Via i dazi doganali su smartphone e altri prodotti hi-tech: accordo tra Europa, USA, Cina e altri

10 Giugno 201632 commenti

Il mercato smartphone e quello dell'hi-tech in generale potrebbe ben presto cambiare radicalmente: il Parlamento europeo ha infatti dato il via libera all'accordo tra Unione Europea e altri 24 Paesi per la rimozione dei dazi doganali, già a partire da quest'anno.

L’accordo, raggiunto al WTO nel Luglio 2015, prevede di rimuovere i dazi doganali su smartphone, PC, GPS, console e altri prodotti IT, ma anche macchinari per la produzione di strumenti informatici. Si parla in totale di 201 tipologie di prodotti.

L’accordo vede la partecipazione di Stati Uniti, Cina, Corea del Sud e Giappone, ma anche di Paesi come Hong Kong e Taiwan che dicono la loro nel mondo hi-tech. I dazi doganali saranno ridotti su circa il 65% delle categorie coinvolte già a partire dal prossimo 1° Luglio, con la definitiva eliminazione prevista entro il 2019.

Per prodotti sensibili per l’industria europea, come ad esempio gli schermi TV, l’eliminazione dei dazi avverrà entro 5 anni, mentre in casi eccezionali si arriverà fino a 7 anni. Di seguito l’elenco dei Paesi che hanno sottoscritto l’accordo.

  • Albania
  • Malesia
  • Australia
  • Montenegro
  • Canada
  • Nuova Zelanda
  • Cina
  • Norvegia
  • Costa Rica
  • Filippine
  • Unione Europea
  • Singapore
  • Guatemala
  • Svizzera
  • Hong Kong
  • Islanda
  • Taiwan
  • Israele
  • Giappone
  • Thailandia
  • USA
  • Corea del Sud
Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com