Samsung Galaxy Note 20 Ultra è il primo smartphone con display OLED VRR

12 Agosto 2020Nessun commento

ll Samsung Galaxy Note 20 Ultra è l'ultimo top di gamma dell'azienda sudcoreana. Anche se certamente costoso, racchiude in sé alcune nuove tecnologie che lo rendono un telefono Android entusiasmante da tenere tra le mani, più del normale Galaxy Note 20.

Una di queste nuove tecnologie è VRR, o Variable Refresh Rate, poiché il Galaxy Note 20 Ultra è il primo smartphone ad utilizzare il nuovo display VRR OLED di Samsung Display.

La società ha annunciato che il Galaxy Note 20 Ultra 5G è dotato di una nuova tecnologia di visualizzazione che consente un maggiore risparmio energetico rispetto a quanto visto sui top di gamma disponibili in commercio. Questo OLED a bassa potenza utilizza la tecnologia della frequenza adattiva per ridurre il consumo energetico del display fino al 22%.

Samsung Galaxy Note 20 Ultra

Questa tecnologia di frequenza adattiva consente al pannello del display di utilizzare frequenze di aggiornamento variabili che consumano la “minor quantità possibile di energia” per ogni tipo di applicazione. Per i giochi mobili, il display supporta una velocità di scansione di 120 Hz; per lo streaming di film, scende a 60Hz; le e-mail scendono a 30 Hz e la visualizzazione di immagini fisse o la navigazione sui social media arriva a 10 Hz.

Gli smartphone ad alta frequenza di aggiornamento prima del Galaxy Note 20 Ultra utilizzavano determinate frequenze di aggiornamento fisse, il che significa che si dovevano attenere a 60 Hz, 90 Hz, 120 Hz o 144 Hz a seconda dello smartphone e dell’impostazione. Le aziende spesso hanno adattato le modalità di aggiornamento “variabili“, ma queste riducono il display a 60Hz relativamente conservativi solo per applicazione. Di conseguenza, il display dovrebbe essere a 60Hz sempre.

Loading...
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com