Oneplus: fusione in arrivo tra Oxygen OS e Hydrogen OS?

4 Settembre 201627 commenti

Novità in vista per i possessori di un device marchiato OnePlus: sembra infatti che la società (ormai ex-startup) cinese stia lavorando ad una sorta di fusione tra i suoi sistemi operativi, Oxygen OS e Hydrogen OS.

Fin dal distacco con Cyanogen, OnePlus ha provveduto a creare due distinti OS per il mercato occidentale ed asiatico. Ora, se tutti noi conosciamo Oxygen OS e il suo approccio semi-stock, non tutti invece avranno avuto modo di confontarsi con Hydrogen OS, la controparte asiatica del tutto più simile a ROM orientali come MIUI di Xiaomi, FlyMe di Meizu ed EMUI di Huawei. Questa differenziazione è stata ritenuta necessaria per venire incontro alle preferenze e ai desideri totalmente diversi di due platee molto lontane tra loro, ma mantenere due ROM a quanto pare comincia a diventare uno spreco di energie e denaro che va a ripercuotersi sugli utenti, ad esempio sotto forma di aggiornamenti più lenti e bug da risolvere.

Per cercare di ottimizzare risorse e risultati, OnePlus starebbe per sua stessa ammissione mettendo in pratica una soluzione tanto ovvia quanto pericolosa: unificare Oxygen OS e Hydrogen OS, sviluppando un’unica ROM per tutti i suoi dispositivi e mercati. Il mezzo per raggiungere l’obiettivo e creare quindi un unico OS efficace e benvoluto dagli utenti sarebbero le Community Build, ovvero i firmware che l’azienda rilascia in anteprima ad alcuni utenti che ne hanno fatto richiesta per testare novità e correggere bug del sistema. Con la Community Build 3.5.1 rilasciata di recente, si cominciano a notare i primi accenni di maggior personalizzazione da parte di OnePlus: c’è infatti un file manager nuovo di zecca molto ben organizzato e funzionale, che molto ha mutuato da quelli presenti in alcuni OS orientali. Non mancano nuovi accenti dei colori, un’app meteo rinnovata e colorata, nuove transizioni e un dialer che perde la sua anima AOSP per guadagnare invece dei colori pastello. 

“Con le Community Build stiamo sperimentando nuove idee e feature, per poi rifinire grazie al feedback degli utenti. Non a caso, la prossima versione conterrà moltissime modifiche basate proprio sui feedback ricevuti”, dicono da OnePlus. E continuando a parlare di Community Build, dall’azienda confermano proprio come stiano lavorando per ”fondere” le loro due piattaforme in un unico OS. OnePlus ha infatti unito i team di sviluppo di Oxygen OS e Hydrogen OS in una sola squadra che adesso lavora ad un solo sistema operativo, di cui la Community Build 3.5 è solo il primo timido passo. Con tanto lavoro da fare e tante feature da gestire nei confronti di un pubblico così eterogeneo, queste build avranno proprio lo scopo di proseguire passo passo, a braccetto con le opinioni degli utenti (oltre naturalmente a risolvere i bug che affliggono il sistema), che potrebbero non gradire tutte le scelte altrimenti fatte unilateralmente.

Uno dei punti focali di questa decisione? Migliorare gli aggiornamenti software. Un rappresentante di OnePlus dichiara infatti che “il più grande beneficio di unificare i nostri team di sviluppo sarà velocizzare gli aggiornamenti. Sappiamo che abbiamo ancora molto da lavorare a riguardo, e questo è un passo importante nella giusta direzione.”

OnePlus ha da sempre puntato sugli appassionati di tecnologia offrendo un sistema operativo prossimo ad essere stock ma con qualche feature aggiuntiva, lo sblocco del bootloader in garanzia per favorire il modding e di recente si è anche offerta di aiutare gli sviluppatori ad integrare e sfruttare al meglio la fotocamera nelle proprie ROM. Detto questo, avvicinarsi verso gli OS preferiti dal pubblico cinese, con grandi icone, colori pastello a più non posso, senza app drawer e in generale molto iPhone-like potrebbe far storcere il naso a molti, ma è anche possibile (anzi probabile) che si opti invece per un prodotto equilibrato e arricchito solo di alcune personalizzazioni software in base al mercato, o magari facoltative. I puristi potrebbero a quel punto decidere di muoversi verso una della ROM supportate, anche se (a differenza degli esordi) non tutti gli acquirenti di OnePlus vorranno avere a che fare con il modding e i passaggi che questo comporta, avendolo acquistato per utilizzarlo così com’è.

Come sempre in questi casi l’unica strada per capire come andranno le cose è attendere ulteriori sviluppi (nel vero senso della parola in questo caso). Possessori di OnePlus, siete preoccupati o fiduciosi in vista di questa fusione?

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com