Tim Prime Go, arriva la denuncia da ADUC

25 Maggio 201614 commenti

Abbiamo già parlato di Tim Prime Go, che altro non è che un tentativo da parte di Tim di reintrodurre forzatamente una rimodulazione che già era stata bocciata da AGCOM, camuffandola da nuovo piano tariffario. Questa mossa, tuttavia non è piaciuta ad ADUC.

L’associazione per i diritti degli utenti e dei consumatori ha, infatti, rilasciato un comunicato in cui afferma di aver segnalato la condotta dell’operatore telefonico ad AGCOM e Antitrust affinché ordinino la sospensione di Prime Go.

Nel comunicato si legge che, nonostante Tim definisca Prime Go come un nuovo piano tariffario di base (ed una modifica contrattuale sarebbe possibile secondo le normative vigenti), in realtà si tratta di un costo fisso, attivato senza il consenso del cliente.
Lo stesso operatore, sul sito dedicato all’offerta, definisce un piano base in questo modo:

Il piano tariffario base è la tariffa di riferimento della tua TIM Card ricaricabile, si applica se non ci sono altre offerte eventualmente attive sulla linea (es. TIM Special, Young, etc.) o quando si esaurisce la quantità di minuti, SMS o giga prevista dalle tue offerte.

Poiché Tim Prime Go non introduce alcuna tariffa di rifermento, secondo ADUC si configura come un costo fisso simile ad un costo di ricarica, abolito dal decreto Bersani del 2007.

Tim Prime go

Tim Prime Go, costo fisso o nuovo piano tariffario?

Il comunicato, poi, prosegue indicando quali sono le spese a cui va incontro il cliente, sia che scelga di arrivare la rimodulazione sia che decida, invece, di cambiare piano:

chi aveva una sim a consumo (che per definizione non ha costi fissi) si ritrova a scegliere fra avere un costo fisso (Tim Prime Go) o un aumento del prezzo per minuto di chiamata (se prima pagava meno di 0,29 centesimi al minuto subirà un aumento, altrimenti il costo resterà invariato).

E, ancora:

Chi aveva una sim con un piano a forfait si ritroverà a scegliere fra avere il costo fisso di Tim Prime Go oppure avere un aumento del prezzo per minuto di chiamata quando “sfora” il tetto di minuti previsti dalla propria offerta

I molteplici motivi per cui ADUC ha deciso di fare partire questa denuncia sono:

  • Violazione del divieto di opt-out
  • Pratica commerciale scorretta ed aggressiva, poiché si tratta dell’attivazione di una offerta senza il consenso dell’utente
  • Poca chiarezza nella pubblicità, che può quindi essere considerata ingannevole
  • Reintroduzione di costi fissi su sim a consumo, aboliti nel 2007

Per scoprire se sul vostro numero verrà attivata Tim Prime Go e, eventualmente, per disattivarla potete chiamare il 409162 oppure entrare nell’area MyTim Mobile del sito.

Loading...
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com