Google: tutte le applicazioni dovranno adattarsi allo standard 18:9

5 dicembre 201715 commenti

Google non perde mai occasione per ribadire che il futuro delle applicazioni pubblicate sul Play Store sarà la piena compatibilità con i moderni dispositivi aventi a bordo schermi a 18:9.

Il 18:9 sarà un nuovo “must” per Google

La tendenza del mercato è piuttosto chiara, anche in casa Google. Nel momento stesso in cui un nuovo smartphone viene presentato e risulta sprovvisto di una simile caratteristica, inevitabilmente (e forse, anche un po’ stupidamente), lo si percepisce come “datato”.

Leggi anche Quali tipologie di annunci determinano il ban dal Play Store?

Google tutte le applicazioni dovranno adattarsi allo standard 18 9 (2)

I recenti Samsung Galaxy S8 ed LG G6 hanno fatto da apripista. Fin da subito, è stato più che palese il gradimento dimostrato dal pubblico nei confronti di tale orientamento. Anche altri produttori, com’è ovvio che sia, hanno percorso la stessa strada ben consapevoli dell’impatto che un display con aspect ratio 18:9 avrebbe avuto nei riguardi dei consumatori. Lo stesso Google Pixel 2 XL ne è dotato.

Leggi anche Chrome, tolleranza zero contro lo spam

Pannelli di questo tipo sono individuabili anche su unità base di gamma e vanno incontro ad una notevole espansione della propria quota di mercato. Le direttive che Google ha rivolto agli sviluppatori sono ben chiare. In sostanza, le applicazioni dovranno essere in grado di adattarsi per intero alla superficie dei nuovi display in 18:9.

Al momento, sono ancora tantissimi i servizi che non consentono una simile risposta. Altri prodotti rintracciabili sul Google Play Store riescono perfettamente a modificare l’interfaccia in relazione allo schermo.

Leggi anche Samsung Galaxy X, lo smartphone pieghevole, sarebbe (quasi) pronto

Cosa ne pensate dell’iniziativa di Google e del boom degli schermi in 18:9, a scapito dei classici display in 16:9?

Loading...
  • viktorius

    A me non piacciono per niente. Sono troppo lunghi e per arrivare in alto, una mano non basta più. Che poi in termini di pollici vorrei sapere precisamente quanto si guadagna. Scommetto pochissimo

    • Doc74

      E in genere determinano la scomparsa dei tasti “fisici” in favore di tasti a schermo. Cosa che non mi piace molto.

    • Bella impresa… Comunque continuo a preferire il formato 16:9

    • Phill

      Quello che non si comprende è che…

      Non cambia nulla! È solo un fatto visivo…prendi un S7 con schermo 16:9 e tasti fisici…ed un S8 con 18.5:9 e tasti a schermo…

      Se sommi area dello schermo e dei tasti fisici dell’S7 avrai praticamente la stessa area dello schermo dell’S8…

      Ma le “cornici” a quanto pare sono il demonio…quindi rasegnatevi, i tasti saranno dentro schermi (a quel punto oblunghi) affinché nulla cambi, ma tutto appaia più figo…

      Idem per OP5 e OP5+

      • unpadovano

        Cambia, invece. Se proietto lo schermo del telefono sulla tv o sul display dell’auto (entrambi in 16:9), vedo le righe sopra e sotto. Se sulla tv non cambia poi molto, il display dell’auto da 7″ mi diventa appena più grande di quello dello smartphone…tanto vale rinunciare al mirroring e usare direttamente il navigatore dallo smartphone.

        • Phill

          mi perdonerai,

          ma non è così…foto e video restano a 16:9, le app native a 16:9 al contrario hanno le bande nere sopra e sotto nello smartphone…nel caso del mio S8 Samsung permette di
          “adattarle” allo schermo 18,5:9…

          quello che dici tu succederà se mai dovessero fari i sensori fotografici 18:9…ma al momento non è così…ed in ogni caso a quel punto anche monitor e TV saranno col nuovo standard 18:9…del resto è quello che successe con la transizione da 4:3 a 16:9…

          ci sono molte cose che la gente sconosce sui display 18:9 e parla solo per sentito dire…ti assicuro che la differenza è solo estetica, non di utilizzo.

          P.S. le app compatibili con android auto o mirrorlink sono davvero pochissime e, almeno nella mia VW, girano con la risoluzione dell’infotainement, non certo con quella dello smartphone.

          • unpadovano

            Boh guarda, faccio l’esempio della mia Mazda che non dispone di Android Auto, quindi parlo solo di puro mirroring. Quando vado a “proiettare” lo smartphone sul display a 7″ della Mazda, se l’app è in 18:9 (es. Sygyc) mi ritrovo le bande nere sopra e sotto; se l’app non è adattabile e resta in 16:9 ancora peggio: in pratica viene proiettato l’intero schermo 18:9 del G6, compresa la barra coi tasti a schermo…il risultato è un obbrobrio in 16:9 ma con schermo ridotto (banda nera sopra, banda nera sotto, banda laterale del menu)!

          • Phill

            beh quello è un discorso diverso, perché di fatto usi il display come monitor in mirroring e quindi vedi il display del cell riprodotto…se usi android auto o anche Mirrorlink non ti succede…

            comunque per intenderci, io preferivo mille volte il display 16:9 con i tasti fisici (e sensore davanti…) piuttosto che questo nuovo trend…

            di vantaggioso vedo solo la visione dei video che in effetti, specie col display samsung davvero bello, sono molto immersivi…

          • unpadovano

            Concordo sul 16:9 in generale, assolutamente. Purtroppo non potevo saperlo prima di provare un telefono 18:9 :P
            Grazie comunque, interessante il discorso di Android Auto…so che ci sono delle guide per farlo funzionare bypassando il sistema chiuso del Mazda Connect, magari proverò quello e risolvo così :)

          • Phill

            guarda, avrai pro e contro…

            come visualizzazione ovviamente ci guadagni, ma al momento le app supportate sono davvero poche, quindi limitatitssimo…

            io alla fine a parte il navigatore e spotify uso poco altro e mi sta bene, ma avrebbe potenzialità maggiori inespresse…

  • Ravenlord

    Orribili e scomodi, oltre che delicatissimi.

  • Gabriele

    moda passeggera

    • Doc74

      Premetto che non mi piacciono granché… Ma potrebbe esserci qualcosa di più della moda passeggera. Lo standard 18:9 nasce da un “movimento” ben radicato che sta cercando di far adottare il 18:9 come standard per cinema e TV. S’è avvenisse la ” moda passeggera” si consolidare bene in un dato di fatto.

  • Tersicore1976

    È una scelta estemporanea. Dovuto all’ingrandimento dello schermo a tutta altezza o quasi dello smartphone. Fino a ieri in alto e in basso lanciavano spazio per mettere tutto quello che serviva + i pulsanti fiaici e il nome del produttore. È arriva Samsung che ha tolto i pulsanti e il marchio, quindi ha ingrandito innaltezza lo schermo ed ecco il nuovo rappporto.
    Peccato che con Youtube si vedranno sempre delle bande nere a destra e a sinistra. Potranno anche fare achermi a 18:9 ma se i sensori sono in 16:9, le TV in 16:9 questo problema rimarrà. E non è perchè si aono 4 o 5 smartphone che domani dovremo cambiare le nostre TV. A meno che non vedano una crisi del settore e decidano che è venuto il momento di farci cambiare anche quelle.

    • Viktorius

      Bhe, tranquillo che se hanno più di 3 o 4 anni le devi cambiare comunque per le frequenze DVB-T2