Motorola Moto X4: la recensione

9 ottobre 20173 commenti

Presentato all'IFA di Berlino 2017, Motorola Moto X4 è finalmente nelle nostre mani. La compagnia statunitense, ormai parte di Lenovo, questa volta non ha associato la lettera X ad un vero e proprio top di gamma, anche se Moto X4 se la gioca bene in quasi tutte le situazioni. Ma vediamo nel dettaglio come si comporta.

UNBOXING

Motorola Moto X4 arriva nelle nostre mani in una coloratissima scatola, dalle dimensioni ridotte e dal peso contenuto. In primo piano campeggia il logo e la scritta Motorola, mentre per il logo Lenovo si è scelto un angolo in basso della parte laterale.

La dotazione è standard, ma comunque piuttosto scarna: all’interno della confezione troverete soltanto il cavo USB Type-C e l’alimentatore Turbo Power in grado di caricare il dispositivo in pochi minuti, permettendo un’autonomia di alcune ore.

Immancabile poi la documentazione, contenuta all’interno di una scatola in cartone con un foro circolare che ricorda molto la fotocamera posteriore e l’orologio, e la classica graffetta per estrarre il carrellino delle SIM.

IL DISPOSITIVO

Moto X4 è uno smartphone davvero bello da vedere, senza alcun dubbio. Nonostante la diagonale ridotta del display (parliamo di 5.2 pollici) le dimensioni non sono poi così contenute. Con uno spessore di 7.99 millimetri ed un peso di 163 grammi Moto X4 risulta essere ben bilanciato e non è mai scomodo da tenere in mano. Non sono un fan dei device ultra leggeri, e lo smartphone Motorola trasmette un senso di solidità, al quale contribuisce l’assemblaggio impeccabile in ogni sua parte. Moto X4 è inoltre dotato di certificazione IP68.

Moto X4 è realizzato interamente in vetro, eccezion fatta per il profilo metallico con finitura opaca. La parte posteriore è leggermente curvata ai lati in modo da offrire un grip più sicuro. Purtroppo il vetro tende a trattenere le impronte, anche se non in maniera eccessiva.

Attenzione però a poggiare lo smartphone su una superficie liscia: la fotocamera tonda e sporgente farà muovere Moto X4 anche in presenza di una minima pendenza.

La parte frontale ospita, oltre al display, il tasto home con lettore di impronte digitali e la fotocamera dotata di flash LED. Il vetro con finitura 2.5D conferisce un aspetto più elegante al dispositivo, anche se la curvatura è molto lieve. Di fianco al lettore di impronte digitali, sempre rapidissimo nello sblocco, troviamo il microfono e null’altro: come al solito Motorola ha adottato i tasti virtuali presenti sullo schermo.

Nella parte inferiore del dispositivo trovano posto la porta USB Type-C e il jack da 3.5mm, insieme ai dettagli su certificazioni CE e nome modello: questo escamotage ha permesso a Motorola di lasciare libera la parte posteriore di Moto X4, dove troviamo la dual camera incastonata in una bellissima cornice circolare, insieme al flash LED dual tone ed al logo Motorola. In basso si trova un piccolo microfono per la riduzione dei rumori ambientali.

La parte sinistra del device è completamente spoglia, mentre tutti i tasti fisici trovano posto nella parte destra. Carina l’idea di zigrinare il tasto d’accensione per renderlo immediatamente riconoscibile al tatto. La parte superiore ospita invece il carrellino per le due NanoSIM o microSD ed un microfono per la riduzione del rumore.

SCHEDA TECNICA

Nonostante Moto X4 non si ponga come un top di gamma, presenta una scheda tecnica di tutto rispetto.

Sistema Operativo Android 7.1.1 Nougat
Processore Qualcomm Snapdragon 630
RAM 4 GB
Memoria 64 GB espandibili mediante SD
Display 5.2″ FullHD IPS LCD
Risoluzione 1920×1080 pixel, 424 PPI
Fotocamera posteriore 12 megapixel f/2.0 e 8 megapixel f/2.2, Dual-LED Flash
Fotocamera anteriore 16 megapixel, Flash LED
Batteria 3000mAh
Dimensioni 148.35 x 73.5 x 7.99 mm
Peso 163g
USB Type-C
Tipologia SIM Nano SIM

DISPLAY

Moto X4 dispone di un pannello FullHD da 5.2 pollici, con curvatura 2.5D. Le cornici sono le classiche viste su ogni smartphone pre-Galaxy S8, che su diagonali del genere di certo non stonano.

Il display è tutto sommato di buona qualità, restituisce bene i colori ed ha un’ottima luminosità. Anche sotto la luce diretta del sole i contenuti a schermo saranno sempre ben visibili, mentre il sensore per la luminosità automatica svolge bene il suo lavoro.

A bordo di Moto X4 troviamo anche Moto Display, che mostra orologio, notifiche e livello della batteria anche quando il dispositivo è bloccato. Moto Display si attiva quando percepisce il movimento, ma la mancanza di un display AMOLED si sente soprattutto in termini di profondità del nero e di impatto sulla durata della batteria. Putroppo manca totalmente un LED per le notifiche, la cui aggiunta sarebbe stata senza dubbio comoda.

FOTOCAMERA

Motorola Moto X4 è dotato di tre fotocamere: due posteriori ed una anteriore. La fotocamera anteriore è dotata di un sensore da 16 megapixel con apertura f/2.0 e flash LED, in grado di illuminare decentemente i volti in caso di scarsa luminosità. La selfie cam è inoltre dotata di autofocus e HDR automatico. La risoluzione è impostata di default a 4 megapixel, quindi occhio a modificarla se volete ottenere dei selfie di qualità più elevata.

La fotocamera posteriore principale è dotata di un sensore da 12 megapixel con f/2.0, affiancata da una fotocamera secondaria con sensore da 8 megapixel con f/2.2. Motorola ha scelto di adottare il grandangolo per la seconda fotocamera, che offre un angolo di visuale pari a 120°. Il doppio flash LED dual tone svolge bene il proprio lavoro e risulta essere abbastanza potente.

Dopo i primi giorni di utilizzo ho ricevuto un aggiornamento per l’app Tuner Fotocamera Moto X4, che ha leggermente modificato l’interfaccia della fotocamera ed ha apportato alcune migliorie software. La fotocamera è molto versatile e permette di agire manualmente su quasi tutte le impostazioni, mentre non mancano alcune feature interessanti.

Moto X4 offre una modalità che permette di scattare foto con una singola tonalità di colore, mostrano live l’effetto. Presente a bordo anche una feature in grado di riconoscere gli oggetti attraverso la fotocamera, anche se risulta essere ancora un po’ lenta e poco accurata. La dual camera permette inoltre di simulare il tanto famoso effetto bokeh, con risultati tutto sommato discreti.

La fotocamera principale regala scatti di buona qualità, che mantengono tutto sommato una quantità accettabile di dettagli anche in condizioni di scarsa luminosità. La totale mancanza di uno stabilizzatore elettronico obbliga l’utente ad avere una mano piuttosto ferma soprattutto in notturna, pena una foto mossa. La fotocamera secondaria è utile soprattutto nei paesaggi, anche se la qualità complessiva è inferiore alla sorella maggiore: in pieno giorno i risultati sono buoni, ma quando calano le luci il rumore digitale inizia a farsi sentire.

Presente anche per la fotocamera posteriore la funzione di HDR automatico, che migliora le foto in condizioni di luminosità contrastante senza essere troppo invasivo.

La fotocamera di Motorola Moto X4 non è la più rapida sul mercato, sia per l’avvio (circa 2-3 secondi) che per i tempi di scatto. Speriamo si tratti di una problematica risolvibile via software, che comunque peggiora l’esperienza complessiva.

 

SOFTWARE

Motorola Moto X4 esce dalla scatola con a bordo Android 7.1.1 Nougat, con un’esperienza quasi stock. Le poche personalizzazioni riguardano il software Moto e sono racchiuse tutte nell’omonima app.

  • Moto Key permette di salvare le password ed utilizzare il lettore di impronte digitali per accedere ai siti.
  • Moto Actions permette di utilizzare dei gesti per controllare il dispositivo e compiere task come attivare la torcia o aprire la fotocamera.
  • Moto Display gestisce le impostazioni relative alle notifiche da mostrare quando il dispositivo è bloccato e permette l’attivazione dello schermo notturno, riducendo la luce blu.
  • Moto Voice, non disponibile in italiano, permette di controllare lo smartphone attraverso i comandi vocali.

Motorola Moto X4 è dotato di Bluetooth 5.0, che permette di collegare fino a 4 speaker gestendone il volume separatamente.

L’esperienza quasi stock di Android e i 4GB di RAM fanno girare il sistema in modo fluido e senza sostanziali rallentamenti. L’avvio delle app risulta essere leggermente più lento del previsto: ad esempio Real Racing 3 si avvia in circa 19 secondi.

Le prestazioni nel complesso sono buone, come mostrato dai benchmark AnTuTu.

TASTIERA, RICEZIONE ED AUDIO

La tastiera è la classica Gboard che si comporta bene in ogni occasione, rapida ed efficiente. Il gps svolge bene il suo lavoro: in tutti i tragitti impostati non ha mai perso il segnale, utilizzando Google Maps.

L’audio di Moto X4 è tutto sommato decente ma non offre un volume elevato: la capsula auricolare funge da unico speaker e ciò non permette di avere un volume soddisfacente. La ricezione è in media buona, ma una volta perso il segnale sarà difficile riagganciarlo almeno fino a quando ci si sposta in una zona con una copertura quasi totale. Stessa cosa vale per il WiFi: Moto X4 ha una portata inferiore rispetto ad altri dispositivi più blasonati.

Presente a bordo l’immancabile radio FM, ma per utilizzarla dovrete collegare degli auricolari di terze parti, in quanto non sono presenti all’interno della confezione. Buona invece la qualità dell’audio in cuffia.

BATTERIA

Moto X4 monta una batteria da 3000mAh, ormai uno standard su questo tipo di device. L’autonomia complessiva mi ha impressionato positivamente: con Moto X4 riuscirete ad arrivare a fine giornata anche con un uso piuttosto intenso. In ogni caso il dispositivo è dotato di alimentatore Turbo Power, che permette di ricaricare rapidamente Moto X4.


Leggi anche:

Leagoo Kiicaa Mix: la recensione


CONCLUSIONI

Motorola Moto X4 si pone nella fascia medio-alta del mercato, con un prezzo di listino di 449 euro per la versione da 4GB/64GB. Motorola ha fatto davvero un ottimo lavoro: design piacevole, maneggevolezza ottima e assemblaggio di altissimo livello. Il software è completo con una personalizzazione di Android poco invasiva ma con alcune feature davvero interessanti. Le piccole pecche che affliggono questo dispositivo (ricezione ballerina, lentezza fotocamera) potrebbero essere tranquillamente sistemate via software ed in linea di massima non compromettono più di tanto l’usabilità dello smartphone. Nota dolente è il prezzo: 449 euro sono tanti, ma tutto sommato siamo in linea con il listino Motorola.

Motorola Moto X4 non sarà un top di gamma, ma al momento non ha nulla da invidiare a device più blasonati.

COSA CI è PIACIUTO

Motorola Moto X4 è una gioia da tenere tra le mani: costruzione robusta e design pulito ed impeccabile faranno sì che ogni scusa sarà buona per tirarlo fuori dalla tasca. L’impermeabilità è senza dubbio un’aggiunta gradita, tra le altre cose.

Buona l’idea della seconda fotocamera grandangolare, che farà la differenza soprattutto nelle vostre gite fuori porta. La batteria da 3000mAh inoltre svolge egregiamente il proprio lavoro, regalando a Moto X4 un’autonomia degna di nota.

La personalizzazione non invadente del software lascia spazio ad un’esperienza quasi pura di Android, arricchita dalle utili feature Motorola.

COSA NON CI è PIACIUTO

La lentezza della fotocamera è senza dubbio un punto sul quale si può migliorare, sia in fase di avvio che in fase di scatto.

Purtroppo Moto Voice non è ancora disponibile in italiano: speriamo arrivi presto il supporto alla nostra lingua.

La ricezione alcune volte risulta discreta e sotto la media, soprattutto in zone dove la copertura non è proprio il massimo.

Loading...
  • paolo

    Alla luce di questa recensione meglio moto g5 plus o moto x4?a livello fotocamera?

    • Ponch89

      Con la differenza di prezzo che c’è, neanche mi pongo il problema, in ogni caso il g5 plus aveva una buona fotocamera quindi questa per quanto poco sarà appena appena migliore

  • Marcioweb

    Ma una data o almeno un mese certo per la commercializzazione lo abbiamo?