Samsung Galaxy S II, record di vendite…e di problemi [Commenti chiusi]

5 luglio 2011303 commenti

Come detto ieri, il nuovo terminale dual-core di casa Samsung ha stabilito un record con 3 milioni di vendite in soli 55 giorni, tenendo conto che deve ancora essere esportato negli Stati Uniti dove sicuramente riscuoterà altrettanto successo. Ultimamente però chi ha testato questo dispositivo ha riscontrato non pochi problemi che ora vi andiamo ad elencare.

 

 

Attualmente solo pochi hanno trattato questo argomento, Flavio di 247smartphone, Loris di Batista70phone e Gianni di Solopalmari. Ora tocca a me!

Iniziamo dal principio:

Samsung prepara un dispositivo potente per il Mobile World Congress 2011 di Barcellona dove viene ufficialmente presentato come Samsung Galaxy S II con CPU dual-core da 1Ghz. Nello stesso momento HTC presenta HTC Sensation, terminale dual-core da 1.2Ghz, e qui inizia l’avventura di Samsung. Il processore da 1Ghz ovviamente non va più bene, ma non vale la pena di sostituirlo, quindi si decide per l’overclock del processore a 1.2Ghz.

Un overclock può beneficiare molto sulle prestazione di un terminale specialmente di questo calibro, ma la batteria cala più della benzina su una Ferrari e i componenti iniziano a scaldarsi (molti hanno registrato temperature di addirittura 40°)

Problema numero due: la registrazione video in HD a 1080p, tanto elogiata quanto inutilizzabile e chi lo ha provato lo sa bene. Il problema sta nell’autofocus che a 1080p dopo pochi secondi smette di funzionare, quindi si è costretti a “limitare” la registrazione a 720p.

Problema numero tre: la durata della batteria. E’ risaputo che gli smartphone hanno una durata limitata della batteria, ed è difficile raggiungere i due giorni. Ma questo Galaxy S II non solo non arriva a due giorni, non si riesce nemmeno a fare un giorno completo di utilizzo. E’ stato effettuato un test con HTC Sensation, un dispositivo alla pari di Samsung in quanto connettività, widget, sincronizzazione eccetera sono le medesime, e la durata della batteria è molto superiore sul Sensation che sul Galaxy  pur avendo una batteria da 1520mAh contro i 1650mAh di Galaxy S II. Inoltre il display del Senstation è un qHD, di conseguenza consuma più batteria (per non parlare dell’interfaccia HTC Sense che non scherza a consumi).

Ricapitolando: batteria meno potente + display ed interfaccia che consumano di più = durata maggiore della batteria

Altro problema generato dall’overclock della CPU è la distorsione dell’audio. A telefono appena acceso non si nota nessun problema, ma dopo un breve utilizzo inizia a surriscaldarsi come detto precedentemente e l’audio comincia a gracchiare, a distorcere e diventa fastidioso. Come dice Flavio sul suo post: scordatevi di utilizzarlo come lettore MP3, la batteria non sarà clemente con voi!

Un ennesimo problema sono le dimensioni, il display e la consistenza dei materiali utilizzati, dopo vari giorni di test è stato confermato che è quasi indispensabile una custodia in gomma per proteggere il terminale e i materiali poveri con cui è stato costruito. Inoltre il tanto rinomato Gorilla Glass è fragile più di quanto possiate immaginare.

Ultimo problema ma non per importanza si riscontra nel display. Come scrive Gianni, SuperAMOLED Plus: Neri veramente neri, e bianchi veramente…azzurri! Inoltre qualche utente ha riscontato dei fastidiosi “cerchi” nella visualizzazione di immagini con soggetti bianchi, giudicate voi stessi da questo fermo immagine:

A sinistra abbiamo, ovviamente, l’amato Galaxy S II, mentre sulla destra HTC Sensation. La luminosità era impostata in modo uguale.

Concludo dicendo che nonostante i vari tentativi da parte dei blog italiani di contattare Samsung telefonicamente o per email, nessuno ha mai ricevuto alcuna risposta. Inoltre Samsung è l’unica casa produttrice che, almeno per quanto ci riguarda in Italia, non fornisce nessun tipo di telefono da testare e recensire ne sconti sugli acquisti come tutti gli altri (o quasi) fanno. Quindi ogni recensione che avete visualizzato nei giorni precedenti sappiate che è stata effettuata con un telefono acquistato a 599 euro dall’autore stesso della recensione.

Per leggere l’articolo originale con tanto di “lettera” a Samsung vi rimando al post di Flavio su 247Smartphone.

Fateci sapere la vostra opinione, e non litigate nei commenti!

Loading...