LG: chiusa la class action contro il bootloop degli smartphone

1 febbraio 20184 commenti

Qualche mese fa i continui bootloop di G4 e V10 hanno provocato una class action da parte degli utenti contro LG. La causa si è conclusa in favore degli utenti, che avranno diritto ad un rimborso.

LG, CLASS ACTION CONCLUSA

Per chi non lo sapesse, il bootloop provoca dei riavvii continui che impediscono completamente l’uso del device. Tale problematica sembra essere piuttosto diffusa tra i device LG, ma non solo: oltre G4, G5, V10 e V20 è presente all’appello anche Nexus 5X.

lg LG

Lo studio legale di Girard Gibbs ha raggiunto un accordo con la compagnia sudcoreana dopo una lunga class action: i possessori di smartphone affetti da bootloop avranno diritto ad un risarcimento.

Stando alle dichiarazioni, la prima opzione prevede uno sconto di 700$ per l’acquisto di un nuovo smartphone LG: con tale sconto sarà possibile ricevere praticamente gratis V30, attuale top di gamma della compagnia, che tra l’altro sembra essere immune al problema.

La seconda opzione, probabilmente la più popolare, prevede la restituzione di 425$ in contanti. Tutti coloro che hanno partecipato alla class action e hanno riscontrato il problema dovranno compilare un’apposita prova documentaria di credito online entro il 12 febbraio per ottenere il pieno rimborso: oltre tale data sarà possibile ottenere la restituzione di 100$ oppure lo sconto di 200$.

Leggi anche AGCM: avviati procedimenti nei confronti di Samsung e Apple

Al momento il link risulta inattivo, probabilmente a causa dell’elevato volume di richieste ricevute. Non è ancora chiaro al momento come si comporterà LG al di fuori degli USA.

 

Loading...