Telegram smentisce una vulnerabilità nell’invio foto

16 marzo 2017Un commento

Attraverso un tweet molto diretto e preciso, Telegram ha smentito una presunta vulnerabilità che era stata attribuita all'applicazione. Tale vulnerabilità, che colpisce invece WhatsApp, permette ad un utente di prendere possesso di un account semplicemente inviando una foto.

Secondo una compagnia, denominata Check Point, questa vulnerabilità sarebbe presente anche su Telegram, ma attraverso questo tweet, la compagnia ha voluto smentire in maniera decisa:

“Oggi è stata rilevata una falla di sicurezza su WhatsApp. Alcuni media l’hanno associata per errore a Telegram. No.”

Secondo la compagnia, infatti, sembra che Check Point abbia voluto inserire Telegram nella vulnerabilità con il solo scopo di ottenere maggiore scalpore con la propria relazione, nonostante già con WhatsApp tale scoperta abbia già un discreto impatto.

Pare infatti che aprendo il file ricevuto gli hacker riescano ad accedere ai dati archiviati dell’utente, ottenendo di fatto il completo account di WhatsApp. Telegram ribadisce che questa cosa non si può fare sulla propria App.

Gli utenti di Telegram per dispositivi mobili possono quindi dormire sonni tranquilli.

Loading...
  • Scusate cercavo la notizia del piastrellista che é diventato milionario