Snapdragon 820 debutta domani: Qualcomm nega problemi di surriscaldamento

10 Novembre 201537 commenti

Giornata cruciale quella di domani per Qualcomm: il chip-maker di San Diego presenterà infatti il suo nuovo Snapdragon 820, cui sarà delegato il compito di risollevare le sorti dell'azienda dopo la magra figura del predecessore.

Come ormai ben sapete, i clamorosi problemi di surriscaldamento registrati da Snapdragon 810 non hanno quasi mai permesso all’attuale chip top di gamma Qualcomm di esprimersi al meglio. Un problema che dovrebbe essere superato quest’anno, grazie alla realizzazione curata da Samsung e all’utilizzo dei nuovi core proprietari Kryo. Contrariamente al predecessore, Snapdragon 820 tornerà inoltre a una configurazione quad-core.

Alcune settimane fa, tuttavia, i media coreani avevano affermato che il problema surriscaldamento non fosse del tutto risolto, riferendo degli sforzi di Samsung per far fronte all’inconveniente.

I capo del marketing Qualcomm Tim McDonough si è affrettato a precisare, tramite Twitter, che, per quanto riguarda la gestione delle temperature, Snapdragon 820 rispetta e supera i requisiti dei produttori OEM: tuttavia, ricordiamo che a Maggio lo stesso McDonough aveva definito “spazzatura” i rumor (che rumor non erano più) sui problemi di Snapdragon 810. Meglio dunque aspettare i primi test per accertarsi della reale efficacia del nuovo chip.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com