ZTE Apache: smartphone Android con CPU 8-core nel 2013

26 novembre 201230 commenti
ZTE è in fase di sviluppo e realizzazione di molti smartphone Android in questi ultimo mesi del 2012. Dopo il Grand X, la sua variante Pro e molti altri smartphone Android per il mercato cinese, il quarto produttore di smartphone al mondo potrebbe presto realizzare un nuovo super device dotato di una CPU 8-core, denominato Apache. Ciò sicuramente non farà più pensare che il mercato cinese non è in grado di sfornare  smartphone top-gamma ed anche in quest'ultimo mese del 2012 ne avremo la dimostrazione.

Lo ZTE Apache dovrebbe arrivare nel 2013 con una potente CPU 8-core sotto la scocca ed essendo uno smartphone top-gamma le restanti specifiche tecniche non potevano che comprendere:

  • Display con risoluzione Full HD;
  • Android 4.2 Jelly Bean(?);
  • Fotocamera da 13 megapixel;
  • Compatibilità con reti WCDMA/4G LTE/TD-SCDMA (quindi compatibile con le reti cinesi);

Per quanto riguarda il potente processore si parla di un anonimo ARM15 MT6599 realizzato con un processo della TMSC a 28 nm proprio da Meaditek, il quale si dice che abbia buttato fuori Nvidia e Qualcomm.

Attualmente nessun dettaglio in più ma se l’Apache sarà realmente questo potente smartphone gli utenti guarderanno con occhi molti diversi l’OEM cinese, così come Mediatek. Ancora è troppo presto per parlare, attendiamo ulteriori conferme.

 

  • Andreronda

    Il prossimo ? Lo facciamo con 16 core ? Bah…..

    • guest

      ma và è troppo poco, il prossimo lo facciamo di 360 core così posso giocare alla grande a snake o angry birds.

  • gigi

    ma passa la voglia di investire lo stipendio per un misero galaxy s3 con solo 4 core!!! che palle….

    • g.crow1988

      1) i core non determinano da soli la velocità del device
      2) processori potenti richiedono batterie extra capaci (per un 8core servirà almento una batteria ad antimateria per arrivare a fine giornata
      3) raramente dispositivi così buoni di zte come di altri produttori minori arrivano in Europa…quindi il problema non si pone ;)

      • ddasdad

        sarcasmo, è una lingua da te non compresa… comunque sbagli anche te: più core non significa più consumo: 2core a 3ghz consumano di più di 4 a 1.5ghz pur avendo le stesse perfomance.

        • Elia

          Si ma nemmeno tu sei furbo .. mica si fanno le moltiplicazioni ahahah.. secondo te 2 x 3 = 6 uguale a 4 x 1.5 = 6 ???? ahahahaha dai per favore su..

          • elegos

            Per piccoli calcoli, come è tipico sugli smartphone, un quadcore è più efficiente rispetto ad un dual-core. Praticamente i processi richiedono almeno un thread, il quale viene concesso dal sistema operativo, il quale a sua volta li gestisce in modo da sfruttare il più possibile le unità logiche fisiche della CPU. Se hai quattro applicazioni single-threaded, ogni applicazione avrà a disposizione un’intera unità logica e non ci sarà overhead di scheduling. Allo stesso tempo se hai 8 processi (processo =/= applicazione), avrai sempre meno overhead di scheduling per un n-core rispetto ad un (n-x)-core (parlando ovviamente di processi ad egual priorità, anche se, in definitiva, si può ampliare anche ad un caso generico).

            Detto questo quindi un quadcore ha una performance maggiore rispetto ad un dualcore a parità di consumi.

            Certamente per il general purpose non si può fare l’equazione più core = più performance, in quanto si arriva ad un punto dove non si sfruttano tutti i core in quanto non ci sono abbastanza processi paralleli. D’altra parte, per ovviare a questo problema, ci sono tecnologie in grado letteralmente di spegnere i core inattivi, oppure di suddividere il carico di lavoro tra più unità in modo autonomo (entrambe tecnologie già in utilizzo da Intel e probabilmente anche da altri produttori di CPU).

  • Pingback: ZTE Apache: smartphone Android con CPU 8-core nel 2013 | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Ale

    Si è veramente perso il senso pratico delle cose…

    • ddasdad

      lo sai che i quad erano studiati per il risparmio energetico? 2 core a 3ghz consumano olto di più di 4 a 1.5ghz pur avendo le stesse perfomance(il problema è la poca ottimizzazione di governor e app), quindi 8core con architettura a basso consumo può tranquillamente essere migliore di un dual cortex a15 con lo stesso clock(questi ultimi consumano più di un quad a9).

      • lorenzo nappo

        ma chi lo dice che 2 core a 3 gh hanno le stesse performance di 4 a 1.5? guarda che la potenza dei processori non si calcola facendo 2×3 e 4×1.5….. il solito che dice le cose senza nemmeno pensarci su….

        • elegos

          Teoricamente per calcoli veloci ed uno sfruttamento adeguato dei thread, ddasdad ha ragione. Praticamente per il modo in cui gli sviluppatori (non) sfruttano a dovere i thread, un quadcore a velocità dimezzata rispetto ad un dualcore avrà performance minori. Sicuramente se vai a compilare i tempi sono molto simili.

          C’è da dire che ICS ha introdotto il supporto ai multicore (per quanto riguarda OS e launcher), sfruttando il più possibile i thread a disposizione.

        • hejjs

          Adesso, visto che é cosí intelligente, Lorenzo NABBO ci spiega cosa sono i flops, i transitors e la cache processuale.

  • Pingback: ZTE Apache: smartphone Android con CPU 8-core nel 2013 - Saperlo.eu » Saperlo.eu()

  • Roberto Hawtin

    Da quanto ho capito i cinesi usano i propri cellulari come estensione fallica xD sempre da loro inizia questo aumento di numero di core…anche su windows phone8 il 920 in cina si chiamera 920T proprio perche anziche avere il dualcore adreno 225 avra il quadcore con adreno 320

  • elegos

    Non abbiate paura ad utilizzare il termine “Octacore”!

  • dario

    come se l’innovazione passasse per il numero di core e gli incomprensibili display fullhd da 5 pollici e la fotocamera da 13 megapixel con lenti e sensori che continuano a stare in una capocchia di spillo… come fanno a non rendersi conto di essere ridicoli?
    preferisco di gran lunga smartphone meno pompati ma in grado di portare innovazioni REALI: l’s-pen dei note, il padfone, il pureview di nokia… tentativi di dire qualcosa di realmente nuovo, non hw superpompati e spesso malsfruttati… ok d’accordo, il progresso deve andare avanti ed è anche giusto, ma fino a quando non saranno sfruttati appieno i quad-core non vedo che senso abbia raddoppiarli! addirittura i dual core ancora oggi non sono sfruttati appieno, vedi l’s2 che con la stock sta mostrando la sua reale potenza solo con l’aggiornamento a 4.1.2, che già nella leaked è una cosa spaziale…
    e soprattutto, FERMATE IL PROGRESSO HW FINO A QUANDO NON AVRETE ADEGUATAMENTE FATTO PROGREDIRE ANCHE LE BATTERIE!
    eheheh scusate lo sfogo, è che queste prove di forza delle case di produzione per stupire utenti inesperti e far vedere i muscoli alla concorrenza mi fanno una grande rabbia. :)

    • elegos

      In campo musicale io sono moooooolto felice che gli smartphone (o tablet) acquisiscano sempre più core possibili. Datemi un processore e vi dirò che non ha abbastanza unità logiche! In campo musicale infatti si preferisce un calcolo parallelo (per via dei filtri, ad esempio), piuttosto che di processori disumanamente veloci. Con un octacore (ed il supporto introdotto con JB (ma ancora da migliorare) dell’audio a bassa latenza) si possono sviluppare applicazioni multimediali fino ad ora impensabili su un dispositivo tanto piccolo!

      • dario

        ma sì, sono d’accordo con te che le potenzialità esistono per qualunque nuova tecnologia e sono il primo a restare ammirato dai progressi, ma ho seri e reali dubbi sulla bontà di questo prodotto, sull’ottimizzazione sw che verrà fornita, sul supporto da parte di sviluppatori di un processore montato su un solo smartphone… non faranno mai un’app multimediale che penalizza i quad-core (oltre 30 milioni solo di s3) per far correre lo zte… che poi il futuro sia in quella direzione è indubbio, ma lanciare una nuova tecnologia cpu l’anno (ormai anche meno) senza prima aver MAI spremuto la tecnologia cpu precedente è una corsa senza senso, dettata solo dal bisogno di farti cambiare più smartphone che calzini, altrimenti il sistema crolla come un castello di carte.

        • elegos

          Tecnicamente i core vengono gestiti dal sistema operativo, non dalle applicazioni :) – con più core semplicemente puoi eseguire più processi in contemporanea senza che il tutto rallenti a causa di scheduling overhead. Tutto quindi sta nell’utilizzo dello smartphone: sei abituato ad avere mille servizi in background? Allora vai con un n-core. Sei abituato ad utilizzare poche applicazioni e nessun servizio in background? Un quad-core è più che sufficiente :)

          • dario

            grazie dell’interessante spiegazione! beh stando così le cose sì, a te 8 core faranno comodo a prescindere!

    • marko68

      tanto rimarrà in Cina….. :-)

    • http://www.facebook.com/leonardo.ergringo Leonardo ErGringo

      Quoto! il mio gs2 con l’ultima leaked (con multi window) è paragonabile al gs3, mai un lag, neanche con due giochi in multiwindow e con un video in popup

    • Pier Rigo

      Il problema in questo paese è uno soltanto: la corsa a chi ce l’ha più lungo.
      Parliamo di smartphone, ma è un concetto applicabile a tutto.
      Molto spesso si compra un oggetto non perchè serva realmente, ma solo per fare vedere che te lo puoi permettere, oppure per sbandierare misure, core, memoria, pollici ecc. ecc.

      Guardate il mercato delle auto… siamo pieni zeppi di SUV in centro città, di marche magari sconosciute, con motori abnormi e inutili… però sono macchine grosse, questo conta!!

  • Francis997

    Beh io ho usato un s3 e devo dire che i quattro core sono troppo pochi, quando ho fatto una partita a temple run ho notato subito i tantissimi scatti a causa della poca potenza del terminale, secondo me anche otto core saranno pochi, solo con i prossimi 16 core potremo iniziare a parlare di fluidità e velocità…

    • davide

      Spero che fosse sarcasmo …

    • ddasdad

      per i giochi si punta sulla gpu e il sgs3 ha una gpu vecchia di un’anno e mezzo.

  • Alex67

    Caro Antonio Inuso, non voglio offenderti, ma li rileggi gli articoli prima di pubblicarli? Capisco che non sei un vero giornalista e lo fai per passione, ma tra farla bene o male, una cosa, ci si impiega lo stesso tempo, allora perché non farla bene?

  • 19prince73

    ma in italia questi telefoni funzionerebbero???

    • guest

      e’ made in china, funzionera’ anche in un’altra galassia ;)