[VIDEO] Google Glass in sala operatoria per un intervento di chirurgia virtuale

18 novembre 201344 commenti
Un esperimento condotto dall'università pubblica UAB (University of Alabama at Birmingham) ha visto l'impiego di Google Glass in un contesto medico: con l'impiego del software VIPAAR e degli occhiali Google è stato infatti eseguito un intervento chirurgico.

Generalmente destinato all’utilizzo in videoconferenze, il software VIPAAR (Virtual Interactive Presence in Augmented Reality) è nato su iniziativa del neurochirurgo della UAB Barton Guthrie, con l’obiettivo di fornire strumenti migliori alla telemedicina.

Insieme a Google Glass, il software ha aiutato il chirurgo Brent Ponce ad eseguire un intervento di sostituzione della spalla lo scorso 12 Settembre, presso l’UAB Highlands Hospital di Birmingham, Alabama. Ad aiutarlo, dal suo ufficio di Atlanta, il collega Phani Dantuluri, il quale era in grado di vedere esattamente quello che Ponce vedeva in sala; allo stesso tempo, Dantuluri disponeva di un tavolo chirurgico virtuale, sul quale agire per fornire indicazioni al collega, che le visualizzava sui suoi Glass. Ovviamente, i due medici erano anche in grado di parlare tra loro.

Dantuluri era dunque in grado di prendere attivamente parte all’intervento pur essendo a chilometri di distanza: una possibilità affascinante che potrebbe aprire nuovi orizzonti alla medicina e non solo.

[vimeo http://vimeo.com/77714943 w=550&h=350]

  • Pingback: VIDEO Google Glass in sala operatoria per un intervento di chirurgia virtuale | News, Video | Senza Limiti

  • Pingback: [VIDEO] Google Glass in sala operatoria per un intervento di chirurgia virtuale - WikiFeed

  • Pingback: [VIDEO] Google Glass in sala operatoria per un intervento di chirurgia virtuale | Crazyworlds

  • GIROLAMO

    NON SI VEDE NIENTE

    • Ruppolo

      Accendi la luce!

  • mauro

    Peccato che la spalla è stata attaccata ad un ginocchio

    • gato comunista

      You win! :D

    • Massimo L.

      Bhuahahahahahahahahahahahah!! :-D

  • giagione9

    Hahn iPhone in mano!!!!

    • Ruppolo

      Ovvio che ha un iPhone, è un professionista!

      • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

        ma hai capito quello che hai scritto?… non credo…. hai “targato” i googleglass come roba da professionisti.
        Ergo un professionista usa sia IOS che Android….

        • Ruppolo

          Che Android non sia adatto al mondo professionale lo dicono persone molto più titolate di me.
          Ma se vuoi puoi anche prendere le mie singole parole e ricomporle per farmi dire quello che non ho detto.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            aiut! un salvangente… la banalità mi soffoca.
            Ti ho sopravvalutato Ruppolo?

          • Ruppolo

            Dipende da cosa ha valore per te. Ad esempio per me vale più uno smartphone che è al mio servizio, rispetto uno che devo servire.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            ah! … ecco!… ora va bene, esprimi (legittimamente) un tuo convincimento sul quale io non metto bocca, avrei una curiosità (se ti va di rispondere), premesso che ultimamente Google non mi piace per niente proprio (ma solo il matrimonio è indissolubile), tu… hai qualche critica da rivolgere ad Apple? (o perlomeno qualcosa che cambieresti) e se c’è quale?
            E’ inutile specificarlo, ma non sei assolutamente obbligato alla risposta, mi serve solo per capire se la tua è una visione “critica”.

          • Ruppolo

            Ho 2 critiche da rivolgere ad Apple, ma la prima è un “mi sarebbe piaciuto” che era impossibile da mantenere, che può capire solo chi è meno giovane. La prima, dicevo, è che la qualità dell’hardware Apple è scesa drasticamente dal ritorno di Steve Jobs. Prima di lui, un guasto ad un prodotto Apple era una rarità. Io ho avuto numerosi computer Apple tra il 1979 e il 2000 (almeno una decina) e nessuno ha mai avuto il minimo problema. Uno di questi ha funzionato 24/365 per 13 anni, e l’ho spento ancora funzionante. Dal 2000 in poi ogni singolo Mac che e ogni singolo iPhone che ho avuto hanno avuto bisogno di assistenza, anche se i difetti o guasti non sono mai stati bloccanti. Parlo di 5 portatili, un iMac e 3 iPhone. Solo i due iPad non hanno avuto problemi. Capisco che è una questione di prezzi: i Mac degli anni ’80 e ’90 costavano come oggi tra i 6.500 e i 15 mila euro. Dal 2000 in poi i portatili costavano come oggi 1000-1500 euro, un quarto del prezzo. Apple lo sa bene, per questo ha predisposto un servizio di assistenza a 5 stelle: mai stato più di 2 ore con il computer inservibile e mai stato più di 10 secondi senza iPhone, il tempo di spostare la SIM nel nuovo, sostituito.

            La seconda critica riguarda invece il leggero cambio di rotta della filosofia Apple: Steve Jobs non si sarebbe mai sognato di inseguire la concorrenza, facendo un iPhone da 4 pollici. l’iPhone doveva restare a 3,5 pollici, la misura perfetta per un dispositivo di questo genere, che si usa(va) spesso e volentieri con una sola mano, in qualsiasi posizione (in piedi come sdraiati). Le mosse che fa la concorrenza sono mosse irrazionali, non c’è alcun progetto dietro, solo lo spasmodico copiare differenziarsi in qualcosa per concorrere. Ed ecco apparire una serie di Frankenstein, terminali con nomi improbabili di ogni misura da 4 a 10 pollici a passi da 0,2″ o meno, come fossero punte di trapano. Significa non avere un bersaglio, sparare a caso nella speranza che qualche colpo vada a segno. Con il colpo preferito del prezzo basso, anche a costo di produrre spazzatura.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            caspita… sono senza parole… hai fatto un analisi ineccepibile, sei davvero un profondo conoscitore del mondo Apple, riguardo Android conosci il mio pensiero (non posso fare a meno della sua personalizzazione, anche se bisogna rinunciare ad una performance ottimizzata).
            Per quanto riguarda il mondo desktop, ovvi motivi “economici” mi costringono ad essere un utente del “mediocre” Windows (anche se poi ci faccio tutto ma proprio tutto, compreso risolvere i “casini” del suo s.o.), non ti nascondo che invidio (senza malignità) le tue “macchine” Apple (ma per favore non iphone) che non potrò mai permettermi.
            non mi hai convertito… ma di sicuro hai guadagnato il mio rispetto, inoltre ti ringrazio per aver risposto così dettagliatamente (non eri assolutamente tenuto a farlo).
            devo ammetterlo, hai una visione critica (magari non condivido tutto), ti piace solo “giocare” con gli sprovveduti androidiani che cadono nella tua “provocazione”, sei un appartenente della “casta” e difendi i tuoi diritti di “primigenitura”, un po per gioco ed un po no…

            Tuo fierissimo “avversario” (per gioco ovvio..) Golfirio Masturloni

          • Ruppolo

            È vero, mi piace provocare e giocare con gli androidiani come il gatto gioca col topo, ma in questo gioco tutti impariamo qualcosa. Io imparo a conoscere i giovani contemporanei e loro scoprono le origini e il perché delle cose ;-)

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            sincerità per sincerità, nel nostro primo incontro/scontro ti ho preso per un quattordicenne annoiato e spocchioso, invece ti scopro persona matura, ti dirò… anch’io ho i capelli bianchi…

          • Ruppolo

            Se mi avevi scambiato per un quattordicenne annoiato e spocchioso significa che sono riuscito a mimetizzarmi bene :-)
            In realtà sono un pioniere dell’informatica, uno che ha acquistato Byte in edicola dal numero 3 e che interfacciava hardware da me progettato e costruito con il PET 2001, che posseggo ancora, anche se la mia prima esperienza di programmazione risale alla Texas TI-58, di cui oggi ho la relativa app su iPhone :-)
            Oggi sviluppo soluzioni database client server su iOS, OS X e Windows. La storia del personal computer e del mobile l’ho vissuta dalla nascita, come anche le telecomunicazioni (ero utente FidoNet) e questo mondo è sempre stata la mia passione e il mio lavoro.

          • mau

            Di cosa parli..la programmazione android è piu semplice e versatile di un IOS. .Chi ha un i phone lo possiede perché ha un mac(hardware e software eccellenti) e la apple vende i suoi terminali che sono configurabili tra loro, MA non con altri dispositivi.compro un telefono da 700 euro e non posso condividere tramite il bluetooth con altri terminali. ?!

          • Ruppolo

            “la programmazione android è piu semplice e versatile di un IOS”

            Probabilmente è più semplice (Java è più semplice di Objective C?), ma certamente non è più versatile: io sviluppo per iOS utilizzando FileMaker. Su Android c’è qualcosa di simile? No, non c’è. Questo già lo taglia fuori da numerosi ambiti professionali.

            “Chi ha un i phone lo possiede perché ha un mac”

            Falso, la maggior parte di chi ha iPhone non ha un Mac. Del resto lo dicono i numeri: 700 milioni di dispositivi iOS. Ci sono 700 milioni di utenti Mac nel mondo? Forse arriviamo a 70 milioni.

            Riguardo la comunicazione con altri dispositivi, mai avuto un problema simile. Con iOS ho un ventaglio di possibilità, che vanno dall’email a DropBox, da Skype a WhatsApp, da Facebook a Twitter (ovviamente integrati nel sistema, a differenza vostra), oltre Flickr e Vimeo. E iCloud, attraverso il quale posso condividere a livello di editing documenti di tipo “office”, che significa che tu col tuo browser puoi editare un mio documento di Pages, Numbers o Keynote (gli equivalenti di Word, Excel e PowerPoint).
            Altro che bluetooth!

          • vascoshow

            Il cloud,whatsapp e compagnia bella sono integrati nel 4.2 di andoid.il cloud per voi utenti iphone è obbligatorio, visto che non è possibile estendere la memoria con una sd.
            Si può programmare con android in maniera semplice con un paio di applicazioni.
            Chi sviluppa il sistema IOS dovrebbe rapportarlo alle capacità delle batterie , limitando le animazioni e aumentando la carica.

          • Ruppolo

            Whatsapp non è integrato, visto che è a pagamento.
            Riguardo la programmazione semplice di Android, semplice abbastanza da essere alla portata di chiunque?
            Comunque l’estensione della memoria tramite sd è limitata alla memoria sd, quindi non cambia nulla. Non ci sono sd da 1 terabyte e non è plausibile usarne più di una.
            Riguardo invece lo sviluppo in iOS rapportato alla batteria, non capisco cosa intendi. I problemi con la batteria sono finiti dai tempi dell’iPhone 4, e con l’iPhone 5 la batteria è migliorata ulteriormente, tanto che si arriverebbe a fare due giorni interi (ma si mette in carica ogni notte a prescindere).

          • vascoshow

            hangouts è integrato come messaggistica al posto degli sms, in modo gratuito.Le app integrate sono un arma a doppio taglio perchè preinstallate nell’O.S. e occupano memoria.

            Le SD comunque non arrivano alla differenza dei costi tra i vari modelli Apple .Inoltre aiutano con la possibilità di mettere film sul cell,senza sfruttare la connessione dati nel cloud.

            La batteria è comunque inferiore nei test alla durata di chiamate e internet rispetto ad altri top gamma come Samsung,HTC e Blackberry (Fonte Which? Tech Daily)

          • Ruppolo

            Cosa fai, passi in rassegna tutti i software che conosci?
            Le app integrate sono un’arma a doppio taglio? Ma che stai dicendo?? occupano QUALE memoria?

            Le SD non arrivano allo stesso prezzo? Beh certo, quelle ciofeche che vendono al supermercato, quelle no. Ma quelle da 40 MB al secondo in scrittura, quelle costano.
            Riguardo ai film… film sullo smartphone? Ma per piacere! La memoria dello smartphone mi serve per registrare i miei video, non per guardare film! Sai, quelli HD da 120 fps…

            La batteria sarà inferiore quanto vuoi, ma se dura la giornata, basta e avanza. Poi scusa… BB??? Ma sei serio? Allora tanto vale parlare di Nokia 3310! Ovvio che dura tanto, non ci fai nulla se non telefonare!

          • vascoshow

            Non tute le app preinstallate in android sono utili e occupano la memoria del dispositivo.Google+ ad esempio.
            Con 22 euro ho comprato la 32GB di Samsung Class 10.Perciò informati cosa costa passare da un i phone 16GB a 32GB.Di sicuro un centinaio di euro!!
            Se tu usi lo smartphone a 360 gradi puoi condividere dagli amici il contenuto del telefono anche per vedere un film sugli Smart Tv.Puoi contenere Immagini,senza doverle eliminare o recuperarle nel cloud,in quanto la connessione non è vounque di ottima qualità
            Sono possessore di un S4 perciò per la qualità video non ho problemi..
            Il confronto di batteria è seri! tra top gamma,confrontando chiamate e dati,tenendo conto dei diversi fattori.Questo è il risultato.

          • Ruppolo

            Se non tutte app stock Android sono utili e occupano spazio questo è un problema di Android.
            Una memoria classe 10 è per definizione LENTA, 10MB al secondo. La memoria di iPhone va ad almeno 4 volte tale velocità. Il problema delle immagini da recuperare dal cloud non esiste, perché iCloud mantiene sincronizzate le foto: non sono mai da recuperare.

          • vascoshow

            ina guarda che la classe 10 arriva 48 megabyte per secondo quindi se è uguale se non superiore alla memoria Di iphone.le foto che intendo visualizzare, devo comunque scaricarle dal cloud altrimenti sul telefono su cui non vi sono, non potrei visualizzarle
            Metti anche su IOD non è possibile personalizzare le interfacce con i widget come fa Android.sono tutti uguali!

          • Ruppolo

            È irrilevante a quanto arriva. È rilevante, invece, la velocità minima garantita, perché è quella, che avrai con i 22 euro, non quella da 48 mega al secondo.
            Le foto non provengono solo dal cloud, provengono anche dalla fotocamera dell’iPhone che ospita la memoria flash, e uno smartphone che scatta 10 foto al secondo da 8 megapixel ha bisogno di qualcosa di più di una becera SD da 22 euro. Ma mi rendo conto che forse per un terminale Android sia sufficiente…

          • vascoshow

            Peccato cche se dovessi avere bisogno di un 32 giga invece del 16 devo cambiare terminale.noi androidiani possiamo permetterci un’alternativa in più. I tuoi 120 fps non sono visibili su altri dispositivi senza un opportuno lettore, che è integrato solo nella tua “mela”
            Intanto se vai nei forum android per dire che vi ritenete i migliori fa capire quanto tempo hai da perdere.
            Sarà l invidia che ti acceca a tal punto.Se pensi che IOS sia migliore e ne sei convinto, non hai motivo di convincere gli altri come i testimoni di Geova.
            Comunque io sono soddisfatto di Android , anche se non al 100%.Avete fatto tanta pubblicità che il 3 pollici e mezzo sono troppo per il pollice e ora si parla che l iphone 6 punta ad un display più grande, quasi 5″.
            Fai come vuoi, possiamo discutere per ore.

          • Ruppolo

            La scelta va fatta prima, come scegliere una automobile da 2 o 4 porte, oppure una casa con 2 o 3 camere. Non è un grosso problema. Voi invece come fate per avere lo smartphone a 64GB o il tablet a 128GB?

            Riguardo i 120 fps, ai terzi invio semplicemente il filmato a 30 fps.
            Voi, invece, semplicemente non potete “fare” (uso questo verbo che tanto vi piace).

            Si, ho tempo da perdere, perché Android non mi prosciuga tutto il tempo come accade a voi.

            L’invidia… di chi? Di chi non può girare filmati a 120 fps? O di chi sta ancora aspettando i 64 bit? O magari solo l’agognato aggiornamento Android che mai arriva?

            Riguardo convincere gli altri, non mi interessa convincerli, mi basta che si rendano conto delle loro scelte.

            Riguardo la dimensione del display, ritengo che i 3 pollici e mezzo siano l’ideale. Ora ho 4 pollici, e dopo 1 anno che li ho posso dire che quel mezzo pollice in più è totalmente inutile.
            Quanto al “ora si parla che”, sono pure speculazioni. L’iPhone 5S è appena uscito, quindi per un anno siamo a posto (con 64 bit, lettore di impronte, 120 fps e flash bicolore). Non sentiamo la mancanza di nulla.

          • vascoshow

            Tu forse dimentichi o sei male informato,ma i componenti di apple non sono poi così esclusivi.Si perchè il display a retina dei nuovi IPAD,il processore ARM 32 e 64 Bit e la memoria flash sono prodotti da Samsung.Questo perchè Apple ritiene che come componentistica sia superiore a LG e Sharp.
            Il lettore di impronte non è in HD e in un video è dimostrato come è facile bypassarlo con una semplice plastica elettrostatica. Voi fate la scelta, noi abbiamo l’alternativa dell’espandibilità.In S4, HTC e LG c’è la funzione IR.
            Pagamenti tramite NFC e la batteria si può sostituire senza doverlo portare in assistenza.
            Schermo in HD con riproduzione video a 1080p voi siete ai 720p.In 5″ le pagine web fanno la differenza.Se a te va bene,non è che sia una cosa universale.
            Fotocamera da 60 fps e 13 megapixel in cui è possibile rimuovere la parte di immagine sfocata.Voi avete pochi filtri supportati con instagram(per noi è un’alternativa)e a parte lo slow motion non avete altro.
            Sensore visivo per mantenere attivo lo schermo se in uso
            Infine il multitasking,che permette di usare 2 applicazioni contemporaneamente.
            Considerando che il 5S è uscito dopo…non è poi così avanti.
            Android fa uscire gli aggiornamenti un po’ per volta,ma anche voi avete da penare!!
            Nel IOS7.0 e 7.1 l’accelerometro non funzionava bene,colpa del fatto che non è stato fatto una verifica sul nuovo sensore bosch.
            Ultima cosa è la personalizzazione da sottolineare come differenza tra un sistema che lo permette e il vostro che li rende tutti monotematici

          • Ruppolo

            Apple di componenti esclusivi ne ha molti: SoC, fotocamera, flash, lettore di impronte con una tecnologia esclusiva, chassies ricavato dal pieno, vetro trattato oleofobico, connettore digitale multifunzione reversibile. E ultimo, ma non l’ultimo, iOS.

            Chi produce il SoC è irrilevante dal punto di vista qualitativo. Apple se li fa produrre da Samsung perché Samsung è in grado di produrre gli enormi volumi richiesti da Apple, ma potrebbe produrli anche Intel, uguali identici.

            Che il lettore di impronte sia stato gabbato è tutto da dimostrare.

            I pagamenti NFC semplicemente non esistono, a parte qualche esperimento. Apple ha preso la strada del Bluetooth (si, quello super bloccato) e quindi il mondo andrà in tale direzione, con tanti saluti al NFC.

            Che la batteria si possa cambiare senza portarla in assistenza non me ne può fregare di meno, visto che il 17 anni di cellulari non ho mai avuto bisogno di cambiare batteria. Anzi, se uno me la presenta come una caratteristica, gli chiedo: “ma perché, bisogna cambiarla?”, con il sospetto che sia di scarsa qualità.

            Schermo HD… non vedo il nesso tra il display dello smartphone e le risoluzioni dei video… c’entrano qualcosa? La fruizione di video da smartphone la metto al 432-esimo posto. Piuttosto voglio RIPRENDERE i video in maniera perfetta, e questo è quello che fa l’iPhone.

            Le pagine web fanno la differenza, e su questo mi trovi d’accordo al 100%. Per questo la gente naviga molto con l’iPhone, perché Safari è l’unico browser progettato per uno smartphone. Il resto sono stupidaggini che funzionano solo se lo schermo è grande. Con Safari potresti navigare bene anche su 1 pollice. Il segreto sta nell’analisi della pagina che permette di zoomare in modo semi automatico, ovvero con un doppio tap, sulla colonna di testo che vuoi leggere. E Safari la presenterà della larghezza pari allo schermo, con un piccolo margine ai lati e con la parte superiore allineata alla testa dell’articolo. Lo scroll avverrà poi verticalmente senza pericolo di spostare la colonna orizzontalmente. Questo è il segreto della navigazione web con Safari. E quando questo non basta, c’è una apposita funzione che si richiama con un solo tap che prende solo la colonna e la reimpagina con un testo più grande.

            Cose che voi vi sognate e che nei test comparativi raramente vedete, perché chi usa Android ignora completamente l’esistenza di tali funzioni.

            Fotocamera da 13 megapixel, ci facciamo una risata? Metti a confronto le fotocamere apparentemente uguali di iPhone 5S e Nexus 5 e poi vedi la differenza tra una stella e una stalla. E tu mi parli di filtri? Ma vuoi farmi ridere?

            “Sensore visivo per mantenere attivo lo schermo”? Si, bene, ma quanto cambia l’esperienza di utilizzo?

            Sul multitasking mi faccio solo delle risate! Ma quando mai, anche su un PC, un utente usa contemporaneamente due finestre? MAI. Ma proprio MAI. Al massimo usa in modo ALTERNATO due finestre di due DOCUMENTI, e stiamo parlando di applicazioni da ufficio! Il multitasking lo fanno le macchine, non l’uomo! Ad esempio lancio un rendering e LA MACCHINA lo esegue mentre fa altre cose. Ma non IO. E iOS, LUI, fa andare insieme tutte le app che vuole, senza limiti virtuali, perché è un sistema operativo UNIX-like (come quasi tutti gli altri, a parte Windows).

            Sui problemi di accelerometri non so nulla, sapevo di qualche problema con la bussola, ma di queste cose non mi preoccupo, l’assistenza Apple è la migliore del pianeta.

            Infine la personalizzazione… non so che dirti, ho superato ormai da molto tempo sia l’età dell’omologazione che quella della differenziazione dal branco. Per me lo smartphone è uno strumento, non uno status symbol. Uno strumento che deve servire me, non io servire lui.

          • vascoshow

            Intanto l ‘ NFC già si può usufruire per le app senza carta itnues prepagata,ma direttamente dal credito.Per ora l’altro applicativo è pagare l’autobus a Genova,ma prenderà piede al contrario di quello che sostieni.
            Quella del browser è una st…Safari sarà buono,ma non supporta ad esempio i flash player(utili anche per vedere partite in streaming)

            Il GPS del Samsung è per la prima volta doppio e si appoggia a 2 satelliti per una migliore ricezione:il Glonass russo e il GPS americano.
            Voi non usate il “multitasking”perchè non lo avete o siete di un’altra generazione:posso navigare mentre ascolto musica su you tube o scrivere su whatsapp.Tutto ciò in unica schermata.Tu non lo usi,ma non fai testo nella massa..
            Per te la risoluzione video non è importante,ma il video lo fai in HD a 720p con una fotocamera da 8 MPX.Mentre l’S4 è migliore in termini di risoluzione perchè più dettagliato coi sui 5MPX in più.. Iphonearena(Mica Androidiani!)da’ un punteggio più alto,ad esempio.
            Dal punto di vista grafico e della personalizzazione si possono veder i dati delle app senza cliccare sull’app…non c’entra status symbol e compagnia bella!Ad esempio il meteo, il contapassi(che in iphone non c’è!)o il sensore di temperatura con la rilevezione in tempo reale.
            Altra chicca di Android sono le Custom Rom in cui gli sviluppatori possono migliorare i dispositivi vecchi e nuovi apportando modifiche in base all’utilizzo medio degli utenti.
            Anche questa è innovazione!Ragazzi che programmano dalle semplici app fino ad un proprio O.S.
            Se il tuo campo d’uso va al di fuori di queste caratteristiche,mantieni il tuo IOS e il tuo dispositivo.Ciò non toglie che se i tuoi standard sono quelli,non significa che sono i migliori.

          • regster

            tanto è inutile parlare con Ruppolo! è solo un troll della mela io personalmente ci ho parlato per 4 giorni, e non ti dico le cavolate che ha detto! anzi una te la devo dire per forza:

            Lui si farà fare un servizio fotografico con l’iphone 5!! e ha dimostrato che ci sono fotografi che lo fanno!! XD

            XD XD poraccio!

            Comunque sarà molto difficile fargli ammettere anche UNA SOLA COSA perchè ti devierà in qualsiasi modo alle domande anche se sono DIRETTE come la mia che gli ho dovuto fare ben oltre 18 VOLTE ma alla fine ha ceduto il bambino cresciuto.

            Lui aveva affermato che può fare TUTTO quello che si fa con un cell android col suo iphone!

            E la domanda che gli ho fatto “diretta”, perchè solo così forse la spunti visto che cerca di deviare o fa finta DI NON CAPIRE, è:
            ———————————————————————–
            Se ci fosse stato al posto del note2 un iphone qualsiasi, Galeazzi sarebbe riuscito a fare tutto quello che sta facendo nel video?
            Più precisamente TUTTO QUELLO CHE STA FACENDO NELLO STESSO MODO!

            Il video a cui mi riferivo era questo: http://www.youtube.com/watch?v=aOY9ncAESwY

            ———————————————————————–

            Ti dico solo che ha risposto a QUALUNQUE affermazione fatta da Chiunque con le sue teorie contorte e poco obbiettive.

            Era solo un avvertimento con chi stai parlando ;)

          • vascoshow

            Hai ragione! Il video fa capire un’altra importante differenza. Mentre loro perdono tempo vendendo fumo, noi sfruttiamo quel tempo per goderci Android e i suoi dispositivi. Col troll non perdo più tempo perché le critiche non sono costruttive.
            I nostri vantaggi sono inutili, i suoi sono oro colato.. Tanto vale mollar qui. Grazie a te “register” e un saluto definitivo a “ruoppolo”.

          • Ruppolo

            Apro un momento una parentesi sulla questione dei componenti dei prodotti Apple, prodotti da Samsung. Samsung è una holding con molte attività, che vanno dai televisori alle assicurazioni, dai frigoriferi alla costruzione di chip conto terzi, eccetera.

            La divisione che produce smartphone e tablet non ha nulla a che spartire con la divisione che produce componenti conto terzi, come chip e pannelli LCD. Questo significa che se Apple o Sony o chiunque altro commissiona la produzione di pannelli LCD fatti in un certo modo o chip SoC, tali prodotti sono ad uso esclusivo del committente. Samsung non potrà mai utilizzare in altre divisioni il Retina display o l’A7, ad esempio, né produrli per altri. Nel caso poi dei circuiti integrati, come ad esempio l’SoC A7 di Apple, Samsung non ha nemmeno i progetti di tale SoC, ma solo l’immagine fotolitografica fornita da Apple.

            È un po’ come se impagino un libro e lo porto a stampare in tipografia: il libro è mio, le copie sono mie, il progetto è mio.

            Chiusa la parentesi.

            L’NFC con la carta prepagata di iTunes non ha NULLA a che spartire. L’NFC è un mezzo di riconoscimento di un prodotto (o di un servizio), analogo per concezione al codice a barre. Dopo aver acquisito la natura del bene o del servizio, un computer (o smartphone che sia) può disporre il pagamento in infiniti modi, da un bonifico bancario a un addebito su carta di credito al utilizzo di un credito di qualsiasi tipo di qualsiasi ente erogante.

            Apple ha scelto Bluetooth, che è molto più flessibile e ha una portata di gran lunga superiore a NFC. Ovviamente parliamo della versione 4 di Bluetooth, appositamente sviluppata per questo tipo di utilizzi.

            http://en.wikipedia.org/wiki/IBeacon

            Tra l’altro già in funzione:

            http://techcrunch.com/2013/11/20/shopkick-rolls-out-ibeacon-enabled-shopping-alerts-with-shopbeacon-with-macys-as-its-first-trialist/

            http://acceptingpayments.quora.com/Apple’s-First-iBeacon-Location-Made-Public

            http://gigaom.com/2013/11/20/macys-is-the-first-retailer-to-use-apples-ibeacon-for-in-store-presence/

            Riguardo il nuovo sistema satellitare GLONASS, Apple lo supporta già dal 2011, a partire da iPhone 4S e iPad terza generazione.

            Riguardo il multitasking, il sistema operativo iOS è multitasking da sempre. Forse l’unica differenza con Android è che il multitasking di iOS è gestito in modo intelligente, ovvero tiene conto del fatto che l’energia disponibile è limitata e preziosa. Ma è probabile che le ultime versioni di Android ne tengano conto anch’esse.
            In ogni caso quello che possiamo fare noi non è né più né meno di quello che potete fare voi, il multitasking non è una scoperta di questo secolo.
            E non è questione di “se io non lo uso”, perché non sono io a decidere, ma gli sviluppatori decidono, se un’app debba girare in background. Quindi una radio streaming girerà in background, una calcolatrice no. Un’app che registra l’audio girerà in background, un libro no. E così via.

            Io il video lo faccio a 1920 x 1080, FULL HD, a 30 FPS. Oppure a 1280 x 720 a 120 FPS. In questo caso i megapixel in più non servono a nulla.
            Nelle foto i megapixel contano relativamente. Conta molto di più il resto: ottica, sensibilità, bilanciamento del bianco con e senza fash. Questa mia asserzione trova riscontro nei test di confronto tra le fotocamere degli smartphone, quindi non è opinabile.

            Dal punto di vista grafico, de gustibus non est disputandum.
            Vedere i dati delle app senza aprirle lo fa meglio di tutti Windows Phone, ma io non vorrei mai una cosa simile. Potrebbe essere molto imbarazzante nel momento in cui presto il terminale a qualcuno, anche per pochi secondi.

            Riguardo il meteo, o ce l’hai in ogni schermata oppure non cambia nulla rispetto iOS, che lo mostra nelle notifiche.

            Riguardo il contapassi, in iPhone c’è eccome, ed è gestito da un processore dedicato, di nome M7, che fa ben oltre il contare passi.

            Riguardo il sensore di temperatura: ma vi danno anche il cappellino con il supporto per il sensore? O forse lo smartphone è immune al calore corporeo nelle tasche dei pantaloni?

            Sulla “chicca” delle custom ROM: se per te è una chicca far governare il tuo sistema da sconosciuti, fai come credi. A meno che non sei TU a farti la tua custom ROM, mi pare proprio una scelta demenziale mettere la propria vita digitale nelle mani di perfetti sconosciuti.

            L’innovazione si ha quando una tecnologia è disponibile a tutti. Le custom ROM non sono disponibili a tutti, ma soprattutto le custom ROM in quanti le sanno “cucinare”?

            Il mio campo d’uso non fa testo (io sviluppo). Ciò che fa testo è il campo d’uso delle persone comuni.

      • Andrea Kaiserxol

        Ruppolo, professionalmente potresti andare a…

        • Ruppolo

          Rispondi: la tecnologia Knox che Samsung ha aggiunto ad un paio di suoi terminali, l’ha aggiunta per rendere compatibile Android con il mondo professionale o per cos’altro?

          • Andrea Kaiserxol

            Non ci siamo capiti Ruppolo, non rispondo sensatamente ad una persona nata per flammare su TUTTI i siti di informatica. Cambia nick o io, come tanti altri, non ti consideriamo proprio. Se vuoi litigare con me almeno cambia nick ;-)

          • Ruppolo

            Stai glissando?

          • Andrea Kaiserxol

            Flamer, si glissa sempre su di voi!

  • Pingback: [VIDEO] Google Glass in sala operatoria per un intervento di chirurgia virtuale | Notizie, guide e news quotidiane!