Nokia: saremo l’alternativa occidentale ad Huawei

17 Ottobre 201531 commenti

Rajeev Suri, CEO di Nokia, fa il punto della situazione e si esprime relativamente alla pianificazione strategica futura, con l'obiettivo di attirare l'interesse di importanti realtà e mettersi alla prova in settori che, fino a questo momento, erano rimasti inesplorati.

Dopo l’acquisizione di Alcatel-Lucent, il top manager ha illustrato gli obiettivi dell’azienda finlandese nel corso di un’intervista rilasciata per l’Economic Times: a quanto pare, Nokia sarebbe pronta a diversificare la propria attività in nuovi business, apparentemente lontani rispetto a quelli in cui si è operato finora, come ad esempio la pubblica sicurezza.

Vi è poi l’intenzione di ampliare i propri orizzonti per quanto riguarda le partnership di carattere commerciale, che non sarebbero più relegate esclusivamente al settore delle telecomunicazioni ma andrebbero ad interessare anche altre realtà, come Facebook e Google.

Nokia insegue il futuro

Nokia saremo l'alternativa occidentale ad Huawei

Le osservazioni sono inoltre ricadute sul portfolio clienti dell’azienda che, in base al parere di Suri, troverebbe di certo più similitudini con quello di Huawei piuttosto che in rapporto ad Ericsson e Cisco: proprio questa sarebbe la motivazione in grado di portare il brand a candidarsi come logica alternativa rispetto al colosso cinese.

Cosa ne pensate delle dichiarazioni appena lette? Credete che Nokia abbia le potenzialità per conseguire gli obiettivi prefissati oppure il tutto appare decisamente fuori portata?

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com