Android 7.0 Nougat è ufficiale: ecco tutte le novità

23 agosto 201625 commenti

Era nell'aria da giorni ma adesso è ufficiale: Android 7.0 Nougat è arrivato e sarà presto disponibile su tutti i vostri dispositivi Nexus con una valanga di novità.

La release ufficiale è praticamente identica all’ultima Developer Preview, ma oltre a guadagnare in stabilità diventa ovviamente disponibile per tutti i possessori di Nexus 6, Nexus 5x, Nexus 6p, Nexus 9, Nexus player, Pixel C e General Mobile 4G (Android One). Come preannunciato le novità sono parecchie, vediamole insieme:

Nuove emoji

Android Nougat offre circa 1500 emoji che adesso hanno un aspetto più umano, di cui 72 totalmente nuove.

nexus2cee_Emoji_6P-329x674

Quick Settings e Notifiche

Adesso è possibile sistemare a piacimento i tiles all’interno dei Quick settings. Alcuni di essi inoltre compariranno anche nella barra delle notifiche come scorciatoie rapide. A proposito di notifiche, oltre al nuovo Direct Reply che consente di rispondere ai messaggi provenienti da qualsiasi applicazione senza doverla aprire, queste adesso verranno raggruppate per app per fornire un quadro generale più ordinato, ma basterà un semplice click per avere informazioni più particolareggiate su ogni singola notifica.

nexus2cee_Quick_Settings_Expanded_6Pd-329x674

Supporto multilingua

Con Android Nougat è possibile selezionare più lingue contemporaneamente: le applicazioni opteranno sempre per la nostra prima scelta, ma se questa non fosse disponibile ci offriranno un’altra delle lingue da noi scelte. Ad esempio, selezionando italiano e francese un’ applicazione non disponibile nella nostra lingua ci verrà proposta direttamente nel idioma transalpino, e per lo stesso motivo Google Chrome non ci chiederà più di tradurre un sito francese ogni qualvolta ne visitiamo uno.

Multi-window

Dopo gli esperimenti di alcuni OEM, ecco che questa funzione diventa uno standard di Android. Potremo utilizzare due app una di fianco all’altra, lo schermo verrà diviso a metà e successivamente potremmo decidere quanto spazio dare all’una e all’altra. Sul display più spaziosi inoltre verrà data la possibilità di utilizzare un ridimensionamento più libero. Se preferite le app a schermo pieno potrete invece utilizzare il Quick Switch, per passare velocemente da un’app all’altra premendo due volte velocemente il tasto delle app recenti.

nexus2cee_Multi_Window_6P-329x674

Migliore durata della batteria

Fin dall’avvento di Android Marshmallow Google ha introdotto la modalità Doze che limita le attività in background durante i lunghi periodi di inattività consentendoci di risparmiare batteria. Questa funzionalità è stata ulteriormente migliorata per consentire un maggior risparmio energetico quando il telefono si trova in borsa o in tasca.

phone_doze

Vulkan API e Daydream

I giochi vedranno un grosso miglioramento grazie alle nuove API Vulkan che portano su Android un livello superiore di rendering 3D e prestazioni grafiche. Android Nougat è inoltre pronto per la realtà virtuale: i primi dispositivi Daydream-ready infatti arriveranno durante l’anno in corso e ci trasporteranno in mondi virtuali.

Personalizzazione grafica e non

Con lo sfondo della lockscreen (finalmente) indipendente e soprattutto con la modifica delle dimensioni del display potremo personalizzare ulteriormente l’esperienza Android: non solo più le dimensioni del font dunque, ma anche delle icone e del sistema in generale. Personalizzeremo inoltre quali app possono accedere ai dati in background e quando possono farlo con Data Saver, funzionante sia su rete mobile che su WiFi.

Sicurezza

Mai più aggiornamenti lenti e riavvii infiniti (“ottimizzazione app 1 di 300”…e si torna dopo mezza giornata a vedere come prosegue), con i “Seamless updates” verrà dedicata una partizione all’installazione degli aggiornamenti e all’ottimizzazione del sistema per consentire di fare tutto in background e lasciare all’utente soltanto l’onere di riavviare una volta che il procedimento sarà concluso, come già succede su ChromeOS. Di tutto ciò beneficieranno in toto solo i nuovi dispositivi lanciati con Android Nougat, ma nonostante questo anche dispositivi come Nexus 6P e 5X avranno grandi giovamenti a livello di update. Con la crittografia al livello di file Android Nougat può inoltre isolare e proteggere meglio i dati per ogni singolo utente del device, mentre il Direct Boot, a differenza di quanto succede adesso, consentirà ad alcune app selezionate di essere interamente funzionanti all’avvio anche se non avremo ancora sbloccato il device con il nostro PIN/Password.

Ci sono altre piccole novità come i controlli delle notifiche (che consentono, tenendo premuto su una di esse, di scegliere tra alcune opzioni), ma il succo è che anche se a livello estetico Android Nougat non presenta sostanziali cambiamenti rispetto a Marshmallow, il nuovo sistema operativo ha un fiume di funzionalità che migliorano decisamente l’esperienza utente. Android Nougat è dunque disponibile per i dispositivi Nexus e similari, e mentre vi scriviamo i primi OTA stanno già arrivando.

A presto con i link per i download degli OTA appunto è delle Factory Image. Ma diteci la vostra adesso, che ve ne pare?

Loading...