Google: tutte le applicazioni dovranno adattarsi allo standard 18:9

5 dicembre 201715 commenti

Google non perde mai occasione per ribadire che il futuro delle applicazioni pubblicate sul Play Store sarà la piena compatibilità con i moderni dispositivi aventi a bordo schermi a 18:9.

Il 18:9 sarà un nuovo “must” per Google

La tendenza del mercato è piuttosto chiara, anche in casa Google. Nel momento stesso in cui un nuovo smartphone viene presentato e risulta sprovvisto di una simile caratteristica, inevitabilmente (e forse, anche un po’ stupidamente), lo si percepisce come “datato”.

Leggi anche Quali tipologie di annunci determinano il ban dal Play Store?

Google tutte le applicazioni dovranno adattarsi allo standard 18 9 (2)

I recenti Samsung Galaxy S8 ed LG G6 hanno fatto da apripista. Fin da subito, è stato più che palese il gradimento dimostrato dal pubblico nei confronti di tale orientamento. Anche altri produttori, com’è ovvio che sia, hanno percorso la stessa strada ben consapevoli dell’impatto che un display con aspect ratio 18:9 avrebbe avuto nei riguardi dei consumatori. Lo stesso Google Pixel 2 XL ne è dotato.

Leggi anche Chrome, tolleranza zero contro lo spam

Pannelli di questo tipo sono individuabili anche su unità base di gamma e vanno incontro ad una notevole espansione della propria quota di mercato. Le direttive che Google ha rivolto agli sviluppatori sono ben chiare. In sostanza, le applicazioni dovranno essere in grado di adattarsi per intero alla superficie dei nuovi display in 18:9.

Al momento, sono ancora tantissimi i servizi che non consentono una simile risposta. Altri prodotti rintracciabili sul Google Play Store riescono perfettamente a modificare l’interfaccia in relazione allo schermo.

Leggi anche Samsung Galaxy X, lo smartphone pieghevole, sarebbe (quasi) pronto

Cosa ne pensate dell’iniziativa di Google e del boom degli schermi in 18:9, a scapito dei classici display in 16:9?

Loading...