Android 6 Marshmallow: ecco le sue 5 migliori funzionalità

30 Settembre 201537 commenti

In questi ultimi mesi si sta parlando molto di Android 6 Marshmallow, di quanto varie compagnie si stiano mobilitando per fornire gli aggiornamenti sui propri dispositivi smart, ma cos'ha di veramente diverso questa major release di Android? Ecco le 7 nuove caratteristiche principali che abbiamo scelto per voi.

Molto probabilmente Marshmallow vi piacerà più di Lollipop da subito: l’ultima versione di Android potrà anche sembrare solo un ammasso di piccoli miglioramenti, ma c’è un motivo se Google l’ha definita una major release.

Android 6 Marshmallow permetterà al nostro sistema operativo mobile preferito di fare molto più di quanto siate abituati a pensare, il tutto contornato da una user experience più elegante e soprattutto smart.

Naturalmente, non spetta a Google decidere quando potrete effettuare l’upgrade per il vostro smartphone (a meno che non abbiate un prodotto della linea Nexus), ma i tempi varieranno in base all’azienda manufatturiera della quale siete clienti.

Android 6.0 Marshmallow

Ad esempio, se sappiamo che HTC aggiornerà One M8 e M9 entro fine anno, non possiamo dire – al momento – la stessa cosa sull’upgrade di prodotti di marche come Asus o Sony. Alcune compagnie potrebbero addirittura decidere di non effettuare proprio il rollout, o potrebbero integrare solo parte delle funzionalità offerte da Android 6 Marshmallow.

In ogni caso, ecco le caratteristiche che contraddistinguono maggiormente la nuova major release del robottino verde:

Google Now On Tap

Si tratta della nuova principale funzionalità del sistema operativo. Google Now, l’assistente virtuale del colosso di Mountain View, avrà ora l’accesso a tutto il testo mostrato nelle vostre app, e potrà fornirvi informazioni essenzialmente su ogni cosa, il tutto istantaneamente.

Per attivare Google Now On Tap basta premere il tasto Home durante l’esecuzione in foreground di una qualsiasi app: Google Now leggerà il contenuto dell’activity relativa all’applicazione (che si tratti di nomi, eventi, o luoghi), e mostrerà un riassunto di tali informazioni all’interno di un piccolo popup in fondo allo schermo.

Questa funzionalità potrà rivelarsi davvero utile, e quasi sicuramente rappresenterà il maggiore punto di svolta di questa major release.

Gestione dei permessi app per app

Si tratta di un’aggiunta estremamente importante: fino ad ora era solo possibile visualizzare la lista dei permessi richiesti durante l’installazione delle app dal Play Store, e anche se si vedevano richieste per l’utilizzo di cose apparentemente inutili ai fini dell’applicazione (accesso al microfono o alla fotocamera, solo per citare qualche esempio), non era possibile negare determinati permessi. O meglio, non era possibile farlo con i soli strumenti offerti da Lollipop.

Grazie a Marshmallow, le cose cambieranno, come dimostra questo:

Android 6.0 Marshmallow

Supporto Fingerprint integrato

Ultimamente sempre più smartphone stanno incorporando lettori di impronte digitali, così Google ha deciso di costruire un framework apposito, dedicato al supporto dei sensori fingerprint in Android. Se all’utente finale questo aggiornamento potrà risultare quasi inutile, si tratta di una drastica diminuzione del carico di lavoro di quelle compagnie che prima dovevano programmare per conto loro l’intero apparato software dedicato al riconoscimento delle impronte digitali.

USB Type-C

Dopo anni di standard micro USB, sta prendendo piede in ambiente mobile la porta USB di tipologia C: si tratta di un modo innovativo per ricaricare più velocemente smartphone, tablet e notebook, per trasferire flussi video in altissima definizione, e – soprattutto – di evitare l’inserimento nella direzione opposta del cavo USB nel device.

Android 6.0 Marshmallow

Doze

Google afferma ogni volta – convincendo più o meno persone – che la versione di Android più recente sfrutti meglio la batteria della precedente, e questa volta potrebbe essere davvero così.
Doze è una nuova funzionalità che monitora il modo in cui viene utilizzato il dispositivo, e regola il consumo disattivando i servizi non richiesti:

Android 6.0 Marshmallow

Ribadiamo che non si tratta delle uniche aggiunte, ma solo di una top 5. C’è qualche altra funzionalità che avreste preferito citassimo nell’articolo? Ditecela nei commenti!

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com