C, quindi non avrete problemi ad utilizzare un qualsiasi paio di auricolari. La cover in silicone trasparente è come sempre un’aggiunta gradita, così come la pellicola già installata.

Leagoo S9

IL DISPOSITIVO

Leagoo S9 è un dispositivo compatto, dal peso bilanciato che però si fa sentire: 174g distribuiti su una superficie di 72x146x8.5mm. Il device monta un pannello IPS HD+ (1512×720 pixel) da 5.85 pollici, aspect ratio di 19:9 e caratteristico notch, che permette al display di occupare il 90% circa della superficie totale, grazie anche ai bordi ridotti.

Leagoo S9

C’è da dire che rispetto al prototipo visto al MWC di Barcellona Leagoo S9 ha fatto passi avanti nella costruzione e nel design. I bordi sono ancora presenti, ma non troppo spessi e soprattutto il notch è stato rifinito (ed ottimizzato a livello software, ma ne parleremo dopo). Gli angoli stondati del display che richiamano quelli del device rendono il design più piacevole.

La cornice inferiore è piuttosto spessa mentre il notch, che ospita fotocamera anteriore, capsula audio e sensori vari, permette uno spessore minore. Niente LED di stato in questo caso.

Il livello costruttivo di Leagoo S9 è tutto sommato buono, soprattutto nella parte anteriore e nella cover posteriore. Storia a parte per la cornice metallica: nonostante i tasti e il carrellino per la dual SIM siano di alluminio anodizzato, la cornice sembra essere verniciata (di blu, in questo caso) e ciò provoca delle visibili differenze di colore.

Fosse stato tutto in alluminio anodizzato l’impatto estetico sarebbe stato notevole: probabilmente la scelta di verniciare è stata dettata dall’esigenza di mantenere bassi i prezzi di vendita. La parte posteriore del device ospita la dual camera a “semaforo” e il sensore di impronte digitali, ed è leggermente curva ai lati per offrire un grip maggiore: grazie anche alla cover in vetro, la curvatura genera dei piacevolissimi riflessi.

Il lettore di impronte digitali riesce sempre a sorprendere sui device Leagoo: comodo, rapido ed estremamente accurato, basta sfiorarlo per sbloccare Leagoo S9.

Leagoo S9

La parte inferiore del device ospita la porta USB Type-C e due griglie, una per il microfono e l’altra per lo speaker, mentre nella parte superiore trova posto il jack audio da 3.5mm. Il lato sinistro è occupato soltanto dal carrellino per la dual SIM, mentre i tasti fisici si trovano tutti sul lato sinistro.

SCHEDA TECNICA

Sistema Operativo Android 8.1 Oreo
Processore MTK MT6750 octa-core 1.5 GHz
RAM 4 GB
Memoria 32 GB espandibili mediante SD
Display 5.85″ HD+ IPS LCD
Risoluzione 1512×720 pixel
Fotocamera posteriore 13 megapixel f/2.2 e 2 megapixel Sony
Fotocamera anteriore megapixel OmniVision
Batteria 3300mAh LG
Dimensioni 172x146x8.5mm
Peso 174g
USB Type-C
Tipologia SIM Nano SIM

Leagoo s9

DISPLAY

Il display IPS HD+ a bordo di Leagoo S9 occupa circa il 90% della superficie frontale: il notch sembra essere ormai diventato un trend anche tra i device di fascia bassa. Le cornici si notano, ma sono comunque molto sottili.

Leagoo s9

Leagoo ha dichiarato di aver ottimizzato il notch su S9 ed effettivamente rispetto al prototipo presente al MWC qualcosa è cambiato: la tacca è molto più netta e perfettamente integrata nel display, senza l’antiestetico effetto sovrapposizione. Anche le icone presenti ai due lati del notch sono state ottimizzate e vengono mostrate perfettamente: grazie anche ad Android 8.1 il notch viene automaticamente nascosto durante l’esecuzione delle app.

Leagoo s9

La luminosità del display di Leagoo S9 mi ha sorpreso positivamente: già a metà il display risulta ben visibile alla luce del sole, ed aumentando al massimo potrete usare tranquillamente lo smartphone in spiaggia o comunque in situazioni di luce diretta. Buono anche l’angolo di visuale, che non mostra aberrazioni cromatiche di sorta durante la visione laterale. Non male anche i colori, ben contrastati anche se manca una modalità per il fine tuning cromatico.

Leagoo s9

FOTOCAMERA

Leagoo S9 è dotato di una dual camera posteriore da 13+2 megapixel Sony con layout a semaforo che richiama molto da vicino quella vista su iPhoneX, con il flash posizionato al centro.

Leagoo s9

Il sensore secondario, come spesso accade in questi casi, è esclusivamente deputato all’ottenimento dell’effetto bokeh, con sfocatura radiale. Leagoo S9 è dotato di una feature molto interessante, almeno sulla carta: una modalità di scatto a 65 megapixel, chiamata Ultra HD Shot.

Leagoo s9

Tale feature permette di ottenere delle foto da 65 megapixel combinando una serie di scatti effettuati con la fotocamera posteriore: nonostante non si raggiunga un livello di dettaglio tale da avvicinarsi allo zoom 32x dichiarato da Leagoo, gli scatti effettuati in modalita HD risultano effettivamente più definiti, soprattutto in condizioni di luce ottimali.

Leagoo s9

L’interfaccia è molto semplice e pulita, con tutto quello che vi serve a portata di mano. Nelle impostazioni potrete regolare gli aspetti tecnici, mentre mancano le varie modalità scena: ogni modalità di scatto è dotata però di diverse opzioni personalizzate, e ciò rende molto intuitivo l’uso della fotocamera.

Non male la fotocamera frontale: in questo caso niente modalità bokeh, ma grazie all’apertura f/2.0 e alle innumerevoli impostazioni per la modalità bellezza riuscirete a tirare fuori buoni selfie anche al buio, con l’aiuto del flash a schermo.

Leagoo s9

La qualità delle immagini nel complesso non è male: molto buona in condizioni di luce ottimali, cala inesorabilmente con poca luce.

Leagoo s9

Ultra HD Shot

Il flash LED a bordo di Leagoo S9 svolge bene il suo dovere quando si tratta di oggetti ravvicinati, mentre per scatti ambientali la luce interferirà creando un effetto leggermente sbiadito.

Ottimo l’effetto HDR, che riesce a schiarire bene le zone scure senza sovraesporre quelle più chiare, grazie anche all’ottimizzazione del background (via software).

Buone le prestazioni anche a distanza ravvicinata: le foto macro vengono fuori con dei colori ben contrastati ed un ottimo livello di dettaglio. Non male le foto in interno, anche se il rumore inizia a farsi sentire.

  • Guarda le foto a risoluzione originale su Google+

SOFTWARE

Il software a bordo di Leagoo S9 è Android Oreo 8.1 in versione stock, senza fronzoli o particolari personalizzazioni.

Le feature sono effettivamente quelle classiche che possiamo trovare a bordo dei device con chip Mediatek: grande punto a favore la versione di Android Oreo 8.1, anche se le patch di sicurezza sono ferme ad aprile 2018.

Prestazioni generali tutto sommato buone, come mostrato su AnTuTu, soprattutto per un device di fascia bassa. Durante l’uso quotidiano non ho riscontrato lag o strani bug software. Non male anche sul versante gaming: Leagoo S9 riesce a far girare bene giochi pesanti come Real Racing 3, anche se l’uso intenso provoca un leggero surriscaldamento della parte superiore.

TASTIERA, RICEZIONE ED AUDIO

La tastiera è come sempre la classica Google, sempre reattiva e molto personalizzabile. Buona anche la connettività GPS, precisa e potente durante la navigazione con Google Maps, con un fix quasi istantaneo.

leagoo s9

Lo speaker mono svolge bene il proprio lavoro, con un volume non eccessivo ma privo di distorsioni. Audio in capsula più che sufficiente, buono il viva voce. Grazie al chip dedicato Awinic la qualità audio in cuffia è piuttosto buona, sia con auricolari con jack da 3.5 che con quelli con USB Type-C. Curiosamente non è presente un lettore musicale preinstallato, mentre la radio FM è la classica Mediatek.

BATTERIA

Leagoo S9 è dotato di una batteria da 3300mAh, con un tempo di ricarica di circa 2.5 ore.

Le prestazioni della batteria sono buone e riuscirete ad arrivare a fine giornata senza sforzo, e anche oltre.

leagoo s9

CONCLUSIONI

Leagoo S9 è un device pensato per chi ha bisogno di uno smartphone affidabile, con buone prestazioni ed ad un prezzo basso, senza però rinunciare al design.

Leggi anche iWOWNfit P1: la recensione dello sport watch

Il prezzo è senza dubbio tra le caratteristiche principali che vi spingeranno all’acquisto di S9: al momento è possibile acquistarlo qui ad un prezzo di 149,05€.

leagoo s9

COSA CI è PIACIUTO

Leagoo S9 ci ha colpito per l’ottimo rapporto qualità prezzo e per le buone prestazioni generali:  non vi deluderà durante l’uso quotidiano, anzi potrà riservare più di qualche sorpresa. In un mercato dove gli smartphone si fanno sempre più grandi trovare un device con display da 5.8 pollici sta diventando un’impresa: grazie ai bordi ridotti lo spazio occupato da S9 è ancora più ridotto.

COSA NON CI è PIACIUTO

Nonostante sia esteticamente piacevole, il design che rimanda ad iPhone X può non piacere a tutti. Inoltre la cornice verniciata fa calare l’impatto visivo: forse sarebbe stato meglio realizzarla in alluminio anodizzato oppure nuda.

 

Loading...
  • @Pasquale Marzocchella, buona recensione… Quest’anno abbiamo visto alzarsi il livello di qualche O.E.M del grande discount cinese.
    Intendo dire, che la cura del design e talvolta parte dei materiali su alcuni modelli è migliorata.

    Sulla loro validità ,o eventuale preferenza rimane il solito problema: non hanno supporto, il software riceve una ottimizzazione approssimativa, perdipiù anche in presenza di un hardware di livello, la situazione non cambia.

    Partendo da cifre come questa, ci sono produttori “uno degli ultimi arrivati in Italia” che offrono tutto quello che da sempre manca a questi OEM, e sono seguiti da una corposa community.

    In occidente ,credo che non abbiano nessuna prospettiva di guadagno .

    • Pako

      È vero che i produttori cinesi stanno alzando sempre più l’asticella in termini hardware/design. È altrettanto vero che a volte manca (o è ridotto) il supporto, ma c’è da dire che molti dei produttori ormai utilizzano software stock e tentano anche un minimo di assistenza. Il problema principale è che in alcuni casi i produttori non possono effettivamente permettersi di fornire supporto esteso: parliamo di decine di produttori emergenti che tentano di ritagliarsi una piccola fetta di mercato avendo a disposizione fondi decisamente ridotti. Non dico che questa sia una giustificazione, ma comunque la situazione dei device import dalla Cina sta decisamente migliorando. Vedremo come si evolverà la situazione, magari riusciremo ad avere sempre più produttori con supporto ufficiale anche qui in Italia.

      • teob

        Basterebbe fare uscire un telefono con una rom perfetta senza bisogno di tanti aggiornamenti

  • Alessio Perelli

    Rom pulita senza adware,spyware,malware,in stile leagoo? Sarebbe interessante se già non ci fosse nulla di strano dentro