LG: ecco perchè il chip LTE del Nexus 4 non è attivo

25 novembre 201296 commenti
Come sapete, a seguito del classico smontaggio eseguito dai ragazzi si iFixit, è emerso un chip LTE all'interno del Nexus 4. La mancanza sulla scheda tecnica di questa connettività aveva scaturito subito innumerevoli lamentele da parte degli utenti (anche italiani). Successivamente, pochi giorni fa, su XDA Developers è apparso un video dove viene mostrato come direttamente dal Canada siano riusciti ad attivare il suddetto chip LTE per usufruire della connessione 4G che in America è presente da diversi anni. Oggi, però, LG ha spiegato il motivo per cui il componente è presente ma non è attivo.

In risposta ad un utente su Facebook LG ha dichiarato:

Questo potente chipset è disponibile soltanto con una combinazione di processore e modem e non può essere implementato separatamente. Il modem ha capacità di connessione 4G LTE ma è effettiva solo se combinata con altre parti hardware essenziali come un amplificatore di segnale ed un filtro al fine di garantire un corretto funzionamento. Quindi non può essere abilitato alle reti 4G con un aggiornamento software.

Dunque la colpa non è totalmente di LG o meglio ancora, non è colpa di nessuno.

Sappiamo tutti che il Nexus 4 presenta pressoché lo stesso hardware dell’Optimus G, ultimo terminale top di gamma di LG, che supporta a pieno la connettività LTE. Il modem presente all’interno dei due dispositivi non è separabile dall’intero chipset installato ma funziona solo se correttamente alimentato ed amplificato; l’unica colpa che LG può avere è quella di non aver voluto spendere qualche centesimo (sì, centesimo) in più per inserire i componenti necessari come aveva appena fatto con l’Optimus G. Potrebbe anche essere stata la stessa Google a dare l’ordine di non abilitare quel chip, ma questo probabilmente non lo sapremo mai.

Ora, io sono d’accordo con quelli che dicono che il chip potevano anche abilitarlo, ma è veramente necessario? In Italia facciamo fatica a stare dentro ai piani tariffari da 1GB che ci danno e navighiamo ad una velocità misera, la copertura HSPA spesso è un sogno e alcuni operatori non riescono nemmeno a fornire il servizio basilare 2G. Abbiamo dei piani tariffari svuota-portafoglio che ci forniscono poco e niente, con una connessione LTE il traffico dati aumenta a dismisura e di conseguenza (conoscendo gli operatori italiani) anche il costo di tariffe ed abbonamenti che è già piuttosto salato.

In aggiunta, per concludere, la connettività che su XDA sono riusciti ad abilitare con un semplice codice da tastierino numerico (*#*#4636#*#*) con buone probabilità opera soltanto sulle frequenze 1700MHz e 2100MHz (banda 4) mentre in Italia quelle disponibili sono 1800MHz (attiva al momento), 800MHz, 900MHz e 2600Mhz; ergo, sarebbe tutto inutile.

  • http://www.wp7mods.it/ Francesco

    Sono pienamente d’accordo con la riflessione di Enrico: a che servirebbe LTE a noi in Italia? Tra l’altro chissà quando vedremo anche la copertura…

    • elegos

      Il problema odierno delle centraline è che non sono predisposte ad internet. Qualora venisse introdotta una tecnologia sostitutiva gli operatori telefonici sarebbero costretti a rimpiazzare le centraline con quelle a carico maggiore, quindi LTE in Italia vorrebbe dire un passo forzato per il rinnovo tecnologico.

      Non dimentichiamoci che H3G in Italia ha cominciato, ai tempi, la copertura nazionale in 3G per le videochiamate. Oggi le centraline della Tre sono intasate perché si fa un uso dieci volte più intenso di quel che avevano prospettato, quindi la banda a disposizione rasenta lo zero.

      • Luca Del Prete

        Mi sa che bisogna aggiornarsi u pò! LTE in Italia è già disponibile nelle maggiori città quali Milano, Napoli, Torino e Bologna sia per vodafone che per Tim. Se si va sui siti web dei gestori ci sono già le offerte internet con relative chiavette. La copertura aumenterà gradualmente. Ad esempio nella mia zona per Tim si è iniziato con Forlì

        • http://www.facebook.com/profile.php?id=100003258138063 Luca Francesca

          E non hai idea dei casini che, almeno parlando per Milano (in ambito Voda), crei l’implementazione dell’ LTE…

        • DeePo

          Io quando vedo apparire la H esprimo un desiderio, come per le stelle cadenti…
          E non mi sembra sia esattamente l’altro ieri che in Italia è arrivato il 3G, perciò siamo realisti!

        • vlade

          ma scusa, tu abiti e vivi sotto copertura lte? tra casa mie e il lavoro incontro almeno due zone in cui non arriva neanche il 3g della tre (parliamo di 20km) e abito in provincia di bologna, non in cima ai monti!! come si può pensare alla copertura lte come una cosa sfruttabile?

      • http://www.wp7mods.it/ Francesco

        Siamo l’ultimo paese europeo per la banda larga, sopra di noi persino la Romania. Non mi stupisco!

        • varanhia

          “persino la Romania. Non mi stupisco!”!!!

        • Swezz

          Serve a tenere la gente nella ignoranza, non offrire servizi e renderli schiavi di quello schifo di televisione che continuano a propinarci, vedi premium e schifezze varie.

          • Galofornia

            In Romania con 15 euro al mese offrono 100mb/s

      • Ugo

        informati bene… 3 sostituisce la mia adsl di casa… navigo sempre ad almeno 400 kb in dw… non abbastanza x piratare dvd ma x video e navigazione è piu che sufficiente

        • nico9889

          Con Vodafone io navigo a 650 kb in download (minimo 100)…mentre con l’adsl di casa è un miracolo se tocco i 200…

          • Lupus

            Di cosa vi lamentate, ingrati? Io con wind prendo il 3g solo in qualche miserrimo luogo del mio paese (provincia di viterbo) e a viterbo prendo H+ solo da qualche parte. I 100 li ho toccati una sola volta in provincia di terni, per il resto navigo tra i 40 e i 60 con un upload di 30 secondo l applicazione speed test. Il mio paese, come tanti altri in italia, é fermo agli anni 90 :(

        • elegos

          Sarà che abiti in una zona ben coperta e poco sfruttata. Con il cellulare a Milano quasi non riesco a navigare, a prescindere dal segnale :)

    • Simone

      roma, milano, napoli e torino sono gia’ coperte da lte 70 mega di tim, vodafone e tre si sta attivando, i 45 mega sono gia’ attivi da un sacco di parti ed entro il 2013 l’lte dovrebbe essere presente su piu’ dell’80% del territorio… E comunque, perche’ comprare un cellulare del tutto inutile sul territorio italiano? Molto meglio lasciare questo fantastico telefono ad altri non ti pare?

  • QuasiExAndroidiano

    Io aspetto il prossimo Nexus…Lg e Google possono anche andare al diavolo per ora…lte o non lte c’è una politica da schifo…Google farebbe bene a rivedere la propria politica commerciale ed aprire un Play Store in Italia come lo meritiamo…LG invece…assolutamente dei poveretti che non sanno sfruttare una grossa opportunitá…l’avidità è una cosa da dilettanti.

    • DeePo

      Ancora? E basta! Sul PlayStore è sottocosto, il prezzo di LG è un PARAMETRO non è lo street price, sicuramente si troverà a meno e scenderà di prezzo rapidamente, ma non si può certo imputare avidità ad LG, come al solito ci rendiamo ridicoli di fronte al mondo!

      • ajeje bradzorf

        what? sottocosto? ma hai idea di quanto gli costi produrre uno di quei telefoni??? secondo te google li regala i dispositivi? cioè secondo te google è babbonatale? si svegliano al mattino e dicono SOTTOCOSTO e che si fotta l’azienda noi SOTTOCOSTIAMO anzi la notte del 24 (questa è una news inedita) regaliamo dispositivi basta scrivere la letterina a babbonatale@google.regali

        • DeePo

          No, Google non li regala, li vende sottocosto e si ho un’idea piuttosto precisa di quanto costi un terminale del genere, quello che forse non ti è chiaro è che Google di mestiere non vende cellulari, vende servizi, l’operazione Nexus serve a consolidare la piattaforma e contenere le personalizzazioni, che creano un’eccessiva frammentazione, ma soprattutto possono influire negativamente sul core business di Google, cioè come già detto, l’insieme di servizi che offre.
          Come disse un tizio, se le cose non le sai, sappile…

          • marcoar

            Google non li vende sottocosto!!!! Smettiamola con ste menate. Li compra da LG, la quale ha già previsto un ricarico, minimo ma pur sempre un ricarico, che gli permetta di guadagnarci qualcosa!! Il prezzo così basso è dovuto all’enorme volume di vendita che genera il play store device il che permette ad Lg di guadagnare non sul singolo ma sul volume! In italia, come in altri paesi del mondo dove non c’è il play store e dove i volumi di vendita per questo device saranno minimi, per una serie di congiunture, e quindi Lg preferisce realizzare guadagni sul singolo pezzo venduto piuttosto sul volume poichè sarebbe praticamente nullo!!!

          • DeePo

            Ma quale enorme volume di vendita? Finora il PlayStore riguardo ai device è stato un pianto, tant’è che dopo il flop Nexus One e Nexus S il Google Nexus lo distribuì direttamente Samsung, ma fammi il piacere! Il primo device ad aver avuto un certo successo è stato il Nexus 7 e Google inizialmente vendeva solo la versione a 8GB , lasciando ad Asus la distribuzione di quella da 16GB che offriva un seppur minimo margine.
            Il prezzo è allineato a quello del gemello LG Optimus G ed è il suo prezzo di mercato, perché concorrenziale rispetto ad HTC, Samsung, Motorola, Apple ecc., ma quali guadagni sul singolo pezzo, non sai neppure di cosa parli, mica è un gioiello o una Ferrari!
            Il Nexus 4 ha un costo di produzione stimato in oltre 150 $, tra costi generali, R&D, marketing, distribuzione, promozione, ce ne vanno sommati almeno altrettanti, ti rendi conto che costa quasi la metà di un iPhone 5 equivalente sul PlayStore, mentre a livello di costo di produzione la differenza si aggira sui 20$? Questo per darti un’idea del margine a cui Google rinuncia pur di perneare il mercato con una versione “pura” di Android ed imporre così le linee guida al suo sviluppo! Certo LG guadagna SOLO dalla vendita dei terminali, quindi non si può permettere certi sconti, non ha royalties sulla musica, i libri, i film o le applicazioni, né alcun altro vantaggio come il consolidamento della posizione dominante nell’advertising sul web, saldamente occupata da Google.

          • marcoar

            Ahahahah DeePo calmati perchè è veramente così. Il play store device si è attivato quest’anno nel mese di marzo/aprile quando saltò fuori che il galaxy nexus, distribuito allora da Samsung, era venduto a 359$. Il nexus 4 non è stato un successo? con 90000 ordini in poco più di 20 minuti io lo reputo non un successo ma di più! Google non ci guadagnerà nulla monetariamente parlando, ma guadagna in reputazione e con i servizi, ma Lg nel prezzo fatto a Google ha già previsto il suo guadagno. Non sono delle Onlus e non si comportano da Onlus nemmeno tra loro. Quando lo capirete??

          • DeePo

            E chi l’ha detto che vende al costo per fare beneficenza? Sono strategie ben precise, anche se in questo caso sbagliate.
            Il PlayStore device è nato col Nexus One, non si chiamava così ovviamente, ma è cominciata allora la discesa in campo di Google, quanto agli accordi commerciali tra Google ed LG, non solo LG non ha margine sui Nexus venduti da Google, ma gli deve pagare le royalties su quelli che vende lei, ovvio quindi che debba recuperare, se poi il Nexus 4 sarà un successo commerciale, allora le cose cambieranno, ma al momento è così, anche il Kindle Fire partì col botto, salvo frenare dopo appena un paio di mesi e trasformarsi in una perdita, la verità è che LG sta correndo un bel rischio e potrebbe incassare una discreta perdita dall’operazione Nexus.
            Voi siete sempre convinti che i grandi colossi siano delle macchine per far soldi perfette, dove nessuno fa errori strategici anche gravi, ma basta dare un’occhiata al mercato per rendersi conto che non è affatto così, RIM, Nokia, HP, sono solo gli ultimi esempi.

          • marcoar

            “No, Google non li regala, li vende sottocosto”. Sottocosto per una impresa che come obiettivo ha il conseguimento di utili equivale a dire beneficienza. Lg non ha margine sul nexus venduti da Google perchè il margine lo ha già conseguito vendendoli a Google. Io vendo a te ad un prezzo x in quel prezzo x sarà già riconosciuto un utile, seppur minimo, ma sempre utile! Google lo vende sul play store al SUO prezzo di costo non al prezzo di costo di Lg, se effettivamente vende al prezzo di costo, ma personalmente dubito, avrà inserito anch’essa un ricarico di almeno 4/5 dollari per unità venduta.

          • DeePo

            Mi spiace ma sei completamente fuori strada, le cose sono ben lontano dall’essere così banali.
            Come ho già cercato di spiegarti, il fatto di vendere sottocosto un device nella fase di lancio non implica affatto rinunciare all’utile, perché comunque avrai dei rientri dalle royalties, inoltre se dovesse avere successo, potrebbe crearsi margine (anche se nel caso del Nexus 7 Google lo ha utilizzato per coprire i costi necessari ad aumentare la dotazione di memoria e/o il modulo 3G). Questo tipo di strategie di mercato non sono nuove, sono abbastanza simili a quelle del mondo console (dove però la vita più lunga del device e la maggior redditività delle royalties permettono una forbice iniziale ben più marcata, la PS3 per esempio venne introdotta ad un prezzo pari a 2/3 del solo costo di produzione)
            Non si conoscono i termini esatti dell’accordo commerciale con Google, ma visto che loro si sono fatti carico di buona parte del R&D e hanno avuto il controllo dello sviluppo del terminale, è più che probabile che LG venda a Google i Nexus 4 senza alcun margine, almeno inizialmente, di sicuro deve versare le royalties per lo sfruttamento del marchio anche su quelli che vende per proprio conto,qui c’è un altro errore che fai, il margine non è un valore calcolato a prescindere (4/5$) ma un valore dinamico legato al numero di unità vendute, è assolutamente normale che parta in negativo per poi (è auspicabile) diventare positivo, anche allora però non avrò guadagno finché in termini assoluti non avrò coperto le perdite accumulate.
            Credo che francamente prima tu debba studiare un po’ di marketing e gestione delle aziende industriali, prima di avventurarti in territori sconosciuti.

          • marcoar

            Il margine che ti ho indicato è puramente indicativo e indicava una somma che potrebbe essere minima come nulla o massima. Qui, almeno per come google ha sempre annunciato, non esiste nessuna royalties. Per quanto concerne il comparto R&D google si è fatta completamente carico delle spese e la Lg ne ha benificiato per le sinergie sfruttate per il Suo optimus G (device praticamente speculare). Sfruttanto per optimus G anche il fattore economie di scala, sempre perchè i due terminali sono praticamente speculari e soprattutto sfruttando la (magari) piena efficienza produttiva delle strutture (fattore che consente ancora di ridurre il costo di produzione). Il mondo delle consolle è totalmente diverso da questo, Primo per il ciclo di vita dei vari prodotti (che qui si che permette di vendere inizialmente in perdita per attrarre i clienti, tanto poi sarà tutto ripagato nei tempi successivi), secondo per il numero di competitor che ci sono in ballo ( e sono in numero nettamente inferiore) il che significa non portare subito i prodotti all’obsolescenza commerciale (come accade nel mondo degli smartphone, perchè questo terminale tra 2 mesi sarà già vecchio, commercialmente parlando, il che porta al mio discorso sulla realizzazione immediata dell’utile). I costi pesanti in questo settore sono dovuti alla ricerca e sviluppo e al marketing/distribuzione poi, costi che per Lg, naturalmente sempre per le notizie che circolano, sono stati praticamente nulli (Google ha indicato piattaforma hardware e naturalmente ha sviluppato il software, e per questo terminale abbiamo la totale assenza di pubblicità). Probabilmente il mio essere all’inizio degli studi di economia aziendale mi farà vedere in modo distorto le cose o probabilmente avrò buttato al vento le cose che ho studiato

          • DeePo

            Google riceve royalties sia dallo store (app, musica, libri, video) , sia dallo sfruttamento commerciale del marchio Nexus, o, negli altri casi Google Experience (cioè per poter avere il market ed il resto preinstallato anche su versioni modificate di Android, devono pagare, solo Android è open source).
            La R&D messa in campo da Google è solo per la parte software, l’hardware è stato sviluppato da LG in base alle specifiche di Google e confrontandosi col suo staff, i terminali sono simili ed in effetti LG può giovarsi delle economie di scala, ma ricorda che sono due prodotti succedanei, il target di LG per quella fascia di mercato è dato dalla somma dei due (per essere chiari quel che non vende dell’uno forse vende dell’altro, non è che più ne produce dell’ uno, più ne produce anche dell’altro).
            Come ho detto è simile al mondo delle console, ma ne differisce sia per i tempi che per la redditività delle royalties.

          • marcoar

            In quanto commissionato da Google, non dovrebbe costringere Lg a pagargli delle royalties per lo sfruttamento del marchio commerciale Nexus, in quanto Lg stessa glielo veicola e ne permette la diffusione ( a meno che google non si mettesse in proprio). DIverso sarebbe stato il discorso se la versione finale sarebbe stata come quella vista un paio di mesi fa, dove compariva in fronte al telefono il logo di Lg e sul retro la dicitura “with Google” allora si che sarebbe più veritiero il discorso royalties.( è come se io chiedo a te di svolgere un servizio al mio posto e per fare questo servizio voglio che tu mi paghi per dire di averlo svolto) Per quanto è sempre trapelato nessuno paga google per lo sfruttamento di android, sapevo di una sorta di iscrizione al programma ufficiale il che garantiva agli oem il ricevere le versioni successive per poi poterle personalizzare (uscita poco tempo fa del PDK che dovrebbe facilitare gli sviluppi degli aggiornamenti da parte dei vari oem dalle versioni successive a questa 4.2) ma Google guadagna sugli acquisti nel play store, e nei successivi servizi (drive e musica ora). Naturalmente non conosco i dettagli, ma nemmeno le bozze, degli accordi tra bigG e i vari OEM, ma riferisco le mie conoscenze alle informazioni che metto insieme dal web

          • DeePo

            ma come, prima fai tutta la sparata sulle ONLUS e poi ti stupisci del fatto che negli accordi contrattuali, Google richieda comunque una percentuale sulle vendite non veicolate tramite il proprio store? Sarebbe strano se non lo facesse, il marchio è suo, e conviene sempre ad entrambe, essendo una percentuale fissa in uno scenario variabile. Google i terminali che prende da LG li paga, non proprio come un qualunque altro distributore, ma quasi, è più che probabile che abbia un cospicuo sconto in ragione del contributo sostanziale dato allo sviluppo del Nexus 4, ma deve includere un meccanismo di recupero dell’investimento proporzionale al numero di unità vendute in assoluto, le royalties sul marchio lo consentono.
            Sono certo che almeno inizialmente il sacchetto GExp fosse a pagamento per gli OEM, non sono però sicuro se lo sia ancora, probabilmente si, anche se vista l’estensione di servizi offerti dallo store, forse non più.

    • ajeje dradzorf

      in italia funziona…ha sempre funzionato…

  • dario

    ricordo di aver letto 2-3 settimane fa proprio in un post qui la versione ufficiale di google del mancato supporto a lte per il nexus 4. in sostanza, affermava che per farlo funzionare avrebbero dovuto prendere accordi con i vari operatori telefonici e per politica aziendale hanno voluto evitare questo genere d’operazione. quindi, se il post era corretto, già sappiamo il perché del mancato utilizzo dell’lte: è stata google a imporlo a lg.
    in italia comunque, come dice giustamente l’articolo, la cosa al momento ben poco ci interessa, sono appena partiti con roma e milano e dubito fortemente siano già coperte più che tanto. però i vari piani delle varie compagnie telefoniche parlano di un 2013 di intensi lavori di copertura dei centri più abitati… insomma, con la prospettiva di tenere un terminale 2-3 anni, come ritengo che sia sano e giusto, l’lte potrebbe essere importante, soprattutto se non si abita in paesini (mettendo però in conto che un eventuale abbonamento 4g non te lo regaleranno di certo), se la prospettiva è quello di cambiare smartphone all’uscita del nexus 5 o dell’s iv… insomma, tra pochi mesi, è una mancanza del tutto irrilevante.

    • DeePo

      Se fanno da noi come negli States, LTE sarà disponibile solo su cellulari a contratto, almeno per tutto il primo anno, quindi a chi fosse interessato toccherà scegliere tra i modelli selezionati dagli operatori

      • dario

        bravissimo, era esattamente questa la questione, anche perché, se non ricordo male e non ho capito male, contrariamente a gsm e 3g l’lte varia le frequenze d’uso da operatore a operatore, quindi se non c’è brandizzazione non funziona… mi pare eh, sto dicendo cose che non ricordo bene e che non conosco, forse farei meglio a tacere! :D

        • DeePo

          Assolutamente no, hai proprio ragione , funziona così!

  • cicciobastardo

    Mhhh è sempre la solita storia così come ha fatto samsung anche lg…. hanno castrato volutamente il teminale di google anche se “clone” del loro top di gamma altrimenti la maggiorparte degli utenti avrebbe scelto quello di google e non l’optimus o galaxy….

  • cartavetrata

    Pfiuuu meno male che non funziona sennò ce lo vendevano a 12.500 euro.

    • Drew

      HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
      Mi hai fatto morire!!!

      • cartavetrata

        :D

        Guarda c’avevo fatto davvero la bocca a questo terminale, quando poi ho visto il prezzo di vendita in Italia mi sono cascate le braccia.Al suo posto ho comprato un Sony Xperia e ne sono strasoddisfatto :)

    • losteagle17

      Si in esclusiva TIM con un piano “TUTTO COMPRESO” ,compresa anche la presa per i fondelli ….

      • cartavetrata

        TIMbroglio

  • Loris

    L’LTE a cosa ci dovrebbe servire? A far peggiorare ancora di più l’autonomia? Meglio così.

    • RealRazor

      No… test hanno dimostrato che gli smartphone che hanno e funzionano sotto LTE hanno un autonomia maggiore rispetto che sotto copertura 3G. Ma anche se arriva una buona copertura ed in italia siamo ancora indietro ha costi molto elevati quasi proibitivi…

      • Bruco

        Ma che cacchio spari …

      • Loris

        Dai test che ho visto io risulta tutto il contrario.

  • Alex

    Mica tutti cambiano smartphone ogni sei mesi, c’è chi se lo fa durare 2-3-4 anni r von il nexus 4 si sarebbe sistemato per un po

  • Davide Colonna

    A me non prende nemmeno il 3G talmente è lenta la connessione qui in Italia…

    • Swezz

      Non che all’estero siano tanto meglio, ho una sim di Orange per quando sono in uk e Tim in confronto è un fulmine. Troppa “moda” di chiavette varie, dipende poi dalla zona dove abiti.

      • Balloballo

        ma dove c… lo hai provato nelle campagne dello Yorkshire? A Londra è una scheggia.

        • Swezz

          La mia casa è nel Kent, vicino Canterbury, un ora e mezza da Londra e la zona è coperta bene da tutti gli operatori. Come 3g pareva l’edge di tim per darti una idea. Ma pure in centro è così, ho anche il dubbio che col pacchetto “dolphin” ti castrino la banda, tra l’altro son proprio barboni, ti danno mi pare 200mb al mese..

          • 8kelemy6

            Io da Londra con 3 sono sempre in H .va una scheggia e riesco a prendere la linea ovunque.inoltre ti dirò,è ridotto anche il consumo di batteria x il non switch continuo 3g 2g. Ho internet illimitato e 300 minuti verso tutti. Chiamate illimitate su numeri 3. Quando vedremo qualcosa del genere in italia per soli 15£???

    • johnny smith

      ma io mi chiedo una cosa se in alcune zone non prende bene o non prende proprio IL 3G (da me la vodafone non prende neanche il 2g) a che serve fare altre reti? perfezionare quelli esistenti no? andiamo ma chi scarica roba pesante da uno smartphone che se fai poco di scaricare 100 mb la batteria scende che e na bellezza in 3G figuriamoci in LTE.. e con i costi che ci sn delle chiavette non convien neanche .. x nn parlare di tt i problemi che si hanno cn le chiavette se a casa hai un segnale debole..

  • http://www.facebook.com/matteo.guazzoni.58 Matteo Guazzoni

    Non capisco perché è stato messo sia in questo post, si un altro in merito alla connettività LTE un consumo maggiore di dati. Se parliamo di dati scaricati da internet, se io scarico 20Mb sono 20Mb con entrambe le connessioni o no? Certo con LTE li scarico, che so, in 20 secondi… con un 3G magari in 1 minuto, ma sempre 20 Mb sono… Non è che perché ho una connessione più veloce consumo più dati, faccio le stesse cose in mento tempo, a meno che c’è qualcosa che “ignoro”… se qualcuno volesse spiegarmi per favore…

    • http://www.facebook.com/profile.php?id=1161471666 Claudio D. Parrottino

      q8

    • LookedPath

      Penso che l’autore l’articolo che mi secca menta

    • dario

      io credo si sia espresso male: semplicemente, gli abbonamenti lte sono molto più cari di quelli 3g.

    • Swezz

      Siamo in italia..hanno da magnà..
      E poi di sicuro devono rientrare negli investimenti

    • Mirlin89

      Escludendo i prezzi, se rispetto alle linee 3G, con LTE fai le stesse cose in meno tempo, vuol dire anche che a parità di tempo fai più cose. Ergo consumi, ipoteticamente, più MB.

      • picomind

        Secondo te se sento una canzone o vedo un video(perché sono queste le cose che consumano di più MB) con LTE li vedo e sento a 2X, durano il tempo normale.
        Se ho da fare gli aggiornamenti mica aggiorno due volte le app XD
        Se ho da leggere 10 blog le pagine si aprono più velocemente ma io leggo sempre con lo stesso ritmo.

        • Mirlin89

          Se per ascoltare una canzone/vedere un video con una rete normale ci metti 1 minuto per il buffering, mentre con la LTE ci metti 10 secondi (anche se pare che la cosa sia immediata) ecco che se senti esempio 4 canzoni, diciamo da 4 minuti l’una, hai risparmiato 4 minuti per sentirne un’altra! Idem per le pagine web, i documenti online etc etc… La matematica non è un’opinione! XD

    • Simo

      Non è difficile credimi, se la banda scarica più dati sinifica che tu avrai una reattività e quindi un connessione più veloce.

      Il tuo discoroso è tanto logico quanto dire cosa lo acquisto a fare uno S3 se ho un S2?

      Per fortuna l’evoluzione non è propio come la descrivi tu perché se no eravamo ancora al 56K, che la metto a fare l’Isdn tanto 20 Mb li scarico in Min. che mi cambia se li scarico in 20 sec..

      Anzi che metto a fare il 56K tanto c’è il postino che ci mette un giorno in più che mi cambia…..

      • Luca

        Mi sa che non hai proprio ben chiaro il senso del post al quale stai rispondendo…

    • maurizio mugelli

      la differenza ovviamente e’ nel -come- usi una rete, se investi dei soldi nel lte per fare le stesse cose che potresti fare anche sotto 3g (spendendo meno e con meno problemi di copertura) vuol dire che stai buttando i tuoi soldi.

      mi pare semplice.

    • derapage

      il discorso è che l’utilità dell’LTE è per un utilizzo pesante dei servizi cloud e streaming in modo da tenere dati musica e video online e accedervi a piacimento da più dispositivi.
      per la normale navigazione già il 40Mb/s (ma anche il 21..) sono più che sufficienti per un navigazione senza il minimo impuntamento se la copertura è buona…

      e pensare di ascoltare la musica in streaming con un contratto da 1gb mensile diventa impossibile! l’LTE è utile se fanno un contratto flat, ma ci vorranno 40/50euro…

      • Loris

        Per come stiamo messi qua anche 14 Mb/s bastano (e avanzano..)

    • Rockbit

      Lavora di più per scaricare. Cambia solo quello e dicendo sinceramente l’Italia é indietro alla preistoria…

  • http://www.webtribe.it/ Emiliano Giuseppe Pratici

    Perdonate i termini volgari: ma si fottano !

  • mihai

    della serie in italia se trovi segnale massimo hai culo e li hanno il 4G da anni bel paese .__. ci fanno pagare 700 euro per le offerte e alla fine nn vanno manco bene -.-”

    • franceso

      Guarda che le tariffe italiane sono ottime ed anche la velocità, fatevi un giro in spagna va…

      • massimandorino

        e tu fatti un giro in inghilterra, germania. svizzera, francia, stati uniti, ecc

    • elegos

      Il CDMA è imploso ancora prima di nascere, sempre lo stesso problema: troppa poca banda per centralina.

  • mauro

    Ciao io ho tre e con le chiavette huawei e il galaxxy s3 vola ho raggiunto i 12 mega il problema e perche hanno troppe utenze e quindi si intasano le linee se scarichi troppo ti limitano la linea momentaneamente.anche io che hi la 300 ore a 19 euro al mese

  • coco

    la domanda non è a cosa servirebbe LTE in italia…la domanda dovrebbe essere che ce l’hanno messo a fare il chip nel nexus 4 se non vogliono usarlo.

    • Lupus

      Perché hanno riciclato l hardware dell optimus g che aveva l antennaa integrata. Poi invece di far funzionare una funzione che almeno ipoteticamente avrebbe funzionato, hanno scelto di mutilare un terminale validissimo in modo di non far concorrenza al suddetto optimus g.

      • DeePo

        Non è stata una scelta di LG ma di Google, non è escluso che esca un Nexus 4 a contratto in futuro, come è successo al Galaxy Nexus LTE uscito con Verizon.
        L’LTE negli US attualmente è offerto solo su terminali branded, presi a contratto, visto che Google non ha voluto almeno inizialmente concludere contratti con i carrier americani, non c’era bisogno alcuno dell’LTE.

    • Marco Mela

      Concordo in pieno

    • DeePo

      Perché è lo stesso chipset che acquistano da Qualcomm per l’Optimus G, ed è un chipset che sta avendo molto successo in generale, perciò anche se dovrebbe costare più della versione con modem 3G, in realtà ad LG costa meno.

  • repsol777

    lg ha fatto col chip LTE una cazzata di progettazione come htc fece s suo tempo con controller fallato del multi touch sul nexus one… c’è poco da stsre a vedete e a giustificate le velocità ecc. ecc. Prevedo che LG non farà forse più nexus per BigG come non stà facendo più htc da tempo. Forde a syò punto tra difetto + o difetto – preferisco il difetto della plastichetta samsung fino a che non si mexussiranno sony e motorola (ma motorola mobile non era stata acquisita da google? e che asprttano a far uscire un nexus motorola?)

  • paolo formentini

    naaaa in lg si sono accorti di aver fatto una cosa in più e fatta bene…!

  • gianluca0781

    Io lavoro per vodafone italia. Sono un tecnico. E vi dico che le nostre strutture nn sono ancora in grado di supportare la connessione 4g a roma per esempio abbiamo appena il carico del 60% delle normali connessioni 3g eppure abbiamo dovuto abilitare il 4g rubando 4/5 connessioni 3g per ogni lte connesso. Almeno questo per il momento è la reale situazione delle nostre centrali. Lte almeno a roma é una bugia.

    • Nicolaa

      licenziato ahah

  • Andry_991

    Nel 1985 feci un viaggio a Malta, l’impressione fu di un’isola di seconda mano, tutto era vecchio , le auto gli autobus le strutture, oggi la stessa sensazione l’avverto per l’Italia, mi sembra tutto vecchio superato e a confronto con nazioni a noi confinanti siamo perdenti. Anche questa roba delle reti LTE è paradossale, ma non è la sola, anche quelle fisse sono obsolete. Ma a parte questo anche LG poteva spendere quei pochi centesimi per dare un prodotto completo, a prescindere da Google, che personalmente non credo glielo abbia proibito. Non si sa mai che fra qualche mese si abbia un’accelerazione dello sviluppo delle reti e poi ci si trova con un telefono non all’altezza anche se bastava poco per esserlo. “Ai miracoli bisogna sempre credere”.

  • ferrarista10

    Parliamoci chiaro: quando sfrutteremo al massimo la tecnologia LTE in italia?? Nel 2100 forse… per ora l’HSPA basta e avanza

  • potente caxxo

    Ma i film porno li posso vedere?

    • Marco Mela

      X ora solo ci metton tanto a caricare

  • Alberto Zigomi

    e chissenefrega non ce lo metti???

  • aluba

    Quando hai ad es. TIM che ti ciuccia 2,50 eurozzi per la miseria di 250mb a sett, non al giorno, si capisce tutto!

  • camelo

    Cioè…… LG che interviene sulla questione della antenna e non sulla questione del prezzo?

    • marcoar

      Il non avere notizie certe sul prezzo fa crescere l’hype e crea comunque pubblicità alla Lg e al nexus 4. Alla Lg perchè con tutta questa storia dell’uguaglianza tra Optimus G e Nexus 4 porterà clienti, gli indecisi, quelli stanchi di aspettare e poco informati vireranno su questo prodotto. E ai nexus.. beh hai/avete mai sentito cosi tanto parlare di nexus??

  • Marco Mela

    Neanche i centesimi spendono x voi..

  • vintage

    Inutile pero non direi.
    Se ce una rete nuova meglio averla cmq.
    Se giro con prepagate a ore vado di lusso
    E poi in america il mercato degli spot tv sta pompando lte come optional qualificante anche su device primo prezzo
    non mi stupiro quando uscira una versione estesa dell n4

  • Simone

    non e’ colpa di lg?!?!? Mette in vendita un telefono google experience castrato e non e’ colpa sua? E di chi sarebbe la colpa? Ah si, di quelli che ci cascano e gli regalano tanti bei soldini per prendersi quel pacco…

  • ex iphoner

    LG non l’ha implementato per una precisa scelta di marketing: non pestare i piedi al suo Optimus del C@zz0.

    Sempre al marketing dobbiamo dire grazie se qui costerà quasi il doppio che in Francia Germania ecc.

  • flathy

    la mia chiavatta prepagata ( 129 euro) ultra internet di Tim…prende spesso la 3G…ma il piu’ delle volte H+ ( che non penso sia LTE/4G)( ultra internet 42.2 con chiavetta router wifi)…Il samsung omnia addirittura con vodafone prende il 3G+ ( che noncapisco mai cosa vuoldire) …bah…giusto per dire…eppure…con o senza adsl ( almeno che non faccio fuori i 10 Gb disponibili mensili) mi sento ultraveloce qui a Milano. :)

  • flathy

    129 sono 229 euro!

  • lello

    Sto vagliando di prendere in considerazione le reti tunisine visto che Wind nella zona di mare dove abito ti da il miraggio della telefonata se poi parliamo di navigazione…ben mi affaccio e vedo le barche entrare al porto!servizio noi Sogni di Wind!

  • Pingback: Nexus 4: LTE inutilizzabile in Italia()