Caricabatterie wireless TYLT VU: la recensione di Androidiani.com

14 novembre 201358 commenti
Frutto di un crowdfunding  di gran successo su Kickstarter, il caricabatterie ad induzione TYLT VU è finalmente arrivato nelle nostre mani e, dopo alcuni test, possiamo mostrarvelo in questa nostra recensione.

Contenuto della confezione

La confezione è un pelo complicata da aprire, ci sono mille linguette da sfilare, ma alla fine ce la si cava tirando qualche accidente a chi l’ha progettata. All’interno troviamo l’essenziale: il caricabatterie TYLT e l’alimentatore da muro con un cavo notevolmente lungo; molto apprezzato quest’ultimo. E’ poi inoltre presente un piccolo opuscolo che illustra il funzionamento del caricatore descrivendo anche il comportamento dei LED di stato.

2013-11-13 20.01.10

Il dispositivo

2013-11-14 09_26_56-TYLT • VU • Wireless Charger

TYLT VU è un oggetto elegante disponibile in 4 diverse colorazioni: giallo, blu, nero e rosso. Grazie ai piedi gommati riesce a mantenere una posizione stabile sulla scrivania o il comodino dove desideriamo appoggiarlo, qualsiasi sia la superficie. La sua forma ci consente di avere un rapido accesso a email, messaggi e notifiche di ogni tipo che appaiono sul nostro dispositivo in carica.

2013-11-13 19.59.18

Profilo TYLT VU

Particolare parte inferiore

Particolare parte inferiore

Utilizzo

L’utilizzo e, se vogliamo, l’installazione di TYLT VU sono piuttosto intuitivi: basta collegare l’alimentatore all’unica porta sul retro e appoggiamo un dispositivo che supporta lo standard Qi alla base di ricarica.

E’ presente un LED di stato nella parte inferiore che può essere:

  • Verde: dispositivo in carica
  • Rosso: dispositivo non in carica (errore)
  • Spento: stand by, nessun dispositivo appoggiato

LED_TYLT

Una volta appoggiato il dispositivo, la carica inizierà dopo pochi istanti.

Nel nostro caso abbiamo testato TYLT VU su due dispositivi piuttosto nuovi che, durante il crowdfunding e la progettazione della base di ricarica, non erano ancora in vendita: parliamo di Nexus 5 e Nexus 7 2013.

Nexus 5

Il segreto di TYLT VU è il “Free positioning system”, vale a dire la possibilità di appoggiare in qualsiasi verso un dispositivo abilitato alla ricarica tramite induzione per avviare il trasferimento di energia. Infatti possiamo appoggiare il Nexus 5 in qualsiasi modo desideriamo, l’importante è che la parte posteriore rimanga a contatto con la base. Portrait, Landscape, a testa in giù: la carica rimarrà comunque attiva e il LED di stato posizionato nella parte inferiore sarà sempre verde.

IMAG0105

Nexus 7 2013

Il Nexus 7 2013 incontra qualche difficoltà dovute alle dimensioni non molto contenute pur trattandosi solo di un 7 pollici. Posizionato in verticale il dispositivo non va in carica, l’unico modo che abbiamo per ricaricare il tablet è ponendolo in orizzontale.

2013-11-13 20.04.44

Il progetto di TYLT VU ci ha colpito sin dal lancio della campagna sulla piattaforma Kickstarter che ha riscosso un gran successo. Peccato per i ritardi in fase di produzione che hanno rimandato la consegna da Agosto a Novembre; tuttavia questo non ha fatto altro che consentire agli sviluppatori di migliorare il prodotto e renderlo perfetto come si sta rivelando in questi giorni.

La semplicità di installazione/utilizzo e la stabilità che il telefono ha una volta appoggiato al supporto gommato sono sicuramente punti a favore di questo caricabatterie Qi. Oltre al già citato “Free positioning system“, caratteristica importante di TYLT VU è senza ombra di dubbio la possibilità di avere sempre sotto controllo il dispositivo in quanto non è appoggiato su una superficie piana ma inclinata.

TYLT VU è acquistabile direttamente sul sito ufficiale in quattro diverse colorazioni al prezzo di 79.99$, purtroppo non conosciamo le spese di spedizione ed eventuali tasse in quanto avendolo acquistato tramite Kickstarter i procedimenti sono stati differenti.

  • Andrea Mazzuccato

    I tempi di ricarica si allungano di molto rispetto al caricabatterie standard?

    • Andrea

      Nel sito ho trovato • Output Voltage: 19V 1Amp • Output Current: 5 Watts
      mentre nelle foto si vede benissimo 750mA – 12V – 5W, con un S4 la ricarica neanche parte…

      • Daniel

        Si, ma i volt non sono troppi?

        • elettrico75

          I Volt che leggi sono quelli per far funzionare il caricabatterie :) non quelli erogati dal dispositivo….lo stesso è ad induzione.

      • elettrico75

        Guarda che 750mA sono quelli che richiede il carica batterie non sono gli ampere erogati a disposizione del cell…l’uscita è data in watt ed è 5W

  • PeTiT

    COSA ?? 80 dollari per un caricabatterie?? si ok può anche essere il più figo del mondo…. ma quanti saranno quelli disposti a sborsare così tanto per un CARICABATTERIE??? bah….

    • Bitace

      a patto che dentro sia fatto con diamanti oro e platino io sarei disposto a sborsare 80 dollari più tasse e spedizione…

  • Pingback: Caricabatterie wireless TYLT VU: la recensione di Androidiani.com | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Pingback: Caricabatterie wireless TYLT VU: la recensione di Androidiani.com - WikiFeed()

  • nico

    figo! ma non vale la spesa…

  • Alex

    Si bello ma a fronte degli 80 dollari quasi quasi ci prendo gusto a collegare il cavetto usb

    • cattaruzza35

      80 dollari? Collego tranquillamente il cavo usb :-)

  • Antonino Conte

    Beh si trovano alternative varie a prezzi notevolmente inferiori. Peccato.

  • http://www.webtribe.it/ Emiliano Giuseppe Pratici

    Io non mi capacito di chi possa acquistarlo a tale cifra. -_-

  • Riccardo M

    80$?! Dalla Cina ne ho preso uno a 23$, scherziamo?!

    • Marco Gazzola

      23$ da che sito? mi dici il modello esatto e la tua esperienza?

      • Riccardo M

        Il sito è dx.com, ma non ho ancora ricevuto l’articolo. Le recensioni sono poche, ma tutte positive. Sul sito ce ne sono decine e decine, quello che ho preso io è questo: http://dx.com/p/232985

        Siccome il pad fornisce solo un cavetto USB senza spina, ho preso anche l’adattatore (http://dx.com/p/176662 ) e il ricevitore per S3 (http://dx.com/p/196595 ). I prezzi sono buoni, le spedizioni pari a zero (se spendi almeno 15$ puoi avere anche il tracking del pacco). L’unica rogna è che devi aspettare almeno un mese per ricevere la merce

      • Riccardo M

        Il sito è dx.com, ma non ho ancora ricevuto l’articolo. Le recensioni sono poche, ma tutte positive. Sul sito ce ne sono decine e decine, quello che ho preso io è questo: http://dx.com/p/232985

        Siccome il pad fornisce solo un cavetto USB senza spina, ho preso anche l’adattatore (http://dx.com/p/176662 ) e il ricevitore per S3 (http://dx.com/p/196595 ). I prezzi sono buoni, le spedizioni pari a zero (se spendi almeno 15$ puoi avere anche il tracking del pacco). L’unica rogna è che devi aspettare almeno un mese per ricevere la merce

      • Riccardo M

        Ricevuto oggi. Pare funzioni, ma farò una prova stasera, quando dovrò ricaricarlo, e ti farò sapere ;)

      • Riccardo M

        Ok, ora posso dirlo :D Stanotte ho usato la piattaforma per la ricarica e ha impiegato letteralmente TUTTA la notte. L’ho messo in carica verso l’una di notte, alle 11 passate era appena al 99%. Complice il fatto che l’alimentatore che ho collegato può erogare 1A, mentre il caricatore ne richiede 1.5 per erogarne 1 al telefono. Stanotte provo a caricare col caricabatterie del tablet che eroga 2.5A, credo andrà meglio :)

      • Riccardo M

        Ok, ora posso dirlo :D Stanotte ho usato la piattaforma per la ricarica e ha impiegato letteralmente TUTTA la notte. L’ho messo in carica verso l’una di notte, alle 11 passate era appena al 99%. Complice il fatto che l’alimentatore che ho collegato può erogare 1A, mentre il caricatore ne richiede 1.5 per erogarne 1 al telefono. Stanotte provo a caricare col caricabatterie del tablet che eroga 2.5A, credo andrà meglio :)

  • gerry

    se lo possono tenere, cmq a prescindere dal prezzo, ma qualcuno sa se la ricarica wireless funziona anche se lo smartphone ha una custodia?

    • alextwind

      si funziona. testato di persona

  • Riccardo M

    80?! Dalla Cina ne ho preso uno a 23$, scherziamo?!

    • Giuseppe

      Io 14$

      • Riccardo M

        Figuriamoci! Se si trovano a prezzi così bassi, perché mai uno dovrebbe pagare 80$ per un oggetto simile?

    • Giuseppe

      Io 14$

  • manu

    scusate , domandona , io ho il galaxy s3 adattato alla ricarica wireless con il touchstone della palm e il circuitino induttivo tra la backcover e la batteria , questo caricatore potrebbe sostituire il caricatore che ho ora della palm ? è compatibile con il circuito induttivo in dotazione con i cellulari palm ? essi son stati fabbricati prima della certificazione Qi a quanto ne so , per tanto ne sono sprovvisti…

  • Luca

    Io ho acquistato un ravpower da Amazon a 30 euro per il Nexus 5, costruzione ottima e funziona alla grande.

  • Bitace

    preferisco caricare il mio smartphone correndo su un tapis roulant che depredare il mio portafoglio di 80$ e rotti

    • cerre

      Ahahhahahhaha

    • zz1998

      Inoltre correndo sul tapis roulant fai sport, su un caricaatterie wirless no

  • marco

    i caricabatterie wirelles anno prezzi troppo alti e tempi di ricarica più del doppio di quelli tradizionali meglio aspettare le prossime evoluzioni

    • Androide

      - wireless
      – hanno
      – virgole, queste sconosciute

  • Fabio Gilè

    Sono impreparato lo ammetto (anche se ho un GNexus e quindi non potrei usarlo):

    Ma è davvero utile? che cambia dal normale carica batterie venduto con lo smartphone, tablet, ecc?

    Ho sempre bisogno di collegarlo alla rete elettrica e lo smartphone o tablet lo devo appoggiare alla basetta, insomma vincolato come se attaccato al cavetto con il PC o Carica Batterie. Booo…non ho capito nulla.

    • Simone Pagni

      tutti dicono che fa figo ma un utilità per me ce l’ha. dopo aver cambiato 2 volte sul GN il flat con lo spinotto per la ricarica (a forza di usarlo, per ben due volte, ha smesso di andare!, e non solo a me ma anche a un’amica) io vorrei acquistarne uno sul mio N5…

  • Daniel

    Output Voltage: 19V 1Amp Non sono troppi i volt? Con solo 1amp quanto tempo ci mette il nexus 7 a caricarsi?

    • Matteoari

      Cavolo davvero, il caricabatterie da muro di solito non è 5V? 19 mi sembra esagerato…

  • il pignolo

    C’è qualche buonanima in grado di dirmi quanto ci mette a caricare?
    (E quindi magari anche il dispositivo su cui l’ha usato o la capienza della sua batteria?)
    Grazie!

  • Pingback: Caricabatterie wireless TYLT VU: la recensione di Androidiani.com | Domondo.it()

  • Androizer

    sinceramente sarò un retrogrado, ma la ricarica col filo mi va più che bene

  • Anto

    Ma la Recensione di Nexus 5 non la fate più? :(

  • paolo

    ma wireless de che, devi tenerlo attaccato alla piattaforma, è molto più comodo il filo che ti permette di tenerlo in mano almeno

    • dario

      in che senso? wireless=senza filo, traduzione letterale! qui lo smartphone lo appoggi e te lo ricarica… mantiene ciò che promette! :D
      ma a parte questo quoto: il filo è più comodo, infinitamente più economico, suppongo anche molto più veloce nel ricaricare e ti risparmi almeno un altro po’ di onde elettromagnetiche, ché già ne abbiamo a sufficienza direi.

  • Aldo

    Ne ho acquistato a 32 euro su amazon compreso spese di spedizione per il mio nexus 4 e mi carica addirittura senza togliere la cover di protezione, con 80 euro ne compro quasi 3.

    • Rick Deckard

      Com’è la carica? Come da cavetto ufficiale? Sarei interessato all’acquisto a un prezzo ragionevole.. Un link sarebbe gradito ;)

    • kalabro

      A questi prezzi sono assurdi; ne ho preso uno su tmart dall’america per provarlo; 13 euro comprese le spese di spedizione.. dopo 21 giorni arrivato con posta ordinaria e funziona egregiamente; i tempi di ricarica non sono poi molto più lunghi, io l’ho preso a questo prezzo esplicitamente per il comodino, appena possibile ne ordinerò un altro per la scrivania… non mi dispiace avere il cell sempre al 100%.. dimenticavo provato con N4 e N5 con custodia Neo Hybrid e tutto ok

  • derapage

    costa più dell’ORB di Lg…

  • dario

    enrico, ti sei scordato un dato fondamentale: i tempi di ricarica!!! :D

  • Alberto Cardellino

    fino a quando non ci sarà la tecnologia che mi farà caricare il cell solo entrando in una stanza, queste cose sono solo prese in giro

  • Alberto Cardellino

    fino a quando non ci sarà la tecnologia che mi farà caricare il cell solo entrando in una stanza, queste cose sono solo prese in giro

  • masterblack91

    Questi sono tra gli accessori più inutili mai progettati…80 euro per poggiare il cell ad una base? ma che senso ha? non è la stessa cosa di attaccare il cavetto? Tra l’altro con il wireless è pure più lento…poi ormai i cell sono tutti con l’usb quindi basta 1 caricabatterie e ci carichi tutto…

  • Dario

    Domanda… Cos’ha di diverso da una classica docking station? Semplicemente perché non ha il connettore microusb? “Se non sbaglio” questo supporto è collegato alla rete con un filo e il cellulare deve stare appoggiato alla piastra quindi più che caricabatterie wireless bisognerebbe chiamarli caricabatterie induttive (di wireless hanno ben poco)!

    Continuo a pensare che non solo siano (ad oggi) un escamotage per abbindolare i clienti (sia per acquistare l’accessorio, sia per “pompare” il device con un optional discutibile) ma anche che siano meno utili del tradizionale cavetto!

    Esempio: sono alla scrivania, con il cellulare attaccato via usb che si stava scaricando, squilla e posso tranquillamente rispondere.
    Se invece lo avessi in ricarica induttiva se lo sollevo dalla piastra la ricarica si interrompe lasciandomi magari in braghe di tela nel bel mezzo della telefonata!

    • disqus

      +1

  • domenico

    Scusate l ignoranza, na htc one e suppirtato?

  • Marco

    Ragazzi non è per la scomodità di collegare e scollegare un connettore, per quanto io con le serie di alta fascia dei samsung mi trovo a disagio ogni volta che devo effettuare questa semplice operazione visto che l’attacco mi dà un’idea di grande fragilità ( ecco, mentre scrivo si è risentito e sé scollegato da solo…) tanto che oggi mia cognata ha portato lo stesso tablet che uso anch’io in assistenza poiché si è danneggiato proprio il connettore del device… il vantaggio si ottiene quando puoi appoggiare il telefono e caricarlo senza fare attacca stacca dal caricabatterie, oppure pensate di andare al bar, in ristorante, dove c’è stare in attesa e “appoggiare” in ricarica il telefono. Io lo chiamo progresso.

  • Marco ranzani

    ma quanti poveri ci sono in questo forum?? tutto sto casino per 80 euro!! poveri!!

    • Claudiano

      La poverta’ non dipende dai soldi che si hanno o non si hanno, la poverta’ e’ un qualcolsa che si ha dentro. Barboni!!